Davide Bottone: “Auguro il meglio al Frosinone, ma resto sempre legato al Toro”

Davide Bottone: “Auguro il meglio al Frosinone, ma resto sempre legato al Toro”

Il doppio ex / Il centrocampista cresciuto in granata racconta la sua esperienza nelle due squadre: “A Frosinone ho conosciuto persone fantastiche, nel Torino di adesso è l’organizzazione che fa la differenza”

2 commenti

In vista del debutto in campionato del Torino in quel di Frosinone abbiamo intervistato un doppio ex delle due squadre che si contenderanno domenica sera i primi punti stagionali. Si tratta del centrocampista della Torres Davide Bottone, nato a Biella e cresciuto nelle giovanili granata. Nella sua carriera da professionista Davide ha indossato per due stagioni la maglia del Torino (nel 2007-08 e 2009-10) realizzando anche un gol in Serie A contro il Livorno e poi si è trasferito a Frosinone dove ha giocato dal 2010 al 2013.

Ciao Davide, per la prima giornata di quest’anno si sfidano due squadre in cui tu hai militato, cosa ti aspetti per questa sfida?

Sarà una partita emozionante, io posso dire che conservo dei bei ricordi di entrambe le piazze. Innanzitutto sono felicissimo per  il Frosinone perché negli anni che ho trascorso lì ho avuto modo di conoscere persone fantastiche e sono molto contento per loro: alla fine il lavoro di tanti anni li ha premiati e davvero meritano di vivere questa grande esperienza della Serie A. Del Torino invece posso dire che rimarrò sempre un grande tifoso perché lì sono cresciuto da ragazzo e poi ho anche avuto la possibilità di indossare quella maglia da giocatore, per cui non posso che essere un tifoso dei granata.

Nei tuoi anni al Toro i risultati della squadra purtroppo non sono stati positivi come quelli attuali. Direi che comunque conservi un ottimo ricordo dell’ambiente nonostante tutto, no?

Si certamente, come ho detto devo moltissimo al Torino. E poi anche la nostra squadra era forte, purtroppo non siamo riusciti a raggiungere i risultati sperati, ma il gruppo era di sicuro valore. La chiave giusta attualmente è la grande organizzazione.

Torino e Frosinone sono realtà diverse tra loro, che stagione ti aspetti per queste due squadre?

Sì si tratta di realtà molto diverse: a Frosinone c’è un grande entusiasmo e anche una certa spensieratezza che potrà aiutare la squadra; credo che alla fine riusciranno a salvarsi. Sul Torino come ho detto penso che aiuterà molto la grande organizzazione che adesso c’è in squadra e nella società.

Credi che quest’anno i granata possano puntare a tornare in Europa?

Sì, i mezzi ci sono. Poi nel calcio conta anche molto come ‘girano’ le annate, se viene fuori la grande stagione si possono raggiungere tutti i risultati. Sicuramente però il Toro sotto la guida di Ventura in questi anni ha fatto sempre molto bene e credo che potrà disputare un grande campionato anche quest’anno.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 2 anni fa

    Grande Davide cuore Granata, hai detto bene, questo è l’anno giusto.
    Nulla ci è precluso, il Toro sta per tornare in maniera stabile dove gli compete,mai vertici di classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 2 anni fa

      Ai vertici avevo scritto ….. :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy