Con Stefanini bilancio in perdita

Con Stefanini bilancio in perdita

di Alessandro Brunetti – Due vittorie, tre sconfitte e quattro pareggi. Recita così il bilancio dei granata con il  fischietto di Prato. L’ultima partita diretta da Stefanini risale al 19 marzo, a quel Frosinone-Torino che costò la panchina a Papadopulo.  Suo l’arbitraggio di una delle poche vittorie granata lontano dall’Olimpico: è il 26 febbraio e il Toro di Lerda espugna per 1-0 il campo del Portogruaro.

di Alessandro Brunetti – Due vittorie, tre sconfitte e quattro pareggi. Recita così il bilancio dei granata con il  fischietto di Prato. L’ultima partita diretta da Stefanini risale al 19 marzo, a quel Frosinone-Torino che costò la panchina a Papadopulo.  Suo l’arbitraggio di una delle poche vittorie granata lontano dall’Olimpico: è il 26 febbraio e il Toro di Lerda espugna per 1-0 il campo del Portogruaro.

Una curiosità: quest’anno Stefanini ha diretto il Torino quasi esclusivamente contro formazioni venete (se si esclude il Frosinone) e sempre in trasferta: con il Cittadella, alla seconda giornata del campionato, partita persa 2-1 con rete di Iunco e papera colossale di Morello; con il Padova, a due giorni dall’Epifania, quando la Befana portò in dono il bellissimo gol del pareggio di Bianchi e con il Portogruaro, l’ultima (illusoria) vittoria dell’undici di Lerda, prima del disastroso poker con Atalanta, Vicenza, Livorno e Frosinone. Quella con la Triestina, dunque, sarà la prima gara diretta all’Olimpico dalla giacchetta nera toscana. Nicola Stefanini non è, dunque, un arbitro nuovo in casa granata: prima di quella sciagurata Torino-Salernitana 2-3 dello scorso campionato, era un vero e proprio portafortuna per i piemontesi.

 

0-1 in Triestina-Torino del 2004 con goal di Massimo Marazzina; 0-0 contro il Bari nel 2005, al primo anno di Cairo presidente; e poi due 1-1 casalinghi contro Parma (alla prima di nuovo in A, con rete di Stellone al fotofinish) e, l’anno successivo, contro il Catania con rete di Malonga dopo quella clamorosa traversa in rovesciata di Nicola Ventola. Insomma, una media punti sicuramente buona.

 

(foto di M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy