Contro il Palermo, un Toro a caccia del 3 su 3 all’Olimpico

Contro il Palermo, un Toro a caccia del 3 su 3 all’Olimpico

Verso Torino-Palermo / I granata non centrano tale traguardo dalla stagione 93/94. Dopo Verona, è attesa una reazione da squadra vera

2 commenti

Archiviato il brutto match del Bentegodi contro il Chievo, il Toro è già al lavoro per preparare il prossimo appuntamento di campionato. Domenica pomeriggio, infatti, i granata ospiteranno il Palermo all’Olimpico, una sfida in cui ambo le compagini saranno chiamate ad un’importante reazione.

TORO FAVORITO, NONOSTANTE VERONA – Peggio degli uomini di Ventura stanno sicuramente i rosanero, un solo punto (contro il Carpi in casa) nelle ultime 3 partite e 2 sconfitte consecutive, ma per Glik e soci è bene non dare nulla per scontato: la prestazione in quel di Verona ha evidenziato diverse lacune, lacune che non è detto possano essere colmate in breve tempo. Tutto sommato, però, il Toro gode dei favori del pronostico e sinora, in casa, è a risultato pieno.

La rete di Castro che ha regalato i 3 punti al Chievo
La rete di Castro che ha regalato i 3 punti al Chievo

A PUNTEGGIO PIENO – Già, un 2 su 2, per quanto concerne gli appuntamenti interni, che, paragonato alle balbettanti prove esterne offerte contro Verona e Chievo, suggerisce come la formazione del tecnico genovese riesca a dare il meglio di sé davanti al proprio pubblico. Non una novità eclatante, certo, ma pur sempre sorprendente se ci soffermiamo a constatare la differenza di atteggiamento tra l’incontro di domenica scorsa con la Samp e quello di due giorni fa.

Quagliarella pagelle
Fabio Quagliarella durante Chievo-Torino: per tornare al successo i granata non possono fare esclusivamente affidamento su di lui

VERSO UN TRIS CHE MANCA DA 22 ANNI – C’è da lavorare – e molto – sulla testa di alcuni giocatori, soprattutto su quella dei partner offensivi di Quagliarella, ma è parimenti opportuno mantenere quell’entusiasmo e quel pizzico di ottimismo che si sono respirati nell’ambiente granata in questo inizio di stagione. Una sconfitta non può in alcun modo intaccare le potenzialità e le ambizioni di una compagine che ha tutte le carte in regola per riprendere la propria marcia e mettere a referto il successo nei primi 3 impegni casalinghi.

Il Toro non centra tale traguardo dalla stagione 93/94: subita una battuta d’arresto, ora è fondamentale rialzarsi e guardare avanti. In fondo non è proprio questa una delle più grandi dimostrazioni di forza di una squadra?

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. F.V.C.G. - 2 anni fa

    hai proprio ragione,anche perche’ tutte queste statistiche secondo me portano pure un po’ di sfiga. basta numeri e piccoli record e torniamo a giocare da vero TORO,CON SPIRITO DI SACRIFICIO E DA VERI COMBATTENTI. F.V.C.G.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Puliciclone - 2 anni fa

    Per l’amor di Dio! Basta statistiche. Cerchiamo di fare punti in classifica e giocare bene. Il resto non conta. Tutte le volte che pensiamo ai record combiniamo delle schifezze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy