Chievo, a centrocampo tre uomini di sostanza per spezzare il gioco del Toro

Chievo, a centrocampo tre uomini di sostanza per spezzare il gioco del Toro

Gli avversari / Mihajlovic dovrà scegliere lo schieramento migliore per neutralizzare un reparto fisico. E occhio alle sortite di Castro…

Il centrocampo a 3 è un vero e proprio mantra per Maran ed in particolare per il suo Chievo, squadra giunta all’ennesima salvezza tranquilla e con poco da chiedere a questo campionato, se non togliersi qualche soddisfazione. Facendo lo sgambetto al Torino, per esempio.

Per far ciò, il tecnico dei clivensi ripartirà proprio dal suo terzetto in mediana: davanti alla difesa, l’uomo di fiducia Radovanovic, il giocatore più presente nella rosa – dopo il solo portiere Sorrentino. Le due mezzali variano tra Izco, Hetemaj e Castro. Proprio il vecchio pupillo dei granata – che l’avevano cercato con insistenza a gennaio nel tentativo di rinforzare la mediana con un centrocampista di sostanza – è il più utilizzato da Maran in posizione, superando i 2500 minuti giocati in stagione. Tra tutti, è anche l’uomo i cui inserimenti sono più da temere: le 5 reti segnate quest’anno dovranno far riflettere Mihajlovic sui provvedimenti da adottare per arginarne la verve offensiva.

TURIN, ITALY - APRIL 08: Juan Cuadrado (R) of Juventus FC competes with Ivan Radovanovic of AC ChievoVerona during the Serie A match between Juventus FC and AC ChievoVerona at Juventus Stadium on April 8, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – APRIL 08: Juan Cuadrado (R) of Juventus FC competes with Ivan Radovanovic of AC ChievoVerona during the Serie A match between Juventus FC and AC ChievoVerona at Juventus Stadium on April 8, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Solo le briciole per gli altri: dietro dal blocco composto dai giocatori citati, tutti sopra i 1500 minuti, nessuno supera i 600 giri di lancette in stagione. A partire da Rigoni (che tra panchina e infortunio e affaticamento muscolare non vede il campo da inizio febbraio), passando per i giovani Bastien, Costa, Kiyine e Depaoli.

EMPOLI, ITALY - OCTOBER 23: Riccardo Saponara of Empoli FC battles for the ball with Nicola Rigoni of AC Chievo Verona during during the Serie A match between Empoli FC and AC ChievoVerona at Stadio Carlo Castellani on October 23, 2016 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
EMPOLI, ITALY – OCTOBER 23: Riccardo Saponara of Empoli FC battles for the ball with Nicola Rigoni of AC Chievo Verona during during the Serie A match between Empoli FC and AC ChievoVerona at Stadio Carlo Castellani on October 23, 2016 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Anche in mediana, il Chievo si basa sull’esperienza dei suoi uomini. Maran aspetterà i granata armato con ogni probabilità di giocatori di sostanza lì in mezzo, abili a rompere il gioco avversario e a scaricare in verticale per trequartista e punte, ma non solo: i gol e gli assist di Lucas Castro saranno da tenere a bada, attraverso uno studio sull’alternanza di spada e fioretto che starà a Mihajlovic sviluppare al meglio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy