Calciomercato Torino e il nodo centrocampo: tante scommesse, serve una certezza

Calciomercato Torino e il nodo centrocampo: tante scommesse, serve una certezza

In entrata / Da Lukic e Gustafson al ritorno di Tachtsidis: rinforzi per una mediana proiettata al futuro, ma manca ancora l’innesto per l’immediato. E quel feeling tra Mihajlovic e Kucka…

16 commenti

Una svolta tattica: questo il concetto che Mihajlovic ha cercato di imprimere al proprio Torino fin dal primo giorno all’ombra della Mole. Una differente modalità di vedere e vivere il match, con i giocatori chiamati ad un gioco molto più offensivo rispetto al recente passato e ad un pressing quasi asfissiante nei confronti degli avversati: verticalizzazioni immediate, esterni imprevedibili ed inserimenti in zona ‘calda’ da parte delle mezzali. Proprio un settore fondamentale di questo cantiere aperto che attualmente è ancora la squadra granata, è il centrocampo: uno dei reparti per i quali il tecnico serbo ha richiesto il maggior impegno in opera di rinforzo da parte della società.

Sisport
Sasa Lukic, scatto di Chiara Brunero

E se in un primo momento la situazione sembrava non decollare sulla scrivania del calciomercato per quanto riguarda il reparto mediano, ecco che a breve giro di boa il Torino ha piazzato tre colpi e nel frattempo ha salutato Alessandro Gazzi in direzione Palermo: Mihajlovic ha accolto a braccia aperta Sasa Lukic, Samuel Gustafson e Panagiotis Tachtsidis (un ritorno in granata per quest’ultimo) ma come apertamente dichiarato dallo stesso tecnico, ancora non basta. Le richieste del serbo sembrano essere chiare: il centrocampo deve essere ulteriormente rinforzato per permettere all’intera squadra di compiere quel salto di qualità tanto inseguito. Ed allora ad essere rilevante non è tanto il ruolo ricoperto dal – presunto – futuro acquisto, ma la propria qualità e soprattutto esperienza.

Samuel Gustafson Foto: Michael Erichsen / BILDBYRN
Samuel Gustafson Foto: Michael Erichsen / BILDBYRN

Finora i colpi messi a segno sono infatti rappresentati come detto da giovani scommesse (Lukic e Gustafson) o elementi in cerca di rilancio (Tachtsidis): pedine che potranno senza dubbio rivelarsi utili ma le cui qualità sono ancora di fatto tutte da scoprire e soppesare, e volte ad una “utilità” futura con ogni probabilità. Quello che manca a questo punto è il vero e proprio colpo da novanta, quell’acquisto in grado di garantire davvero qualcosa di più nell’immediato: per intenderci, un profilo in mediana che si allinei a quelli di Ljajic e Iago Falque nel reparto offensivo, un giocatore di qualità ma allo stesso tempo già pronto.

Kucka
Juraj Kucka , rinforzo ideale per Mihajlovioc

Ed ecco che il primo nome sulla lista di Sinisa Mihajlovic sarebbe proprio quel Juraj Kucka che lo stesso tecnico serbo aveva fatto in modo di ottenere nella passata stagione al Milan, e che adesso vorrebbe ritrovare in granata: il duttile centrocampista slovacco rappresenterebbe senza alcun dubbio un uomo in più a tutti gli effetti nel centrocampo granata, all’interno del quale porterebbe qualità e fisicità ma anche la giusta dose d’esperienza. Dopo tante scommesse volte al futuro, adesso il Torino si concentra sull’immediato: necessaria una certezza in mezzo al campo, Kucka il profilo ideale

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft+Bresciani - 1 anno fa

    Prendete Henriksen! O Paredes

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 1 anno fa

    Non mi riesce più di inviare commenti completi. Scusatemi. Volevo dire che Cucka non mollera’ il Milan e quindi dovremo cercare qualcun altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 1 anno fa

    Sul fatto che Mihajlovic abbia accolto a braccia aperte i tre nuovi centrocampisti nutro qualche dubbio, a parte, forse, Lukic in quanto serbo. Per quanto riguarda Kucka non penso che lasci il Milan per venire al Toro solo perché Mihajlovic lo stima. Come importanza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. geomilano200_727 - 1 anno fa

    secondo me siamo già carichi di giocatori come kucka….mancherebbe sempre un regista vero…a meno che Baselli non matura e diventa stabilmente il giocatore dell’inizio campionato scorso….tanta roba!!..forza toro sempre e cmq!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. puliciclone - 1 anno fa

    Ma difatti,Kucka può fare la mezz ala ma in regia ci va uno di classe,se vogliamo che la squadra giri. Bisogna spendere più dei soliti 2 -3 milioni,così come negli altri 2 ruoli,oramai da anni scoperti,portiere e terzino sx

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Djordy64 - 1 anno fa

    Sono pienamente soddisfatto dal mercato granata finora . Qualita aumentata ovunque e unico nodo sncora in porta dove ad oggi non c e un titolare sicuro. In questo momento mi verrebbe da dire Ichazo offre piu garanzie. Poi gli arrivi dipendino da chi verra ceduto con che formula e a quanto. Maksimovic e Petes. Cederli entrambi cuberebbe 45 milioni circa. Con 45 milioni se non sei scemo puoi rinforzare alla grande porta difesa e centrocampo. Sepe o Sirigu , Tomovic e De Silvestri o Calabria , Kucka e Poli o Paredes o Henrique. O Henriksen. Se cedi il solo Peres allora Tomovic che e un dx non serve e prendi un centrale mancino. Come Ferrari o silvestri. E Poli o Paredes o Obiang al centro. Obiang al centro sarebbe tanta roba in quanto molto dinsmico e conosce gli schemi di Sinisa. Non una scommessa alla Henrique insomma. Credo che il Toro dira la sua in questo campionato piu di quanto noi tifosi diciamo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. The Mtrxx - 1 anno fa

      io invece credo che terremo sia peres che maksi un altro anno, spero di sbagliarmi, ma e’ ormai meta’ agosto e ci son solo 3 settimane di mercato a dispozione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gehenna8_603 - 1 anno fa

      Concordo al 100%, quest’anno faremo correre un po di gente (ma ancora non basta…manca la ciliegina e un po di panna), sicuro non è squadra da lottare per la B come leggo da certi crisantemi umani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. alfonsolamonic_387 - 1 anno fa

    Non si può certo giudicare un giocatore osservandolo 45′, specie in precampionato, ma Kukca l’altra sera nel Trofeo TIM mi è parso molto statico e soprattutto non ha impostato un bel niente, nessun lancio illuminante e tanti retropassaggi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gian.ca_84 - 1 anno fa

    Spalletti ha liberato Paredes…a questo punto proviamo a prenderlo noi, anche sacrificando Bruno Peres…con Leandro staremmo a posto nel ruolo mentre Bruno non sembra funzionale al modulo del mister e vuole pure andar via…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alfonsolamonic_387 - 1 anno fa

      mi hai tolto le parole di bocca. Concordo pienamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Riccardo Granata - 1 anno fa

      si infatti, Peres alla Roma per Paredes+soldi sarebbe un sogno secondo me. Tanto Bruno con il nostro modulo non credo possa fare più molto, mi dispiace molto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. gehenna8_246 - 1 anno fa

      Paredes possibilissimo, ci spero, anche l’ingaggio non sarebbe esorbitante. Spiace davvero per Bruno bravissimo ragazzo penalizzato dal modulo di quest’anno. Maksimovic invece sacrificabilissimo, ha deciso di tenere la lampadina spenta, peggio per lui… in fondo Urbano promette a tutti cancelli aperti e poi deve aprirli(finchè valgono ancora qualcosa o ce li cercano) se no ci troviamo una squadra di bimbi capricciosi. E speriamo che RCS funzioni in modo da avere un Pres. meno “mortaccione” in futuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. The Mtrxx - 1 anno fa

    Kucka non viene…
    A meno che non si venda un pezzo grosso un regista degno del nome, uno che dia garanzie non verra’, meglio mettersi l’anima in pace e sperare per il meglio. Mal che vada c’e’ sempre Gennaio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Non so Kucka verrà oppure no, però adesso che il Milan ha finalmente cambiato proprietà, il loro mercato dovrebbe muoversi, sia in entrata che in uscita, quindi qualche possibilità potrebbe esserci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gehenna8_877 - 1 anno fa

      I mangiariso parlavano di investimenti per 400 mln. il fondo di acquisto è statale (quindi pressochè illimitato), non credo vogliano tenere giocatori come Kucka che buon giocatore ovunque sarebbe un brocco per i nuovi standard. Questi cercheranno di creare una specie di PSG anche se il tempo è poco, il marchio Milan è un brand che macina milioni anche senza scendere in campo e questi tutto sono tranne che scemi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy