Calciomercato Torino, vice-Belotti: Okaka spera in Mazzarri, ma per ora c’è Niang

Calciomercato Torino, vice-Belotti: Okaka spera in Mazzarri, ma per ora c’è Niang

Approfondimento / L’attaccante scuola-Roma: “Con Mazzarri mi sento forte. Ma non parlo di mercato…”

11 commenti

Attaccante o non attaccante? Il vice-Belotti è la questione che da settimane si riteneva la principale per il Torino, sul mercato di gennaio. Con il mercato di riparazione ormai iniziato da qualche giorno, però, la risposta della società di via Aricvescovado per il momento è ispirata alla prudenza. Se gli altri centravanti giovani in organico, Sadiq e De Luca, hanno cambiato lido non essendo stati ritenuti pronti, per ora sul fronte entrate è tutto in stand-by. Il secondo infortunio di Belotti, infatti, ha dato a Niang la possibilità di recitare, e ben interpretare, il ruolo da prima punta. Le recenti prove del franco-senegalese hanno fatto sorgere il dubbio sull’effettiva utilità di ricorrere all’acquisto di un altro centravanti, almeno nell’immediato.

CANDIDATURA – E così, sono cambiate in parte le priorità del Toro sul mercato: innanzitutto servirà un centrocampista (LEGGI QUI), poi si penserà ad un eventuale vice-Belotti. Ma come si evolverà la situazione? Di certo, se il Torino volesse, un rinforzo là davanti lo troverebbe, e anche velocemente. Ad esempio c’è Stefano Okaka. L’ex Sampdoria e Anderlecht continua a mandare messaggi d’amore e di stima al suo ex tecnico: “Mazzarri? Lui ti studia, parla con te, cerca di capire come sfruttare al meglio le potenzialità di ogni giocatore che ha in rosa – ha dichiarato il classe ’89 al Corriere della Sera di Torino – Diceva sempre: ‘l’importante è che quelli forti facciano i forti’. Ed io con lui mi sento forte“. Appena qualche giorno fa, però, Cairo gli aveva chiuso le porte, in un’intervista a“Radio Anch’io Sport”: “Non fa al caso nostro – ha dichiarato il patron granata ai microfoni di RadioUno (LEGGI QUI)- Abbiamo già Belotti”. Verità o i soliti stratagemmi di mercato?

VERSO IL FUTURO – Non c’è solo Okaka, a portata di mano del Toro: Pazzini lascerebbe il Verona, Falcinelli è un altro che vedrebbe di buon occhio l’approdo in granata. Una lista di attesa lunga, considerando che comunque l’eventuale nuovo centravanti dovrebbe fare i conti con l’ingombrante presenza di Belotti. Il Toro, dunque, volendo, un vice-Gallo lo porterebbe a casa. Ma lo scenario attuale vede l’intenzione di riservare energie e risorse soprattutto sull’innesto a centrocampo, e poi si vedrà. Sempre in attacco, tuttavia, c’è l’affaire Damascan in atto da settimane, con i contatti tra Torino e Sheriff Tiraspol che proseguono. Un colpetto di mercato che, nel caso riuscisse, sarebbe però rivolto più ai piani per la stagione 2018/2019 che pensato come soluzione per l’immediato.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 4 giorni fa

    A me Okaka non è mai piaciuto più di tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 4 giorni fa

    Spero che i nomi citati nell’articolo siano buttati a caso….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Grande Torino - 4 giorni fa

    Lasciamolo agli inglesi, non credo che al Toro serva e faccia molta differenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. torotranquillo - 4 giorni fa

    Ma cosda centra Niang col vice Belotti? Niang è una soluzione azzeccata 1 volta su 10 finora all’occasione. okaka servirebbe eccome! Da far entrare quando si è sotto di un goal, quando belletti non c’è o quando qualcosa non funziona. Ma come sempre servono i soldi, il problema è sempre quello. E allora vai con scartine e riserve di squadre sotto il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 4 giorni fa

      Tu parli di scartine e riserve, ma Okaka che cos’ è scusa? 6 presenze e un gol, a me pare uno scartino anche lui. Ma l’importante è criticare a prescindere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. torotranquillo - 4 giorni fa

        Beh è stato convocato in Nazionale, ha fatto parecchi goal, ha fisico. Qui si parla di una riserva da tenere in panchina. Non è che puoi comprare un fuoriclasse, no? Ma neanche l’ennesimo Remacle inutile. Sul fatto che io critichi, non mi sembra proprio mi sembra di essere l’ultimo degli ottimisti su questo blog.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 4 giorni fa

      guarda che tra okaka e niang come prima punta c’è un abisso….a favore di quello che la maglia granata l’ha già addosso 😉
      acquisto decisamente inutile. piuttosto cerchiamo di prendere un centrocampista forte, che abbia fisico, corsa e piedi buoni. ma qui la vedo dura…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Luke90 - 4 giorni fa

    Il mercato di gennaio lascia un po’ il tempo che trova… ci sono giocatori che hanno fatto tanta panchina, quelli reduci da infortuni o quelli che si svincoleranno nel prossimo anno e mezzo… ci vuole fortuna per fare affari adesso e, soprattutto, affari che siano anche profittevoli dal punto di vista tecnico ed economico. Quindi, chi prendi prendi è sempre un mezzo salto nel vuoto..

    Detto questo, leggevo poco fa di Peres (forse in Turchia), di Giaccherini (che ci ha snobbato) e di quel pistola di Maksimovic che “rischia” di andare al Benevento (tanto cine per nulla) … non so se ridere o piangere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GrazieMondo - 4 giorni fa

      E Cerci no fa da ridere?!?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. maraton - 4 giorni fa

      queste notizie a me fanno decisamente ridere. vedere che chi snobba il TORO o preferisce altri lidi per il famoso “calcio che conta” ridotto ad elemosinare un’ingaggio o un minutaggio per non farsi dimenticare in qualche provinciale mi mette solo di buon’umore :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Spygor - 4 giorni fa

    Spero che l’esperienza serva a non commettere gli stessi errori…Il mercato a Gennaio,detto anche di “riparazione”,non ripara proprio un bel niente.Raramente si sono visti giocatori arrivare Gennaio e cambiare nettamente il corso del campionato della squadra che li ha acquistati…Se arriva qualcuno,deve essere un giocatore di un certo livello,non una riserva messa lì a fare numero…Certo potessimo prendere un buon centrocampista e un attaccante come alternativa a Belotti,non sarebbe male…Vero anche che quando rientrerà il “Gallo”,Niang renderà lo stesso?Speriamo che Mazzarri che è un allenatore,sappia valorizzare e dare a ognuno il suo posto in campo…Per quello che si è visto pare proprio di si!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy