Calciomercato Torino, nodo terzino sinistro: e riguardo a Molinaro ed Avelar…

Calciomercato Torino, nodo terzino sinistro: e riguardo a Molinaro ed Avelar…

In entrata / Barreca è ormai il titolare, ma un’alternativa serve: il club granata ci pensa ma vuole prima valutare i progressi dei due laterali già presenti in rosa

2 commenti
Molinaro

Prosegue questo campionato di Serie A, è ormai alle porte la 14° giornata ed inevitabilmente si avvicina anche la finestra di mercato invernale che offre a tutte le formazioni la possibilità di rafforzarsi intervenendo ed andando così a colmare le eventuali lacune presenti nell’organico e palesate nel corso dei primi mesi. Per quanto riguarda il Torino, com’è noto e come anche già scritto su queste colonne, la priorità rimane indubbiamente un difensore centrale: non si tratta tuttavia dell’unica miglioria che il club granata potrebbe apportare alla rosa a disposizione di Mihajlovic, che in maniera particolare in un altro ruolo ha evidenziato una coperta nei fatti decisamente corta, ovvero il terzino sinistro.

“Nei fatti” perchè nella teoria il ruolo in questione è tutt’altro che scoperto, ed anzi la società di via Arcivescovado ha a libro paga ben tre giocatori: Antonio Barreca, Cristian Molinaro e Danilo Avelar. Tuttavia, l’unico a tutti gli effetti a disposizione del tecnico è il primo, che dopo un avvio di stagione trascorso in panchina ha saputo sfruttare la chance offerta dall’infortunio di Molinaro per mettersi in mostra e conquistare a tutti gli effetti la maglia di talentuoso ed indubbio titolare;  alle sue spalle però sarebbe necessaria un’alternativa, come ha dimostrato l’incontro di Crotone. Barreca non ha infatti preso parte alla trasferta dello Scida  per via di un attacco influenzale, ed è stato ben sostituito da Moretti che tuttavia non può essere considerato una vera alternativa nel ruolo: il senatore granata è encomiabile ed al solito particolarmente affidabile in fase difensiva, ma non possedendo determinate propensioni offensive spinge troppo poco.

Prima di pensare al calciomercato, però, il Torino aspetta di capire quando rientreranno proprio Avelar e Molinaro: per quanto riguarda il primo, ormai diventato quasi un caso, è stato in Brasile e poi ha proseguito qui in Italia la riabilitazione con un fisioterapista brasiliano ad personam; sta lavorando in modo specifico per cercare di tornare disponibile e la fatica sembra dare i primi frutti, ma si dovrà inevitabilmente aspettare ancora un po’ perchè il giocatore è di fatto fermo da più un anno. Molinaro invece sta lavorando ardentemente per tornare il più in fretta possibile, ma prima di marzo sarà con ogni probabilità difficile rivederlo in campo. Una sorta di paradosso per il Torino, che nel ruolo numericamente più saturo della rosa si trova quindi ad essere praticamente scoperto, tanto da dover adattare un giocatore nel momento in cui il titolare non sia nelle condizioni di disputare tutte le partite.

Sisport
Scatto di Chiara Brunero

Al contempo però, va sottolineato un altro aspetto particolarmente importante legato alla questione: ovvero che il club granata andando ad accaparrarsi un’alternativa sul mercato andrebbe così ad avere a libro paga addirittura quattro terzini sinistri, decisamente troppi anche considerando la lista valida per il campionato, dalla quale è già stato tagliato uno dei due attualmente presenti in rosa (Avelar) Il terzino sinistro rimane ad ogni modo un nodo da risolvere per il Torino, che valuterà tutte le situazioni e le differenti possibilità prima di agire sul mercato considerando anche che come detto non rappresenta l’assoluta priorità.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. biziog - 2 settimane fa

    temo che a questo punto per Avelar si possa prospettare la fine della carriera…
    peccato perché nelle poche partite che giocò aveva ben figurato ed è sicuramente un ragazzo serio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fabrizio - 2 settimane fa

    wow Avelar? lo avevo completamente dimenticato….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy