Coppa Italia / Le pagelle di Torino-Lazio: non si salva nessuno

Coppa Italia / Le pagelle di Torino-Lazio: non si salva nessuno

Le pagelle di TN / Brutta partita per i granata: Amauri è un fantasma, Maxi Lopez entra a partita in corso ma è stato poco incisivo

Padelli 5.5: sul primo gol non può niente, sul secondo, con Klose proprio in area piccola, forse qualcosina in più ci si può aspettare. Il rigore è la classica azione in cui per un portiere è difficile smaterializzarsi e alla fine vince l’esperienza dell’attaccante tedesco.

Maksimovic 5: pronti via e Keita si infila dalla sua parte e insacca il vantaggio biancoceleste, non proprio una bella partenza. Da lì in poi fatica a riprendersi e anzi guarda sfilare senza colpo ferire l’assist Cataldi per Klose.

Glik 5: partecipa all’infilata che porta all’immediato 0-1, poi subito dopo dimostra di aver preso le misure e blocca un’altra fuga di Keita con mestiere, ma è solo un lampo. La caduta che libera la strada a Klose per l’azione che porterà al rigore ha dell’incredibile.

Moretti 5: il secondo gol arriva dalla sua parte, c’è sempre di mezzo Maksimovic, anche lui così si iscrive al disastro granata.

Darmian 5.5: prova qualche fuga, ma alla fine anche lui finisce nella palude della pessima serata del Toro.

Jansson 4.5: costruire gioco non glielo possiamo chiedere, ma anche la fase di rottura lascia parecchio a desiderare (15′ st FARNERUD 5.5: prova a dare una scossa, ma l’abulico centrocampo granata di stasera è decisamente difficile da risollevare).

Gazzi 5: non riesce proprio a prendere in mano questo inedito centrocampo e finisce infilato dagli attacchi biancocelesti.

Molinaro 4.5: soffre Keita che spesso si allarga dalla sua parte. Fase difensiva faticosa, in spinta praticamente non pervenuto. Sacrificato sull’espulsione di Padelli (10′ st CASTELLAZZI sv: esordio amaro con gol subito dal dischetto, per il resto rimane abbastanza inoperoso).

El Kaddouri 5: si piazza leggermente avanzato, non gli viene quasi niente, se non l’assist per l’illusorio gol di Martinez.

Amauri 4:un primo tempo a fare quel poco o niente a cui ormai siamo abituati (1′ st MAXI LOPEZ 5.5: niente di trascendentale, ma almeno riesce a proteggere qualche pallone, provando ad innescare qualche azione offensiva). 

Martinez 5.5: nel primo tempo gli unici mezzi acuti sono i suoi scatti furiosi. Premiato nella ripresa dal gol che riapre subito la contesa. Sarà solo un’illusione, ma la sua velocità di esecuzione è degna di nota.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy