Crotone-Torino, il diktat di Mihajlovic: “Toro, non sentirti fenomeno”

Crotone-Torino, il diktat di Mihajlovic: “Toro, non sentirti fenomeno”

Verso il Match / Grande occasione per i granata questo pomeriggio, ma solo se con la giusta mentalità. Il messaggio del tecnico è chiaro: “Vietato sottovalutare la sfida”

“Non dobbiamo sbagliare approccio” è stato chiaro, limpido, cristallino Sinisa Mihajlovic ieri pomeriggio, al momento di presentare la sfida che attende quest’oggi il suo Torino sul campo del Crotone. Un segnale forte sì all’ambiente tutto ma in particolar modo, se ancora ve ne fosse stata necessità, ai propri giocatori: vietato sottovalutare l’avversario e sentirsi già vincitori. Il modo migliore per sprecare un’occasione importante collezionando al contrario una brutta figura: “Quella di domani è una partita difficile, ma da vincere sicuramente: dobbiamo rispettare tutti, lottare e dare l’anima, essere rabbiosi. Dipende tutto da noi” (QUI LE PAROLE COMPLETE DEL TECNICO GRANATA)

La squadra di Nicola è l’attuale fanalino di coda di questa Serie A, è anche tuttavia formazione che può rivelarsi ostica e le cui recenti prestazioni hanno senza dubbio registrato miglioramenti e maggiore compattezza, in cerca di rivalsa e determinata a ‘sgambettare’ qualsiasi compagine le si pari di fronte di modo da tornare ampiamente in lotta per la lotta salvezza: per i granata sarà fondamentale affrontare gli avversari di giornata con assoluta umiltà provando sin da subito ad imporre il proprio gioco, di modo da conquistare tre punti che rappresentano una possibilità davvero troppo ghiotta. L’atteggiamento di Benassi e compagni, per ottenere il risultato sperato, dovrà pertanto allinearsi a quello tenuto nelle ultime sfide ed in particolare alla grinta messa in mostra prima della sosta ai danni del Cagliari: “L’approccio deve essere quello di sempre, e loro partono forte come noi nei primi tempi” 

Ha ribadito e chiarificato il tecnico del Torino: “Sono le classiche partite dove se vinci è normale e se perdi è un disastro: non dobbiamo sottovalutare l’avversario, perchè non esistono turni favorevoli, ogni partita devi dare il massimo. Sulla carta siamo favoriti, ma non centra assolutamente niente” Attitudine, mentalità, concentrazione: questi gli elementi necessari alla creazione dell’elisir finale che possa permettere ai granata di spiccare il volo e librarsi ancora di più rispetto ai traguardi raggiunti finora; i cali di concentrazione sono proibiti, l’attenzione dev’essere ai massimi livelli per tutta la durata dell’incontro così come se si trattasse di una finale.

FC Torino v Bologna FC - Serie A

Solamente attraverso il giusto approccio e quindi la corretta e matura interpretazione dell’incontro il Torino può quindi aspirare ad ottenere un altro successo, influendo anche su un altro dato dall’importanza decisamente rilevante: migliorare il rendimento in trasferta, finora vero e proprio neo della compagine costruita dal tecnico serbo. Anche in questo caso, Mihajlovic ha dimostrato di avere ancora una volta le idee chiarissime: “Ogni partita è occasione buona per vincere, l’importante è dare il massimo”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy