Catania-Torino 3-2 Sintesi e commento

Catania-Torino 3-2 Sintesi e commento

Primo tempo: Inizio di gara col botto: granata in vantaggio alla prima occasione e raggiunti dopo un minuto. Al 7’ è Rubin dalla sinistra a sventagliare verso il centro un cross molto interessante, puntuale l’inserimento di Colombo alle spalle di Sabato e preciso  l’impatto con il pallone che in diagonale supera l’incolpevole Bizzarri. Palla al centro e Catania subito in…

Primo tempo: Inizio di gara col botto: granata in vantaggio alla prima occasione e raggiunti dopo un minuto. Al 7’ è Rubin dalla sinistra a sventagliare verso il centro un cross molto interessante, puntuale l’inserimento di Colombo alle spalle di Sabato e preciso  l’impatto con il pallone che in diagonale supera l’incolpevole Bizzarri. Palla al centro e Catania subito in parità grazie ad una stoccata di Mascara dal centro dell’area, favorita da un’azione di Paolucci, bravo a superare Diana (parso sottotono) e ad imbeccare il compagno.
Nei primi 25’ la sfida è molto equilibrata con azioni da una parte e dall’altra. Clamorosa l’occasione fallita da Barone al 14’, lanciato alla perfezione da Stellone, ma impreciso e precipitoso al momento di concludere in porta, solo dinanzi a Bizzarri.

Il Catania con il passare dei minuti alza il baricentro e si propone con maggiore continuità nella metà campo granata. Amoruso e Stellone, invece, si vedono poco e vengono serviti soprattutto quando si trovano ad agire lontano dall’are di rigore.
Gli etnei trovano il vantaggio al 39’ con un calcio piazzato di Mascara, abile  scavalcare la barriera con il suo destro e ad infilare la sfera alle spalle di Sereni.
Nel finale i granata hanno tentato con decisione di reagire ma il colpo di testa di Amoruso, servito da Ogbonna è terminato a lato. Gara sinora giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Serve però più cattiveria sottoporta da parte dei granata.

Secondo tempo Non basta un finale tutto all’attacco per portare a casa un punto dalla trasferta di Catania.
Il Toro inizia la ripresa compatto e deciso e così come avvenuto nella prima frazione trova la rete nei primi minuti. Ancora protagonista Colombo che assistito da uno Stellone generosissimo si procura un rigore netto, causato da un intervento falloso di Terlizzi. Amoruso trasforma con freddezza e precisione.
La sfida prosegue sui binari dell’equilibrio con entrambe le formazioni che cercano il gol vittoria senza sbilanciarsi troppo.

Il Catania ci prova con un Mascara su alti livelli ed un Paolucci intraprendente ma poco concreto. I granata restano compatti, Di Loreto rimedia un’ammonizione che gli costerà una giornata di squalifica (era diffidato) e De Biasi inizia a giocarsi i cambi.
Il primo è Pratali per Pisano: la volontà del tecnico è quella di inserire un centrale alto da contrapporre alla torre dei siciliani Plasmati, che di testa impegna Sereni.
Al 23’ la sostituzione che farà discutere parecchio. GdB toglie un Amoruso che in settimana si era allenato poco e che quindi non può essere al massimo della condizione. Al suo posto inserisce Abbruscato, quindi non Bianchi e nemmeno Rosina.

E’ proprio Abbruscato, comunque, con una bella volata sulla destra a creare un pericolo per la difesa rossazzurra ma pochi istanti dopo, praticamente sul rovesciamento di fronte il solito Mascara segna il gol partita. E’ Tedesco dalla fascia sinistra (Diana oggi ha sofferto molto in copertura) a pescare il numero 7 che appoggia alle spalle di Sereni il 3-2.
Nel finale dentro Rosina al posto proprio di Diana: il Toro cerca con generosità il pari, soprattutto grazie alle iniziative di Stellone, ispirato ma troppo lontano dalla porta. La difesa catanese però regge ed il Toro perde una gara vibrante e combattuta.
Da sottolineare l’eccessiva leggerezza con cui si è difeso il vantaggio iniziale (subito pareggiato) e da valutare la decisione del tecnico di rinunciare ancora una volta per tutta la gara a Bianchi e per 82’ a Rosina. La classifica, considerando anche gli altri risultati di giornata, torna a farsi preoccupante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy