C’è la Lazio sul cammino del Toro: Glik pronto a colpire

C’è la Lazio sul cammino del Toro: Glik pronto a colpire

Focus on / Il capitano dei granata ha già realizzato due gol contro i biancocelesti, entrambi decisivi: è l’occasione giusta per sbloccarsi e tornare ad essere il ‘bomber aggiunto’ che ha tanto aiutato Ventura lo scorso anno

2 commenti

Sono ormai trascorse 8 giornate di questa Serie A e nel positivo avvio di campionato di questo Torino c’è un piccolo dettaglio che ancora manca e che lo scorso anno aveva fatto molto comodo ai granata: i gol di capitan Glik.

E’ chiaro, il difensore polacco, anima e cuore di questo Torino e vero e proprio beniamino dei tifosi ha altre mansioni in campo e il suo compito fondamentale è quello di arginare gli avversari ed impedire che si avvicinino pericolosamente alla porta difesa da Padelli. Kamil, che in campionato non ha ancora saltato un singolo minuto di gioco, anche quest’anno sta svolgendo bene le sue mansioni: non a caso è al secondo posto tra i granata per palloni intercettati, con una media di quasi 3 a partita.

AC Chievo Verona v Torino FC - Serie A
Glik contro Meggiorini durante Chievo-Toro

Durante lo scorso anno però Glik si era segnalato anche in zona gol: sugli sviluppi dei calci piazzati e dei calci d’angolo in particolare era infatti diventato una vera e propria sentenza per gli avversari, regalando con le sue incornate punti preziosissimi alla causa del Toro e terminando la stagione come terzo miglior marcatore dei granata con 7 gol fatti alle spalle solo dei due bomber Quagliarella e Maxi Lopez.

Lazio-Torino
Glik e Klose in Lazio-Torino della stagione 2012-13

Adesso arriva la Lazio, avversario che Kamil conosce bene avendolo già affrontato in 7 occasioni tra campionato e Coppa Italia, ma soprattutto formazione alla quale il centravanti polacco ha già fatto male per due volte, anche in questo caso mettendo a segno reti pesanti come macigni. Il 31 ottobre 2012 segnò all’Olimpico il suo primo gol in maglia granata, dando al Toro il vantaggio dopo 10′ in un match terminato poi 1-1. La stagione successiva, questa volta a Torino, era stato ancora lui a realizzare al minuto 19 la rete che regalò ai granata i tre punti. Nessuna rete invece lo scorso anno, quando il Toro si trovò per tre volte a soccombere agli aquilotti, in campionato e pure in Coppa Italia. Domenica però riecco i biancocelesti: sarebbe l’occasione giusta per tornare a colpire portando possibilmente altri punti al Toro e ridiventando quel ‘bomber aggiunto’ che tanto è stato fondamentale in passato.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 1 anno fa

    GLIK GLIK GLIK !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. robert - 1 anno fa

      Glik sarà anche bravo ma come mai la difesa del Toro è un colabrodo ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy