Chievo-Torino: Birsa la variabile impazzita della mediana clivense

Chievo-Torino: Birsa la variabile impazzita della mediana clivense

Verso Chievo-Torino / L’analisi della mediana gialloblù: se lo sloveno è il vero pericolo, attenzione alle palle recuperate da Hetemaj

Chievo-Torino è una sfida estremamente delicata per i granata di Giampiero Ventura: vincere contro i clivensi, infatti, vorrebbe dire continuare a cavalcare un trend impressionante e fruttifero, che sta lanciando il Torino sempre più in alto in classifica.

PERICOLO BIRSA – Davanti, però, i ragazzi di Ventura si troveranno il Chievo di Maran, una delle sorprese di questo inizio campionato, che ha nel centrocampo uno dei suoi punti più forti. Nel 4-3-1-2 veneto, infatti, grandissima importanza risiede nel trequartista, quel Valter Birsa dai trascorsi granata che sta incantando in queste prime partite, con già due gol all’attivo. Lo sloveno nello schema di Maran ha completa carta bianca: può svariare da destra a sinistra senza vincoli particolari, giocando sì dietro il tandem d’attacco, ma anche da esterno puro, come è nelle sue corde. Attenzione, poi, sui calci piazzari, vera specialità del giocatore.

Birsa ai tempi del Torino nella stagione 2012/13
Birsa ai tempi del Torino nella stagione 2012/13

MEDIANA SOLIDA – La licenza di “uccidere” di Birsa (e dunque la liberà dello stesso di svariare e di non prendersi necessariamente carico di compiti difensivi) è compensata da un centrocampo a tre che hai nei muscoli e nella relativa solidità i propri punti di forza. Castro ed Hetemaj sono i due interni, e i palloni da loro recuperati possono fare la differenza a fine partita: il primo ha doti certamente più portate al gioco d’attacco, mentre il secondo è un mediano di rottura, un intenditore puro. Al centro, poi, ecco un altro giocatore di quantità come Nicola Rigoni, vero metronomo della squadra, a cui – comunque – potrebbe essere preferito l’espertissimo Pinzi.

Hetemaj in azione contro Glik
Hetemaj in azione contro Glik

Un centrocampo, dunque, che sa interdire, ma sa anche offendere con qualità sorprendente: ad ogni modo, Ventura questo lo sa bene, e sta preparando le contromisure del caso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy