Calciomercato Torino, il tabellone: occorre sfoltire, poi gli ultimi colpi

Calciomercato Torino, il tabellone: occorre sfoltire, poi gli ultimi colpi

Il punto / Ecco come è andata l’ultima settimana di calciomercato per i granata: fase di stallo in attesa delle cessioni

di Redazione Toro News

DIFESA

LONDON, ENGLAND - AUGUST 23: Ola Aina of Chelsea in action during the EFL Cup second round match between Chelsea and Bristol Rovers at Stamford Bridge on August 23, 2016 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images )

LONDON, ENGLAND – AUGUST 23: Ola Aina of Chelsea in action during the EFL Cup second round match between Chelsea and Bristol Rovers at Stamford Bridge on August 23, 2016 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images )

Trascorre un’altra settimana ed è tempo di fare nuovamente il punto sul calciomercato del Torino: un mercato che non ha regalato colpi in entrata negli ultimi sette giorni, e la motivazione è ormai nota. Giunti a questo punto della sessione infatti è evidente che i granata necessitino ancora di alcuni acquisti mirati per completare e rinforzare in via definitiva l’organico, ma è allo stesso modo risaputo che per poter intervenire ed acquistare queste pedine prima ci sia la necessità di vendere. Dal punto di vista numerico, infatti, la rosa a disposizione di Mazzarri deve essere in questa fase sfoltita per poi essere totalmente completata; il Torino si trova quindi in una fase di stallo. Ma andiamo a vedere nei dettagli la situazione legata ai vari reparti.

Per quanto riguarda il pacchetto difensivo, gli infortuni di Bonifazi e Lyanco hanno spinto i granata a guardarsi nuovamente intorno per un reparto che – idealmente e numericamente – sarebbe in realtà già completo: per stessa ammissione di Cairo e Petrachi, il Torino proverà a prendere ancora un difensore per rinforzare il pacchetto.
Resta aperto anche il capitolo esterni: Gibbs è stato proposto ma non è la prima scelta, c’è l’ipotesi Ola Aina del Chelsea.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granata - 4 mesi fa

    Rosa troppo ampia e, purtroppo, con alcuni giocatori pochissimo appetibili a causa di errori di valutazione nelle campagne acquisti passate, quando si comprava all’ ingrosso, sperando che nel mazzo ce ne fosse qualcuno buono. In primis Valdifiori che percepisce 800 mila euro netti di stipendio. Chi è disposto ad assumersi un costo annuo lordo di 1,6 milioni di euro per un lumacone di centrocampo? E poi Obi, discreto ma troppo spesso rotto, un problema che si conosceva già prima di acquistarlo. Quindi Aquah, piede ruvido e poca testa. Per non parlare di Niang, difficilissimo (se non impossibile) da piazzare alle condizioni di Petrachi e Berenguer, che continua a non convincere. Lo stesso Ljanco ce lo teniamo, ma non si sa in quali condizionmi fisiche. Poi ci sono i pezzi meno pregiati: Aramu, uno dei tanti Primavera mai sbocciati come Parigini, Ajeti, che nemmeno il Crotone retrocesso ha voluto tenersi e che insieme a Carlao e Sadiq è una “perla” del nostro direttore sportivo. Nella bagarre finale del calciomercato può succedere di tutto, ma credo che assai probabilmente Cairo vorrà rifarsi innanzi tutto dello sbilancio fra entrate e uscite finora registrato, magari buttando sul piatto uno come Baselli (speriamo non Ljajic, Iago Falque o Belotti). Spero sempre in qualche buon colpo, ma obiettivamente la situazione è molto complicata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13963316 - 4 mesi fa

    non vi è mai stato nessun progetto serio dal settembre 2005 fino ad oggi, e quindi anche questo campionato , ben che vada , andrà come gli ultimi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hagakure - 4 mesi fa

    …si avvicina la “zona Zappacosta”…!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroFuturo - 4 mesi fa

    Mi domando se questo ė il modo di condurre il mercato. Hai 3 discreti giocatori e dici pubblicamente che te ne vuoi liberare? Ma dove lo trovi l’ingenuo che ti darà 1€ in queste condizioni? E se poi restano, con che stato d’animo giocheranno? Ma fai vedere che ci tieni, che fanno parte del progetto di squadra, e poi eventualmente li vendi. Ma li vendi per prendere un centrocampista di qualità, uno che ti aumenta il rendimento, non uno che l’anno scorso giocava in serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 4 mesi fa

      Esatto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 4 mesi fa

    Tutti gli anni abbiamo venduto uno dei migliori.
    Non dico che Cairo lo farà di sicuro, ma che è altamente probabile.
    Gli esuberi non portano grano, Niang, Valdifiori, Obi, Acquah non contano, quello è solo sfoltire.
    Secondo me uno tra Iago e il Gallo lo salutiamo.
    Servono venti milioni per rinforzare il resto della squadra, minimo.
    Inutile avere l’attacco dell’era Mihajlovic con WM in panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Appunto .. prendere Mazzarri con la sua difesa a 3 e che non usa le mille mezzepunte che abbiamo …è veramente un mistero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Turin2.0 - 4 mesi fa

    In questa estate non adatta ai “braccini corti” è ora di piantare il seme giusto: tagliare i tanti rami secchi e dare campo a quanto di più buono si è seminato la scorsa stagione in primavera in questo calcio di oggi e con il modus operandi dispendioso che le maggiori società italiane hanno adottato questa estate noi dobbiamo ritrovare la nostra strada i Balon boys che è quella della “filosofia” che applica l’Athletic Bilbao o del Celtic dei Lisbon Lions noi x riprenderci i fasti la nostra storia solo crescendo al Fila i nostri giocatori futuri (magari acquistando meno fuori e osservando meglio i talenti che crescono a Turin e dintorni) possiamo riprenderci il nostro destino!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 4 mesi fa

      Son d’accordo, però te prego, metti ‘na virgola ogni tanto, sono arrivato a fine post in apnea.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. SiculoGranataSempre - 4 mesi fa

    La penso come GlennGould. Mai Belotti per Zaza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 4 mesi fa

    Io ritengo che ci sia una cosa sola che proprio non deve succedere. Vendere Belotti per ritrovarci Zaza. Se ciò accadesse, apriti cielo. E chiuderlo non sarebbe più possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Junior - 4 mesi fa

    Penso arriveremo a Zaza, è vero è gobbo e poco simpatico ma alla fine anche o animale era così ed è stato un buon idolo per noi. In tutto questo spero arriviamo a prendere un giocatore dalla testa pensante e piedi buoni a centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Sulla Gazzetta di ieri c’era scritto che il recupero di Lyanco procede bene. Non hanno messo date ma la missione di Tavana in Brasile è andata bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 4 mesi fa

      Metà settembre

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy