Calciomercato Torino, Serie B e ripescaggi: Aramu e Butic restano in attesa

Calciomercato Torino, Serie B e ripescaggi: Aramu e Butic restano in attesa

In uscita / I due giovani sono destinati a partire: hanno richieste nel campionato cadetto, ma la situazione delicata rallenta ogni valutazione

di Federico Bosio, @fedebosio19

Lavora anche sulle uscite il Torino in questa settimana finale di calciomercato, con alcuni giocatori in attesa di conoscere il proprio imminente futuro: se il club di via Arcivescovado si sta concentrando sulle trattative di prim’ordine, come quella che ha condotto Joel Obi al Chievo e quella che dovrebbe condurre Afriyie Acquah all’Empoli, l’attenzione a pochi giorni dal gong si sposta anche su quei profili più giovani ma che necessitano comunque di una sistemazione. E’ il caso per esempio di Mattia Aramu e Karlo Butic. I due giocatori offensivi non si trovano a dire la verità nella medesima situazione, ma sono accomunati da un’attesa che non dipende né da loro né dal club granata.

Sia per il fantasista classe ’95 che per l’attaccante fresco protagonista della scorsa annata in Primavera, sono arrivati interessi da parte del campionato cadetto: entrambi dovrebbero comunque partire con la formula del prestito, per maturare e dimostrare il proprio valore presso altri lidi con lo scopo di fare poi successivamente ritorno alla casa madre. Situazioni da valutare e soppesare, ma che restano al momento comunque bloccate. Da cosa? Dalla Serie B stessa: è argomento ormai noto il caos che ha preso il sopravvento nelle ultime settimane in merito non soltanto all’inizio ma anche alla composizione del campionato cadetto 2018/2019, che potrebbe non vedere più la partecipazione di 22 compagini. Ventilata infatti, da un comunicato della Lega nella persona di Mauro Balata, la possibilità di bloccare i ripescaggi – resi necessari dall’esclusione di Cesena, Bari ed Avellino – e dare il via ad un torneo a 19 squadre. Da verificare tuttavia la fattibilità di tale proposta, con l’AD del Catania – inizialmente ripescato – Pietro Lo Monaco che ha già gridato al golpe.

La situazione dovrebbe parzialmente schiarirsi nella giornata di domani, quando verranno resi noti i calendari. Nel frattempo, sia Aramu che Butic attendono gli sviluppi per valutare eventuali interessi ed offerte. Per il primo si è registrato l’interesse di Ascoli e Foggia su tutte, mentre per quanto riguarda il croato – che sta anche discutendo il prolungamento con il club granata – era stata la Ternana a muoversi con anticipo, ma ad oggi non si sa ancora a quale campionato parteciperà, ed ecco che il Toro aspetta quindi eventuali ‘rilanci’ di Cittadella ed ancora una volta Ascoli; potrebbe rientrare in gioco anche il Catania, appunto anch’esso legato ai ripescaggi. L’intenzione del Torino resta comunque quella di salutare le due pedine con la formula del prestito, ma l’obiettivo è quello di trovare ad entrambi una sistemazione in Serie B. Discorso quindi in stallo, in attesa di conoscere la verità e la decisione definitiva su calendari e ripescaggi.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. microbios - 2 mesi fa

    L’Atalanta ha lanciato Barrow, 19 anni, 4 gol nelle qualificazioni di Europa League, direttamente dalla primavera. Non mi è chiaro perchè noi non possiamo farlo con Butic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 2 mesi fa

    Aramu persona seria, Longo ne parlava bene. Forse non è però all’altezza di una seria A. Su Butic invece ci scommetto, come su Ferigra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 2 mesi fa

    Magari farebbero meglio, e molto, di Acquah e Nyang!
    Voglia, grinta, gioventù, entusiasmo, disponibilità, cuore Toro,spirito di sacrificio, per me, fanno girare meglio la palla e magari la spediscono in rete!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. masterfabio - 2 mesi fa

    Aramu sarebbe il caso di cederlo definitivamente, il prossimo anno va in scadenza e finora non è sembrato adatto alla serie A. Mi spiace perché era uno degli ex Primavera in cui credevo di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 2 mesi fa

    Butic titolare con Edera, gli altri li vendiamo tutti così vinciamo lo scudetto del bilancio e la coppa delle plusvalenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy