Carpi-Torino 2-1: occasione sprecata. Davanti al grande piatto, si blocca l’appetito

Carpi-Torino 2-1: occasione sprecata. Davanti al grande piatto, si blocca l’appetito

Finale al “Braglia” / Capitombolo della squadra di Ventura, di mezzo anche un pizzico di sfortuna. Primo successo per i biancorossi

Carpi-Torino difesa

Peccato, un vero peccato. L’occasione era ghiotta, in palio non solo tre punti, non solo la vetta (effimera) della classifica. Ma molto di più. La gloria che spetta agli eroi, la possibilità di guardarsi allo specchio e sapere di aver finalmente fatto capire a tutti che cosa vuol dire essere del Toro. Sentirsi squadra, sentirsi un unico e indissolubile essere, capace di andare oltre ogni limite e preconcetto.

Invece no, nulla di tutto questo. Carpi-Torino termina con una sconfitta. Al Braglia la squadra di Ventura si scioglie, si blocca davanti alla portata principale. Quasi subentra la paura di fare indigestione. La fame, l’appetito vengono meno sul più bello. Sarebbe potuto essere un successo storico, sulle orme degli scudettati di Radice che nel ’76-’77, con il tricolore sul petto, fecero una partenza sprint vincendo 6 gare nelle prime sette giornate: 5 fila, poi un pari e poi ancora un successo.

E qui la mente apre ai classici corsi e ricorsi storici. Nemmeno troppo passati. Ottobre 2012, il Cagliari del neo tandem Pulga-Lopez affronta il Torino all’Olimpico, trovando la prima vittoria. Anche in quel caso di misura, anche in quel caso (in parte) a causa di una sorte avversa: su quel rigore assegnato – e trasformato da Nené – ci sono ancora molti dubbi…

Ad ogni modo, tornando al presente, sebbene si debba parlare di un’occasione persa, forse sprecata, il Toro torna a casa a testa alta. Perché questa squadra ad oggi resta ai vertici del panorama nazionale, questi giovani, questi senatori a cui nessuno come ogni anno avrebbe dato due lire (per di più bucate) continuano la propria marcia verso un campionato che li deve vedere protagonisti.

Sarebbe stato bello potersi ergere e guardare tutti gli altri dall’alto, anche solo per un minuto, anche soltanto per una notte. Ma poco importa. Occasione persa sì, ma appuntamento – speriamo – soltanto rimandato.

19 commenti

19 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. wtoro - 2 anni fa

    Scusa mirko ma hai visto la partita.Gli avversari erano estremamente modesti,almeno per quello si è visto,e noi abbiamo fatto peggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mircko07 - 2 anni fa

      ok sono daccordo… ma semplicemente credo che la partita non rispecchi la vera realtà…. insomma fossero mancati 2 giocatori.. sarebbe preoccupante… ma solo sulle fasce mancano titolari e diretti sostituti di ruolo… insomma… credo che al ritorno … ammesso che siano tutti disponibili (a torino) il carpi debba stare un po piu in guardia…. SEMPLICEMENTE NON CI VEDO TUTTO QUESTO ALLARMISO….. oppure bisogna vincere tutto a tutti i costi come la squadrache tutti conosciamo benissimo…… ogni tanto una sconfitta ci sta …anche se fuori casa con una formazione risicata contro
      una neopromossa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mircko07 - 2 anni fa

      COMUNQUE FORZA TORO SEMPRE!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mircko07 - 2 anni fa

    Ma non si è accorto nessuno che non è la formazione titolare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. wtoro - 2 anni fa

    è una vergogna.Come si fa ad andar a Modena per vedere un gioco del genere, ci si chiede perchè gli abbonamenti siano pochi? Rispondiamoci da soli.Vergogna ed ancora vergogna, giocavamo con una squadra estremamente modesta e si vedeva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabrizio - 2 anni fa

    Il Torino torna ha testa alta ??? Contro un Carpi da un gioco tutto sommato mediocre ??? (solo 2 tiri in porta). Ilgiornalista Manolo Chirico dovrebbe rivedere con più obiettività le sue analisi…
    Si prenda atto che il Torino nelle ultime gare, dal Verona al Chievo al Palermo, ha evidenziato un certo affanno nel gioco.., con un centrocampo inesistente. Oggi il Carpi (una squadra tutto sommato mediocre) ha ridicolizzato il Toro.., alla sua ennesima partita “NON” giocata. Gli unici a macinare una certa pressione sono stati Maxi Lopez e Acqua. per il resto buio totale compreso l’allenatore. Il Torino, se va bene, ripeterà la stessa performance dello scorso campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fabrizio - 2 anni fa

      “..a testa alta.. “(scusate l’errore di battitura)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. claudio sala 68 - 2 anni fa

    Occasione persa . niente da dire. Il carpi sarà l’unica partita che vincerà. Spero che Ventura faccia tesoro di questa sconfitta visto che ha sbagliato nel prepararla. Saluti a tutti e addio sogni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. RDS - 26/04/15 Toro 2 - Merde 1 - 2 anni fa

    Partita priva di mordente da parte nostra a parte gli ultimi 15 minuti, comunque ricordiamoci che mancavano 5 titolari, d’accordo con chi criticava chi diceva che Peres poteva essere venduto tanto avevamo Zappacosta, Belotti ancora una volta non è entrato mai in partita speriamo che si svegli e si sblocchi presto, non capisco come Acquah rimanga fuori dai titolari quando complessivamente abbiamo otto assenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. lugior43 - 2 anni fa

    Per ora in verità Zappacosta e Belotti stanno mancando rispetto alle aspettative: Zappacosta troppo timido, si limita quasi sempre a scambiare col compagno più arretrato, Belotti sembra un fantasma (ma ha mai toccato palla, oggi ???). Sono giovani e bisogna aspettarli, ma devono darsi una mossa, ora che servono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_436 - 2 anni fa

      zappacolta è più forte a spingere che a difendere…ovvio che se imposto una partita col giro palla in aerea …palla in mezzo a vives e via giropalla dietro…e fai schierare il carpi in 11 dietro la palla zappacolta è inutile.
      ventura ha sempre ste giornate in cui pensa di avere di fronte il barcellona mentre davanti c’erano 10 scarpai senza arte en parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sterio90 - 2 anni fa

    La cosa che non capisco è: ma cosa cambia? come facciamo a giocare così male dopo aver giocato così bene solo qualche giorno prima? (andazzo costante non solo una tantum).
    E come se non bastasse con l’ultima della serie pure.. Non mi sento di dire che il Carpi se lo sia meritato, ma di sicuro il Toro non ha fatto nulla (o quasi) per cambiare l’esito.. solito Primo tempo regalato al vento e alla noia.
    Senza Peres non c’è un giocatore in grado di saltate l’uomo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_466 - 2 anni fa

      la colpa è tutta di ventura. ripeto ha la malattia da 8 9 posto.per questo se c’è da rischiare di fare il salto non lo fa mai.
      oggi contro sti morti schieri tre mediani dai piedi quadrati? ma uno con le palle avrebbe messo prcic.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabrizio - 2 anni fa

      Ti ricordo che é dalla partita con il Verona che stiamo giocando male..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. pino.maiuli_896 - 2 anni fa

    Abbiamo fatto entrare nella storia una squadra già retrocessa facendole vincere la sua prima e forse unica partita in serie A; siamo fenomenali a far resuscitare i cadaveri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. jon1_842 - 2 anni fa

    ma poi bastava poco per fare vittoria piena…loro han fatto un tiro e mezzo….allucinante. perdere con chievo e carpi. potevamo essere in vetta tranquillamente. ventura purtroppo non ha la mentalità vincente e si vede anche dalle interviste ..sempre a parlare di piedi per terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. maxmurd - 2 anni fa

    Diciamocelo chiaro: centrocampo SBAGLIATO fin da subito.
    L’abbiamo visto tutti Acquah al posto di Gazzi (o Vives) in campo come cambia la aprtita.

    Abbiamo sprecato 60 minuti di partita. Mi domando il perchè!!!!

    Caro mister NON PUOI PRETENDWERE che Gazzi e Vives ti facciano il gioco di cui abbiamo bisogno! Tienine UNO in campo, e stop!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jon1_304 - 2 anni fa

      purtroppo è un mister con tanti pregi ma che si sente sempre non in grado di fare il vero salto…ecco perchè cicca sempre le partite chiave. purtroppo ha la mentalità da piccolo allenatore che dentro di se pensa di non poter vincere nulla di importante e predica infatti sempre umiltà.
      oggi bastava mettere belotti e acqua li asfaltavamo facile come a verona d’altronde dove non appena entrò acqua cambiammo passo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pino.maiuli_896 - 2 anni fa

    Che prestazione penosa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy