De Silvestri: “Juve come il Grand Canyon, ma il Toro è squadra di scalatori”

De Silvestri: “Juve come il Grand Canyon, ma il Toro è squadra di scalatori”

Le parole / Il terzino intervistato da DAZN ha parlato del derby e della sua avventura in granata

di Redazione Toro News

SUL DERBY

“La Juve è come un Grand Canyon da scalare, anche se il Toro è una squadra di scalatori” con queste parole Lorenzo De Silvestri ha voluto presentare il derby di sabato sera. Il terzino granata è stato infatti intervistato ai microfoni di DAZN, soffermandosi sulla stracittadina che si giocherà al Grande Torino: “Non arrivi sempre al risultato, ma quando lo scalatore dà il massimo può anche non arrivare in vetta ma se sa di aver dato tutto, ha vinto la propria scalata. Ho giocato tanti derby ma non ho mai segnato? Eh, ci vorrebbe un gol. Sono stato fortunato perché l’ho vissuto in tre città diverse, Roma, Genova e Torino. Provare a sognare un’azione all’ultimo minuto di sabato? Cambio gioco di Rincon per De Silvestri, che la mette in mezzo per uno tra BelottiZazaIago Falque che di testa fanno gol. Sarebbe il finale migliore”

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. drino-san - 4 mesi fa

    Bravissimo ragazzo, ma giocatore da B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 4 mesi fa

    A me De Silvestri piace ed è piaciuto sin dal suo approdo al Toro.
    Non è un “campionissimo, ma un professionista serio, sempre impegnato, che dà tutto in campo.
    Riceve spesso critiche, talvolta anche maleducate e pesanti, talvolta ingiuste, ma sa tenere un comportamento esemplare: mai una lamentela, né verso la dirigenza della squadra, né con i compagni, né con l’allenatore, né con i tifosi! Evidentemente, se e quando ha qualcosa da dire, lo fa con discrezione, in privato.
    È uno che dà tutto in campo, ha grinta e non si risparmia mai, ma, qualità per me importantissima, non è un violento!
    Visto il ruolo in cui gioca, ha una buona predisposizione al gol.
    Poche ammonizioni, e, se ben ricordo, mi sembra nessun cartellino rosso.
    È educato ed intelligente, scopriamo ora anche colto, qualità piuttosto rare tra i calciatori.
    Certo, ripeto, non è un campione, ma un buon giocatore, a mio avviso. Qualche volta sbaglia, è umano, ma solo gli stupidi sono convinti di non farlo mai!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. drino-san - 4 mesi fa

    De Silvestri, ti confondi. Quella che hai in mano tu non é una piccozza, é una zappa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BIRILLO - 4 mesi fa

    Anni di B e quasi C. Mediocrità. Dovremmo ancora disputare il derby che spesso con squadra di valore un decimo ci ha regalato emozioni e c’è chi vorrebbe neanchè giocare per paura di perdere. Allora qualcuno dovrebbe tornare a tifare il toro magari tra qualche anno, quando arriverò lo sceicco. Intanto lasciamolo stare, ripudiamolo. Figlio di un Dio minore. Che tristezza. Se si perderà saremo ancora lì e ci sarà il derby di ritorno. Magari si sarò imparato dai giocatori delle merde che purtpoppo sono forti anche se comprati da denari…sporchi. E saremo ancora in corsa. Siamo diventati dei vigliacchi ????????????????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Calogero - 4 mesi fa

    Caro De Silvestri, forse tu hai già rimosso i disastrosi derby dello scorso campionato e quello di coppa Italia, a noi tifosi hanno lasciato soltanto tanta rabbia e delusione, sia per le conduzioni arbitrali sempre troppo partigiane che per la qualità di gioco da noi proposto. L’anno scorso loro sembravano invasati e correvano il doppio di noi, oltre al fatto che sbagliavano pochissimo. Avete affrontato la gobba con eccessivo timore reverenziale, in numerosissime giocate ci hanno letteralmente surclassati. All’idea che loro si sono rinforzati tantissimo, mentre noi siamo praticamente i soliti, il risultato più auspicabile sarebbe quello di non subire una goleada e fare esperienza, dipendesse da me, il derby lo lascerei ai gobbacci sempre e senza nemmeno giocarlo, se lo facessero tutti abbasserebbero la cresta e imparerebbero a essere più rispettosi nei confronti di tutti. La società bianconera è soltanto un male per il calcio italiano, loro non vincono, loro si comprano tutto e tutti, il concetto che alla fine entra è questo…Il problema del Toro invece, è cercare di scrollarsi di dosso questo fastidiosissimo alone di mediocrità non è un caso se nella nostra ultima gara di coppa Italia c’erano meno di 4000 spettatori paganti…Spesso quando vi intervistano ripetete come un mantra che dovete ripartire da quello che di buono c’è stato nella partita precedente, giusto, ma a questo giro non sarebbe male analizzare anche le figuracce rimediate lo scorso campionato per cercare di non ripetersi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Daniele abbiamo perso l'anima - 4 mesi fa

    Bravo ragazzo, volenteroso e serio e mai una frase fuori posto anche quando si beccava i fischi.
    Detto ciò, lo trovo troppo lineare, preferirei vedere Aina e Ansaldi sabato sera, almeno dall’inizio.
    Certo, se poi sabato entra e gioca come contro la Samp ben venga Lollo.
    Ma la devi scalare sta vetta. Devi arrivare in cima, non provarci soltanto. Ci siamo stancati di provare a fare il risultato. Lo vogliamo il risultato. Cazzo ce lo meritiamo tutti qui !
    Forza Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BIRILLO - 4 mesi fa

    Il gran canyon per chi pratica alpinismo non è molto difficile, ha pareti frastagliate con buone prese. Himalaya Cordigliera e Alpi hanno difficolta maggiori per clima e geologia, le rocce più levigate e il meteo che cambia in un attimo. Temo che la gobba sia più simile ad un Cervino per rimanere in zona. Vorrei sapere caro Lorenzo come motivi te stesso e chi eventualmente seguirà quelli in fascia della parte opposta.. Non so se giochi ma grazie del contributo e ottimo che studi ancora. Buona partita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy