Chapecoense, la visita al Museo del Torino. Follmann: “Una grande emozione”

Chapecoense, la visita al Museo del Torino. Follmann: “Una grande emozione”

Prima della visita guidata scambio di doni e magliette commemorative alla presenza, tra gli altri, di Aldair

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Prima dell’inizio del match una delegazione del Torino e una della Chapecoense sono andate a visitare il Museo del Grande Torino e della Leggenda granata accolti dai padroni di casa: Domenico Beccaria e Giampiero Muliari, rispettivamente, presidente e direttore del museo. Per il Torino era presente il direttore generale Antonio Comi, mentre la Chape era rappresentata da Jackson Follmann, ex portiere sopravvissuto all’incidente aereo, anche se non è uscito indenne quel 28 novembre 2016, in quanto ha perso una gamba. Prima della visita, che hanno voluto fosse privata, c’è stato uno scambio di doni e magliette commemorative alla presenza, anche, di Aldair.

Al termine della visita Follman, che oggi è diventato nuotatore, ha rilasciato qualche dichiarazione:  “Essere qui è un’emozione molto grande. Torino e Chape hanno una storia molto simile. Sono molto felice di essere qui a rendere onore ai granata in rappresentanza della Chapecoense”. All’ex giocatore poi domandano se in futuro vuole diventare atleta paraolimpico: “E’ una domanda che mi fanno in molti. Oltre alla protesi ho un problema molto grave alla caviglia sinistra. Non posso avere attività d’impatto fisico ma rispettando il mio corpo, quello che potrò fare, sarà tanto di guadagnato”.  

WhatsApp Image 2018-08-01 at 16.36.47

 

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13963316 - 2 settimane fa

    ti appoggio in pieno e poteva anche avere già lo stadio di proprietà e anche il Fila già completato!! inutile e dannoso personaggio Cairo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Nonostante tutto non riesco proprio a capacitarmi come sia possibile per il Torino fc non provare imbarazzo nel continuare a mantenere la sede del Museo in una struttura fuori Città concessa in “comodato” e “fisicamente”inidonea a contenere tutte le testimonianze della ns. ultracentenaria Storia Gloriosa che costituisce un “unicum”.Quali sensazioni potranno aver provato “i fratelli” della Chapecoense tenuto conto che il Toro in Brasile ed Argentina è anche oggi molto popolare grazie alle lungimiranti iniziative di Presidenti “illuminati” come Marone Cinzano e Novo? Questo Presidente che al loro confronto è “una nullità” non si vergogna? Potrebbe a sue spese realizzare il Museo investendo 2\3 miln. nell’area del Fila e VOLUTAMENTE non lo fa! Al di là della mediocrità dei risultati sportivi a mio avviso palesi seppur opinabili questo offensivo rifiuto nei confronti dei ns. valori e,mi sia consentito dire, anche nei confronti di TUTTI noi tifosi a prescindere dalle varie “scuole di pensiero” fa di questo “personaggio” un pessimo Presidente. Lasciamo stare fallimenti o quant’altro ma qui è FONDAMENTALMENTE una “questione di cuore oltre che dignità”FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13746076 - 2 settimane fa

      Ti appoggio in pieno… Storia vecchia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13849013 - 2 settimane fa

    Ragazzi, con tutto il rispetto per la chapecoense e per tutto il significato che quest’amichevole possa avere.
    Il risultato di questa partita comuque sia non sarà un vero e proprio test per il Torino ed il livello tecnico sarà poco più elevato del match contro la povercelli.
    La chapecoense oggi oltre a giocare contro il Torino giocherà in Brasile contro il Corinthas per la copa do Brasil. Pertanto oggi il Torino giocherà contro le riserve di una squadra classificata 16 estima in classifica nel campionato massimo brasilero.
    Saulti dal Brasile da Ivan.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13891419 - 2 settimane fa

    Qualcuno sa quanti biglietti hanno venduto x stasera??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13746076 - 2 settimane fa

    Un saluto agli amici del Museo è un in bocca al lupo al Chape!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy