Bomba carta al Derby, confermati in appello 2 anni e 8 mesi a Saurgnani

Bomba carta al Derby, confermati in appello 2 anni e 8 mesi a Saurgnani

Sentenza / Va in archivio il secondo grado con la pena di reclusione per concorso morale con ignoti

di Redazione Toro News

La pena per Giorgio Saurgnani è stata confermata dalla Corte D’Appello di Torino: dopo la prima sentenza (del 7 febbraio 2017), anche nel secondo grado l’ultrà della Juventus dovrà scontare due anni e otto mesi di reclusione. Non si modifica quindi la pena comminata in primo grado, nonostante in Appello fossero stati richiesti 4 anni di carcere (QUI i dettagli). Da sottolineare che Saurgnani non è stato riconosciuto colpevole, sia in primo che in secondo grado, per il lancio della bomba carta: il promotore finanziario bergamasco, infatti, è stato condannato per concorso morale con ignoti. Tuttora, quindi, l’autore materiale del lancio non è stato individuato dalla giustizia.

Una condanna che non arriva ai livelli della richiesta iniziale, che era di 7 anni di reclusione, chiesti perché quella bomba carta poteva essere molto più pericolosa di quanto sia stata. L’ordigno che ha colpito la Curva Primavera allo stadio Olimpico Grande Torino ha convinto anche uno dei tifosi granata a non andare più allo stadio, tanto che che disse: “Mi hanno estratto in ospedale una scheggia di due centimetri conficcata dentro il polpaccio sinistro. Non sono un assiduo frequentatore dello stadio e non sono abbonato, anzi, quello era il primo derby che vedevo allo stadio. Non credo tonerò più, per spendere i soldi del biglietto e poi ritrovarsi ad avere paura…” (QUI l’intervista completa).

Si va quindi verso la conclusione di uno dei capitoli più bui e pericolosi degli ultimi derby della Mole che, come dimostra il video in cui arriva la bomba carta, poteva essere molto più deleterio per i tifosi del Torino.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. plexy67 - 1 mese fa

    Solo tre parole,PEZZI DI MERDA!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alètoro - 1 mese fa

    Purtroppo ritengo che Andrea Agnelli, massimo esponente della dirigenza bianconera, è in modo assoluto troppo presuntuoso e vanitoso per porgere le doverose pubbliche scuse non soltanto ai tifosi granata della Curva Primavera, la quale ha contato 11 feriti in seguito all’esplosione dell’ordigno rudimentale lanciato dal criminale tifoso gobbo, ma a tutti i tifosi del TORO in genere.
    Il rampollo della famiglia Agnelli non lo ha fatto sino ad oggi e quindi non attendiamoci da lui un simile umile e doveroso gesto.
    Piuttosto per Andrea Agnelli è di fondamentale importanza logistica intrattenere costanti e stretti rapporti con i capi storici della Curva Scirea dell’Allianz Stadium, quasi tutti legati alle organizzazioni malavitose.
    A questo proposito personalmente invito la Redazione di TORONEWS e tutti i tifosi del TORO in genere ad assistere alla trasmissione “Report” in onda Lunedì 22 Ottobre alle ore 21,15 sui RAI3 per comprendere meglio il personaggio Andrea Agnelli e la Società JUVENTUS F.c.
    A questo proposito ritengo, infatti, assolutamente imperdibile l’approfondita inchiesta condotta dalla Redazione di “Report” riguardo i rapporti assolutamente ambigui della Società bianconera con i capi storici della Curva Scirea dell’Allianz Stadium.
    Credetemi, troverete una ulteriore ragione per essere realmente ostili ai gobbi e a tifare sempre e comunque con forza Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 1 mese fa

    Altra considerazione. Piaccia o no ma gli ultras violenti sono i più fidi alleati delle tv nell’operazione svuotamento stadi. Perché devo rischiare l’incolumità mia o della mia auto. Me ne sto sul divano davanti a Sky e spendo meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 1 mese fa

    Continuo a non capire la sentenza. Se la bomba carta invece di mandare in frantumi un seggiolino fosse esplosa in faccia a una persona? Probabilmente avrebbe potuto uccidere. Non parlerei di tentata strage ma di tentato omicidio sì!
    C’è qualche forumista che ha nozioni di diritto penale?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 1 mese fa

      L’art del codice penale per la strage è il 422. Non è contemplata la tentata strage. Non ho letto gli atti del procedimento ma probabilmente non è stata applicata la pena legata a questo articolo perché, nel caso specifico , forse, era difficile o impossibile da dimostrare la volontà di uccidere. Le pene vanno dai 15 anni in assenza di persone uccise ( basta accertare la volonta di uccidere in presenza di persone ferite )all’ergastolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 1 mese fa

      Immagina il capo di imputazione di strage, l’impossibilità di dimostrare la volontà e l’assoluzione perché il reato non sussiste. Forse, ripeto forse, hanno derubricato il reato per avere una condanna su basi solide. Pensiero mio magari sbagliato ma per farti capire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. BACIGALUPO1967 - 1 mese fa

    Ricordo che stiamo ancora aspettando le scuse della dirigenza bianconera che dopo l’accaduto aveva detto che l’ordigno era esploso tra le mani di un granata intento a lanciarlo verso il settore occupato dai galantuomini juventini.
    E parlano di stile.juventus
    Vergogna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. roplo - 1 mese fa

    Giorgio Saurgnani spero che la.vita ti dia tanta sofferenza …soffrire per tutte quelle perone a cui hai fatto del male e tanta paura …a tutte quelle persone che sono rimaste coinvolte nell’incidente ….persone terrorizzate e con una cicatrice nel corpo e nella memte per sempre ….per colpa tua che sei UN VERME pagherai con la giistizia divina VIGLIACCO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy