De Silvestri e Ansaldi: sulle fasce il Torino ha due certezze

De Silvestri e Ansaldi: sulle fasce il Torino ha due certezze

Focus On / I due terzini si stanno dimostrando fondamentali nello scacchiere di Mazzarri

di Marco De Rito, @marcoderito

Pareggio importante del Torino contro il Napoli, i granata hanno ottenuto un ottimo risultato in terra campana. Decisivo Lorenzo De Silvestri che, in questa stagione, si sta dimostrando un vero e proprio goleador per il Toro. Si tratta della sesta marcatura stagionale (quarta in campionato) per il terzino. La seconda rete granata nasce da un assist da cineteca di Adem Ljajic ma il terzino, sicuramente, ci ha messo del suo. Si è portato nella posizione ideale al momento del cross. Ha tagliato dentro l’area al momento giusto, il movimento è stato, evidentemente, provato in allenamento. L’ex Lazio e Sampdoria segue con la coda dell’occhio la pennellata del serbo, dopo riesce a superare Mario Rui (non esente da colpe) e svetta di testa trafiggendo Reina. Dopo il gol contro il Milan, un’altra riprova delle sue qualità nel gioco aereo.

LEGGI: Napoli-Torino 2-2, De Silvestri: “Punto che dà fiducia: chi rimarrà, punterà all’Europa”

C’è anche da dire che con il passaggio alla difesa a tre, De Silvestri riesce a rendere al meglio. Nel suo ruolo bisogna macinare molti metri e, infatti, nella partita di domenica ha collezionato 11.726 km, il migliore tra i granata, il terzo tra i ventidue in campo. D’altro canto, avendo le spalle coperta dai tre centrali, si occupa maggiormente della fase d’impostazione, che è ciò che gli riesce meglio. Spesso e volentieri si fa vedere anche in zona gol, riuscendo a essere decisivo, ma con meno preoccupazioni di lasciare la fascia scoperta da eventuali ripartenze degli avversari.

Nel match del San Paolo gli esterni granata hanno svolto un ruolo decisivo, perché anche Cristian Ansaldi si è contraddistinto tra i suoi compagni per essere uno dei più continui nel proporre iniziative, anche nei momenti più duri della partita. Ha aiutato la squadra a non abbassarsi troppo, grazie alla sua intraprendenza e le sue galoppate sulla fascia sinistra. Il gol del primo pareggio nasce da un’azione partita dai suoi piedi. E’ l’argentino ad avanzare con la palla al piede per poi passare il pallone a Ljajic che a sua volta conclude la triangolazione con Daniele Baselli. Quest’ultimo riuscirà a superare Reina. Il giocatore ex Inter e Genoa, è ormai una certezza per il Toro, limita gli errori e gioca su buoi livelli da diverse gare.

SSC Napoli v Torino FC - Serie A

In una posizione così delicata nello scacchiere di Mazzarri, la rosa granata è sicuramente ben coperta. Entrambi sono due certezze sugli esterni. Anche se non è da escludere che il Toro potrebbe rinforzarsi ulteriormente, data l’importanza del ruolo. In ogni caso può già vantare in casa due giocatori che offrono delle garanzie e, nella squadra del prossimo anno, probabilmente saranno presenti entrambi.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michele Nicastri - 2 settimane fa

    Un innesto sulle fasce servirebbe, per alzare il livello qualitativo a destra, De Silvestri potrebbe fare il secondo, e/o per far rifiatare Ansaldo durante la stagione. Però due centrali di centrocampo sono la priorità assoluta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 2 settimane fa

    Lolli si sbatte e cmq ha fatto 4 goal, non male come terzino esterno o chiamatelo come volete. Però non me lo vedo proprio farsi un’altra stagione da titolare. Ansaldi e’ superiore ma anche qui c’è. Il dubbio se possa reggere ancora una intera stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. torotorotoro - 2 settimane fa

    Lollo gioca. ci mette sudore e cuore. È da Toro. Non grande, ma la maglia è sudata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13685686 - 2 settimane fa

    Ma non scriviamo puttanate
    Ansaldi potrà anche andare visto che può giocare sia a destra che a sinistra ma de silvestri massimo può fare solo panchina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 2 settimane fa

      Intanto Lollo teniamolo, che almeno è uno che si sbatte ed onora la maglia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy