Cesena-Torino, statistiche a confronto: il peggior attacco contro la seconda peggior difesa

Cesena-Torino, statistiche a confronto: il peggior attacco contro la seconda peggior difesa

Cesena-Torino/ I dati delle due squadre parlano chiaro: il Toro è inferiore solo per numero di gol segnati. Se si osservano altri aspetti il confronto infatti quasi non regge e sembra favorire nettamente i granata

 

Domani, alle ore 15 al Manuzzi il Toro affronterà il Cesena di Di Carlo, in un match da vincere a tutti costi. I granata, questa volta, non hanno scuse: l’avversario che andranno ad affrontare non è certamente irresistibile. La parola d’ordine non è solo vincere, ma anche convincere. Offrire una prestazione maiuscola per dimostrare che il Toro non dovrebbe neanche prendere parte alla lotta per non retrocedere. Le statistiche parlano infatti abbastanza chiaro. Il Cesena ha vinto una sola partita, e lo ha fatto alla prima di campionato contro l’Empoli. Da quel momento, solamente sei pareggi e ben undici sconfitte. Dall’alto dei loro dieci punti in più, i granata “vantano” quattro vittorie, quattro pareggi e sette sconfitte. L’ultima partita da bottino pieno, contro il Genoa all’Olimpico.

Per quanto riguarda il numero dei gol fatti e subiti, certamente la sfida di domani non mette in vetrina grandi qualità finalizzatrici o caratteristiche eccellenti. Da un lato, il Toro ha subito solamente 19 reti, ma ne ha segnate 13: peggior attacco a pari merito con il Chievo. Dall’altro il Cesena se la vede anche peggio: quindici gol fatti a fronte di ben 36 subiti, che la rendono la peggior difesa davanti solamente al Parma (39 reti subite). Insomma, una sfida non sicuramente tra grandi bomber di razza, ma che potrebbe favorire i granata ed esaltare il loro stentato gioco offensivo.

Ecco anche una serie di altri dati statistici: il Cesena è, si potrebbe dire, una squadra dai record negativi. Tra le compagini di Serie A è quella che in assoluto tira in media meno calci d’angolo per partita (3.4), contro i 5.5 dei granata. Nel possesso palla è penultima (per pochi secondi di distacco) sopra il Chievo: una media di 20’17” a partita. Gli uomini di Ventura, invece, sono a quota 26’21’‘. Il Torino è addirittura quinto nella media dei tiri a partita (13.4), il Cesena invece è, come spesso accade, ultimo (7,2). Infine, tra le 20 squadre della massima serie, è ultimo nella supremazia territoriale, ultimo nell’indice di pericolosità (solo 33%). Penultimo posto, invece per la percentuale passaggi riusciti: 59,4 % contro il 67,4 % del Toro. Insomma, lo dicono anche i numeri: il Cesena non sembra adatto alla permanenza in categoria, e i granata domani dovranno dimostrare la loro superiorità, che c’è ed è evidente. A Cesena per imporre il proprio gioco, vincere e scacciare (almeno per ora) le critiche. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy