Buonanotte Toro, a Bilbao con rispetto e tanta grinta

Buonanotte Toro, a Bilbao con rispetto e tanta grinta

Buonanotte granata/ Domani, a Bilbao, sarà importante credere in due qualità: la grinta per passare e il rispetto per dimostrare il nostro stile

Commenta per primo!

Non c’è riposo per il mio cervello, stasera. Domani c’è LA partita. Ho passato la settimana a prendermi in giro, raccontando a me stessa che è troppo difficile, che ormai l’Europa è andata, bisogna pensare al campionato, l’importante è partecipare… ma non ce la faccio. Il cuore scoppia d’ansia al pensiero di domani e per dormire mi servirà un tazzone di camomilla corretto.

Cerco di immaginare l’ambiente che attende i ragazzi e i fratelli granata a Bilbao, la pressione forte di una realtà così interessante e di una tifoseria così calda. Il fatto che domani si debba vincere in uno stadio simile, così ricco di storia e di traguardi importanti per un popolo, è un traguardo che avrà bisogno di una grinta fuori dal comune, per essere raggiunto. E’ il momento di lanciare il cuore oltre l’ostacolo e non lasciarsi intimidire da nulla: è una partita, va giocata, e nulla è impossibile. Posso raccontarmi tutte le storie del mondo per essere realista o distaccata, ma stasera, mentre mi mangio le unghie nel buio della mia stanza, credo più che mai in quest’impresa. Ma c’è un’altra cosa in cui credo ancora di più.

Questo è un periodo difficile per il mondo del calcio, che sempre più facilmente viene accostato ad episodi violenti. Dopo Roma, leggo in molti articoli che anche la città di Firenze si ritrova ad aver paura per l’invasione inglese, e che messaggi razzisti e pieni di astio siano stati nuovamente esposti ieri sera nella curva… beh, non sto a ribadirlo dove, tanto avrete già capito. Non posso fare a meno di confrontare il rispetto che ha mostrato, al di là dell’ovvia e momentanea rivalità, la delegazione di tifosi baschi a Torino giovedì scorso, e non ho dubbi sul comportamento che sarà tenuto dai fratelli granata in trasferta. Per chi ama il calcio, come l’insonne sottoscritta, è impossibile concepire come eventi così pieni di emozione positiva, possano essere così spesso trasformati nello sfogo di elementi frustrati e astiosi, che siano appannati dal troppo alcool, o armati di pennarelli, striscioni e dizionario per tradurre frasi d’odio dal gob.. ehm.. dall’italiano al tedesco.

Io sono follemente innamorata del Toro, e l’amore che provo (perdonate il mio malinconico romanticismo, ma alla vigilia delle partite importanti divento una piagnucolona) non potrà mai dar vita a simili manifestazioni di schifo. Spero che domani riusciremo a dare una lezione di stile ad altre tifoserie, e ad onorare sul campo un impegno che ci meritiamo di portare avanti. Per il lavoro svolto e per il rispetto e il cuore che abbiamo.

Forza ragazzi, andate a conquistare la Spagna!

Buonanotte (insonni) granata…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy