Con Lerda riecco il vecchio modulo

Con Lerda riecco il vecchio modulo

 

Dopo due sole gare Papadopulo abbandona la panchina granata. Il mister toscano non ha avuto molto tempo a propria disposizione e i due match persi contro Livorno e Frosinone hanno spinto Cairo a optare per l’esonero.  Riecco Lerda, dunque. Il tecnico nato a Fossano già oggi riprenderà il discorso interrotto qualche girono fa con i propri giocatori. Il Torino, dopo una settimana passata a lavorare sul 3-5-2, ritornerà…

 

Dopo due sole gare Papadopulo abbandona la panchina granata. Il mister toscano non ha avuto molto tempo a propria disposizione e i due match persi contro Livorno e Frosinone hanno spinto Cairo a optare per l’esonero.  Riecco Lerda, dunque. Il tecnico nato a Fossano già oggi riprenderà il discorso interrotto qualche girono fa con i propri giocatori. Il Torino, dopo una settimana passata a lavorare sul 3-5-2, ritornerà immediatamente al 4-2-3-1 o, se si preferisce, al  4-4-2. D’altronde Lerda lo ha sempre sostenuto: in questo campionato i granata hanno giocato nello stesso modo da inizio anno, cioè con quattro difensori, due centrocampisti centrali, due ali offensive, una prima punta e una seconda punta. I numeri, poi, lasciano il tempo che trovano.

Si rivedrà allora la stessa solita squadra. In mezzo al campo a causa dell’assenza di De Vezze per infortunio Lerda proporrà Budel e De Feudis. Sugli esterni con Sgrigna ancora out, nelle prossime partite spazio a due tra Pagano, Lazarevic, Gasbarroni e Gabionetta. A Bianchi ed Antenucci lì davanti sarà chiesto di buttare la palla dentro. Già, perchè uno dei grossi problemi del Toro di questi ultimi mesi è proprio il gol. I granata non creeranno decine e decine di palle-gol ogni partita, però nell’arco dei 90 minuti non sono mai mancate le occasioni. Ciò che davvero è mancata è la freddezza sottoporta. Agli errori sottomisura bisogna aggiungere poi una difesa che non è mai stata impenetrabile. E il risultato finale non è altro che la classifica attuale.

 

(Foto: M. Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy