Crotone-Torino, statistiche e curiosità: confronto tra regine dei primi tempi

Crotone-Torino, statistiche e curiosità: confronto tra regine dei primi tempi

Verso il Match / Si avvicina lo scontro diretto tra la squadra di Mihajlovic e quella di Nicola: ecco alcuni dati storici rilevanti sull’incontro

1 Commento

Il Torino affronterà domenica pomeriggio, con fischio d’inizio alle ore 15.00, il Crotone per il match che sancirà il ritorno al campionato delle due squadre ed il definitivo superamento della sosta Nazionali. Si tratta di una sfida importante per entrambe le compagini, che si affrontano per la prima volta nel massimo campionato: ecco alcune statistiche e qualche curiosità interessanti riguardo le due formazioni.

MODULO A SORPRESA – Il Crotone è, senza dubbio, una delle formazioni in questa Serie A ad aver cambiato più volte il modulo con il quale si è schierato in campo: il tecnico Nicola, tra l’altro ex della partita, ha finora utilizzato ben quattro moduli differenti dal primo minuto in dodici sfide di campionato. La compagine calabrese ha cominciato la propria avventura nella massima categoria affrontando gli avversari con uno sbilanciato 3-4-3, per poi ripiegare sul più coperto 3-5-2. Una piccola svolta è arrivata cambiando l’impianto difensivo e schierando quindi la retroguardia a 4; tre le sfide giocate con il 4-3-3, mentre gli ultimi due incontri hanno visto il Crotone ‘vestito’ di 4-4-2 con risultati altalenanti: la prima ed unica vittoria contro il Chievo (2-0) ma anche il tracollo in casa Inter (0-3). Difficile dunque pronosticare con esattezza lo schieramento con cui Nicola disporrà i propri uomini, in bilico fino all’ultimo.

LA PRIMA IN SERIE A – Sono esattamente 13 i precedenti tra Crotone e Torino, ma quello che andrà in scena domenica pomeriggio all’Ezio Scida sarà il primo incontro nella storia tra le due compagini in Serie A: 12 gli incroci in Serie B, con tradizione negativa in trasferta per i granata, uno invece in Coppa Italia. Il totale vede al momento regnare l’equilibrio: cinque gli incontri terminati con un pareggio, rispettivamente quattro per parte le vittorie; assolutamente pari anche la differenza reti che ammonta a zero, frutto degli undici sigilli a testa.

REGINE DEI PRIMI TEMPI – Strabiliante la statistica, per entrambe le formazioni, riguardante i primi 45′ di gara: in una speciale classifica che non tenga conto della ripresa delle sfide giocate finora infatti, il Torino si troverebbe solitario in testa alla classifica mentre in Crotone sarebbe addirittura collocato in quinta posizione. Dato questo che potrebbe rivelarsi un coltello a doppia lama: se infatti evidenzia una grande attitudine alla partita ed una partenza ottima da parte sia dei granata che dei calabresi, fa allo stesso tempo notare come i ragazzi di Mihajlovic ed ancor più quelli di Nicola siano vittima di un vistoso calo nella seconda frazione di partita, nella quale hanno fino a questo momento lasciato per strada punti pesanti. Sarà dunque interessante osservare lo scontro diretto tra queste due regine dei primi tempi.

SECONDI… INVERSI – Dall’altra parte, osservando le statistiche di questo campionato emerge subito un dato diametralmente opposto: da una parte il Torino ha al momento il secondo miglior attacco di Serie A – 27 le reti segnate dai granata, due in meno rispetto a quelle realizzate dalla Roma di Spalletti – dall’altra allo stesso tempo quella del Crotone è, dopo quella del Cagliari, la seconda peggior difesa con ben 24 reti incassate. I ragazzi di Mihajlovic dovranno essere determinati ed astuti nello sfruttare questo doppio ‘vantaggio’ a proprio favore e non sprecare quindi una interessante occasione.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 2 settimane fa

    Aggiungo un dato statistico. Non abbiamo mai vinto con la seconda maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy