Derby di Coppa Italia Story: dalla finale del ’38 all’urlo di Aguilera

Derby di Coppa Italia Story: dalla finale del ’38 all’urlo di Aguilera

Verso Juventus-Torino / Le stracittadine più significative nella storia della competizione

1 Commento
derby filadelfia

Il derby di Coppa Italia non è una sfida che capita tutti gli anni a Torino e Juventus, ed effettivamente non sono molti gli scontri in questa competizione tra le due facce della città della Mole. Ecco i quattro momenti più significativi nella storia delle stracittadine in questa competizione, aspettando la partita di questa sera per scrivere un nuovo capitolo a questa storia.

LA FINALE DEL ’38 E LA SEMI DEL ’64 – E’ il primo maggio 1938 e al Filadelfia si gioca Torino-Juventus, andata della finale di Coppa Italia: i granata vengono sconfitti 1-3 grazie alla doppietta del bianconero Bellini e alla marcatura di Defilippis, vana la rete del torinista D’Odorico. La gara di ritorno viene giocata in casa dei bianconeri una settimana dopo, ma il Toro non riesce a ribaltare il risultato: finisce 2-1 per la Juve, che alza il trofeo grazie alla doppietta di quello che sarà una delle colonne del Grande Torino: Guglielmo Gabetto. Il 14 giugno 1964, invece, le due formazioni si giocano l’accesso alla finalissima di Roma in una gara secca, dall’esito molto incerto, visto l’ottimo stato di forma di entrambe le compagini: finisce 2-0 per i granata con Hitchens e Peirò come marcatori. La finale contro i giallorossi, però, terminerà 0-0, e nella partita “di ripetizione” (non esistevano i rigori) avranno la meglio i capitolini per 1-0.

I TRIONFI DELL’ 80 E DAL ’93 – Toro e Juve si trovano di nuovo di fronte in una semifinale di Coppa Italia nel 1980: i bianconeri, guidati da Trapattoni, fermano sullo 0-0 i granata in trasferta, e alla partita di ritorno il risultato non cambia, con le due formazioni che si equivalgono. Solamente i calci di rigore decreteranno il passaggio del turno a favore dei ragazzi di Rabitti. Tuttavia, chi di rigore ferisce,di rigore perisce, e infatti il Toro si deve arrendere nella finale un’altra volta contro la Roma, alla lotteria degli undici metri, favorevole ai capitolini. Nel ’92-93, poi, ecco il capolavoro di Mondonico, che porterà i granata alla finale – sempre contro i giallorossi – e alla vittoria della Coppa Italia.: i granata, infatti pareggiano la semifinale d’andata contro la Juventus 1-1 in casa (con Poggi che risponde al rigore di Baggio) e riescono a fare 2-2 anche a domicilio dei bianconeri, grazie al decisivo gol di Aguilera intorno all’ora di gioco.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. VincenT - 1 anno fa

    GRANDE PATO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy