Coppa Italia, Torino-Pescara: stessa trama, interpreti diversi. E un finale tutto da vivere

Coppa Italia, Torino-Pescara: stessa trama, interpreti diversi. E un finale tutto da vivere

Tim Cup / Granata ancora a confronto con gli abruzzesi, tante le differenze rispetto a due anni fa

2 commenti

Il primo impegno ufficiale della nuova stagione 2015-2016, vedrà il Torino di Ventura fronteggiare il Pescara di Oddo per il terzo turno di Coppa Italia. Abruzzesi che giungono alla sfida, che andrà in scena domenica 16 agosto – manca ancora l’ufficialità – allo Stadio Olimpico di Torino, dopo il 2-0 rifilato al Sudtirol, grazie alle reti di Valoti e Lucas Torreira.

Ciro Immobile, suo il gol del pari in quel Torino-Pescara
Ciro Immobile, suo il gol del pari in quel Torino-Pescara

Stessa squadra, stessa competizione. Due anni fa infatti la prima gara ufficiale della stagione dei granata fu proprio contro il Pescara. Sconfitta per 2-1 e granata fuori dai giochi, non bastò la rete di Ciro Immobile, che pareggiò temporaneamente il vantaggio firmato da Maniero, ma il Pescara trovò la rete della qualificazione grazie a Brugman.

La trama resta, cambiano gli interpreti. Questa volta però sarà una partita diversa: diverse le rose rispetto a due anni fa, con il Pescara che punta molto sui suoi giovani talenti: Mandragora, Lucas Torreira, quest’ultimo davvero impressionante nella vittoria contro il Sudtirol di Giovanni Stroppa: rete del definitivo 2-0 a parte – che ha permesso agli abruzzesi di passare il turno di Coppa Italia -, l’uruguagio ha mostrato lampi di talento puro.

Duarte  Brugman, suo il gol del definitivo 1-2
Gaston Duarte Brugman, suo il gol del definitivo 1-2

Cessioni importanti per entrambi i club, ma che nell’ultimo biennio – in particolar modo il Torino – hanno rimediato con innesti di spessore. Biglietti in vendita già da oggi, uno stadio da riempire per sostenere i granata nell’esordio in Coppa Italia. Una competizione in cui la squadra di Ventura vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista.

Stesse squadre, stessa competizione. Come due anni fa. La trama resta, cambiano gli interpreti: in Coppa Italia sarà ancora Torino-Pescara. Con un finale, tutto da vivere…

Dario Lignana

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maraton - 2 anni fa

    io ci sarò. la voglia di toro è troppa!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PrivilegioGranata - 2 anni fa

    Se la trama sarà la medesima, anche il risultato sarà quello di due anni fa.
    Se invece cambiamo la trama, ecco che il finale riserverà una bella sorpresa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy