Derby, l’intransigenza di Ventura e quell’occasione sprecata

Derby, l’intransigenza di Ventura e quell’occasione sprecata

Il Granata della Porta Accanto / Sul terzo peggior derby di sempre ha pesato l’incapacità del tecnico di impostare una gara diversa e di fare un’intervista “diversa” nel post gara

21 commenti

Tra i tanti record positivi riscritti da Giampiero Ventura da quando è alla guida del Torino ce n’è purtroppo anche uno negativo che di sicuro non lascia indifferenti i tifosi granata: il maggior numero di derby persi in relazione a quelli disputati, cioè 8 su 9. Un numero impressionante se pensiamo, invece, a quanto positivo è stato l’impatto sulle sorti del club di Cairo da quando il tecnico genovese ne ha preso la guida tecnica. Inevitabile, alla luce della terza peggior sconfitta di sempre nelle stracittadine, chiedersi perché un allenatore che comunque, va ricordato, ha avuto il merito di aver fatto vincere un derby al Torino dopo un’astinenza ventennale, abbia in realtà raccolto solo insuccessi in questo tipo di partite.

Io credo che la spiegazione risieda fondamentalmente nella sua estrema intransigenza tattica. Ancora nel dopopartita allo Stadium, Ventura ripeteva che anche questa sconfitta si inserisce nel percorso di crescita della squadra, ma le sue parole apparivano più una difesa d’ufficio di una prestazione indegna che una credibile chiave di lettura. Le otto precedenti sconfitte, al netto di errori arbitrali e sfighe assortite, dovrebbero aver insegnato a Ventura stesso che la tattica attendista non paga quando si affronta la Juve: bene la tranquillità nel gestire il pallone, ma ritmo e aggressività devono essere alti o alla lunga, pur non concedendo molto, si rischia di prendere gol. Ed infatti quasi tutte le vittorie della Juve sono state di misura, segno che, per quanto limitata, la vecchia signora ha sempre trovato di riffa o di raffa il modo di far male alla retroguardia granata. Piuttosto il dato inquietante è che oltre ad aver fatto solo quattro gol in nove sfide, i tiri nello specchio della porta degni di nota non superino complessivamente la decina: una realtà estremamente umiliante. In un percorso di crescita vero, un allenatore duttile avrebbe cambiato il canovaccio del piano gara: senza buttarsi allo sbaraglio avrebbe provato a far passare nella mente dei calciatori il messaggio che a costo di correre qualche rischio in più sarebbe stato meglio provare ad attaccare la Juve piuttosto che subirla e basta. A quanto pare non sempre chi predica crescita cresce imparando dai propri errori e l’ennesima intransigenza tattica del nostro mister, declinabile a vostro piacimento anche in mancanza di coraggio o in assenza di mentalità vincente, ha prodotto l’ennesimo derby non giocato. Con l’aggravante che questa partita rientrava in un apertamente dichiarato obbiettivo stagionale qual era l’andare il più avanti possibile in Coppa Italia.

Belotti, Derby, Juventus-Torino
Belotti, attaccante che non ha inciso contro la Juventus

Certo la delusione del momento forse ingigantisce meriti e demeriti dei protagonisti e quasi sicuramente una vittoria sull’Udinese domenica riporterà le cose sul giusto binario di equilibrio e buon senso, però lasciatemi dire che ancora una volta il mister ha perso una grande occasione di dimostrare di sapersi porre in empatia con l’ambiente granata (che dopo cinque anni dovrebbe aver imparato a conoscere sufficientemente…): gli bastava presentarsi ai microfoni e

chiedere umilmente scusa ai tifosi per la pessima figura. E tutti, anche i suoi detrattori più incalliti, avrebbero mostrato rispetto per una siffatta genuina esternazione. Purtroppo non è andata così, e per l’ennesima volta ha tirato in ballo la favoletta della crescita, difficile da digerire anche per il più assennato ed ottimista tra i tifosi. Dispiace, perché quando un figlio commette una sciocchezza generalmente gli si fa la paternale sul senso di responsabilità e sulla necessità di maturare, ma quando la combina davvero grossa, ed è sinceramente pentito, a volte un semplice rassicurante abbraccio vale più di mille prediche. Ecco, un semplice “scusate, abbiamo completamente sbagliato tutto, siamo senza giustificazioni” avrebbe meritato quel caldo abbraccio che avrebbe reso meno difficile per tutti, tifosi e giocatori, voltare pagina.

194 panchine ed una sconfitta epocale non sono bastate per arrivare a tanto. Per fortuna c’è tempo e modo di rifarsi, ma a volte non sono solo i numeri a far entrare nella storia le persone, quanto i modi e il saper parlare al cuore della gente. Mister, le fischiano le orecchie?

21 commenti

21 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 2 anni fa

    Mi scuso per i commenti ripetuti ma non riesco ma spesso si bloccano in fase si invio e vengono pubblicati in ritardo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio sala 68 - 2 anni fa

    Non capisco perché Ventura debba scusarsi. Ha sbagliato( in parte ) la partita non credo abbia fatto del male male a qualcuno. Smettiamola si pensare solo al derby pensiamo invece au nostro percorso a prescindere se vinciamo o perdiamo con la juve. Saluti a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio sala 68 - 2 anni fa

    Tutti abbiamo valutato ottimo il mercato estivo ed invece adesso si vede che mancano almeno due centrocampisti di qualità e quindi la squadra quest’anno fa più fatica.Per quanto riguarda le scuse del mister io vado controcorrente; ci si scusa quando si offende qualcuno non perché si perde anche malamente. Ventura è una persona seria può non piacere ma bisogna rispettarlo. Smettiamola si pensare solo ai derby ma pensiamo invece ad avere una nostra identità , un nostro stadio, un nostro perorso a prescindere dalla juve. Saluti a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. robi - 2 anni fa

    Giustissime considerazioni … Bisognava scusarsi e con questo percorso di crescita ha rotto le palle …. Che crescita abbiamo se su 9 derby ne abbiamo persi 8 … E dopo la partita con il Carpi giochi così un derby?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Scott - 2 anni fa

    L’intransigenza tattica era quella zemaniana. Con il ventura e’ tirare a campare e sperare che la fortuna ci assista sui lanci lunghi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LEONEDIFUOCO2 - 2 anni fa

    Dopotutto siamo da centroclassifica ne piu’ ne meno…come ogni anno…..non mi sembra che si possa andare oltre al momento….speriamo in futuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. faber.fibr_127 - 2 anni fa

    non ci posso credere… oggi finalmente nevica, così pulisce anche un po sta città di merda!!! cmq, finalmente qualcuno che scrive quello che il 90% dei tifosi pensa da tempo: talebanesimo tattico esasperato (siamo l’unica squadra che non cambia MAI modulo) e arroganza mediatica mai vista, mai una scusa, mai una presa di responsabilità, più volte l’ho sentito criticare i giocatori perchè non hanno giocato o non hanno fatto quello che diceva lui, mai sentito dire “mi prendo le responsabilità, i giocatori non centrano” o mai sentito dire “ringrazio questo stupendo pubblico per averci sostenuto fino alla fine nonostante 4 pere prese e una prestazione indecente,….”, no anzi, appena lo fischiano “eh no però i tifosi si devono ricordare dove erano 8 anni fa…” ma vaffanculo va, e tu dove cazzo eri?! sei al toro picio, non al bari con tutto il rispetto, sei tu a dover essere onorato di allenare qua, non noi onorati di avere te, ricordatelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tapiro granata - 2 anni fa

      FINALMENTE DAVVERO grande Articolo che rispecchia la realta’ purtroppo. Grande Alessandro ….sarebbe bastata un autocritica anche perchè è impossibile nascondersi dietro una figuraccia di merda di tutta la squadra e non solo.Giusta osservazione Faber è lui che dev’essere onorato di essere al Torino FC e non il contrario.
      Mourinho l’hanno esonerato ben venga….presidente occhio !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. faber.fibr_263 - 2 anni fa

    non ci posso credere… oggi finalmente nevica, così pulisce anche un po sta città di merda!!! cmq, finalmente qualcuno che scrive quello che il 90% dei tifosi pensa da tempo: talebanesimo tattico esasperato (siamo l’unica squadra che non cambia MAI modulo) e arroganza mediatica mai vista, mai una scusa, mai una presa di responsabilità, più volte l’ho sentito criticare i giocatori perchè non hanno giocato o non hanno fatto quello che diceva lui, mai sentito dire “mi prendo le responsabilità, i giocatori non centrano” o mai sentito dire “ringrazio questo stupendo pubblico per averci sostenuto fino alla fine nonostante 4 pere prese e una prestazione indecente,….”, no anzi, appena lo fischiano “eh no però i tifosi si devono ricordare dove erano 8 anni fa…” ma vaffanculo va, e tu dove cazzo eri?! sei al toro picio, non al bari con tutto il rispetto, sei tu ad essere onorato di allenare qua, non noi onorati di avere te, ricordatelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. faber.fibr_274 - 2 anni fa

    non ci posso credere… oggi finalmente nevica, così pulisce anche un po sta città di merda!!! cmq, finalmente qualcuno che scrive quello che il 90% dei tifosi pensa da tempo: talebanesimo tattico esasperato (siamo l’unica squadra che non cambia MAI modulo) e arroganza mediatica mai vista, mai una scusa, mai una presa di responsabilità, più volte l’ho sentito criticare i giocatori perchè non hanno giocato o non hanno fatto quello che diceva lui, mai sentito dire “mi prendo le responsabilità, i giocatori non centrano” o mai sentito dire “ringrazio questo stupendo pubblico per averci sostenuto fino alla fine nonostante 4 pere prese e una prestazione indecente,….”, no anzi, appena lo fischiano “eh no però i tifosi si devono ricordare dove erano 8 anni fa…” ma vaffanculo va, e tu dove cazzo eri?! sei al toro picio, non ak bari con tutto il rispetto, sei tu ad essere onorato di allenare qua, non noi onorati di avere te, ricordatelo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata71 - 2 anni fa

      E intanto il ns beneamato presidente ha pensato bene di rinnovargli il contratto x altri 2 anni…..
      Come se fosse l’unico allenatore in Italia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. tapiro granata - 2 anni fa

      Grande Alessandro, grande articolo, finalmente la verita’ anche se scomoda per qualche tifoso ma sono in minoranza. Allenatore da squadre minori tutto li, presuntuosita’ anche di fronte a una figuraccia di merda colossale, non è risultato ma come non abbiamo giocTO. Ed era pure un obiettivo la coppa italia…sti cazzz.
      Mourinho è stato esonerato ben venga….sentito presidente ??? ma come cazzo si fa a rinnovargli il contratto pres ???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Placebo75 - 2 anni fa

    I cicli finiscono, è naturale che sia così. Lui ha fatto il massimo per quello che sono le sue possibilità, nel bene e nel male. Il processo di crescita di cui tanto parla, dobbiamo farlo con un altro mister ma il cambiamento prevederà inevitabilmente tanti rischi e dubito che il presidente se li voglia accollare ora che sta vivendo da un po’ di tempo una fase di tranquillità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. osvaldo - 2 anni fa

    Il problema e’ sempre lo stesso!
    I meriti del mister sono tanti e indiscutibili ma, i limiti sono altrettanto chiari evidenti, limiti che nella sua lunga carriera gli hanno impedito di allenare squadre piu'” blasonate”!
    Lui conosce un solo modo di far giocare la squadra ed ha ampiamente dimostratodi non saper cambiare sistema di gioco durante le partite e/o partita dopo partita. Questo porta al risultato che quando ci troviamo di fronte a squadre attrezzate, sanno perfettamente come fare a bloccarci e umiliarci (di esempi ne abbiamo tantissimi).
    La seconda lacuna,ancor piu’ grave della prima, e’ che l’uomo e’ “presuntuosetto” e non ha nessuna capacita’ di cospargersi la testa di cenere ed ammettere i suoi errori, errori che anche con il TORO sono stati molto numerosi, altrimenti gl ultimi 2-3 anni avremmo ottenuto risultati ben migliori di quelli fatti.Quante partite cosiddette decisive per la “crescita” abbiamo letteralmente sbagliate? questo non dimostra a sufficienza l’incapacita’ di preparare psicologicamnete la squadra?
    Considerato tutto quanto sopra,ti chiedo,Alessandro, ome si puo’ sperare che un uomo che per tutta la vita ha agito e ragionato in questa maniera,considerato anche la sua non piu’ giovane eta’, possa cambiare la sua metodologia di lavoro e possa cambiare il proprio carattere.
    Il nostro allenatore ha raggiunto il massimo di quello che puo’ dare e quindi e’ giunto il momento di dirgli, grazie! ma, abbiamo bisogno di altro professionista perche’ il Toro vuole veramente seguire un nuovo persorso di CRESCITA.
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Simone - 2 anni fa

    Se Ventura avesse x una volta pensato a darle invece che a non prenderle nessuno avrebbe avuto nulla da ridire. Meglio un 4-0 in cui magari(!!) si giocava (per una volta) con 3 punte e tanto pressing che quell’atteggiamento attendista di mercoledì.
    Tra l’altro noi eravamo riposati mentre loro erano reduci da coppa e campionato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. LEONEDIFUOCO2 - 2 anni fa

    Io vorrei un allenatore alla Mondonico….e comunque gia’ dalla partita col Carpi non mi andava piu’ Ventura…..saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MisterMojoRisin - 2 anni fa

      Il Toro di Mondonico aveva altri giocatori e altri avversari.Onestamente non ricordo un gioco spumeggiante.
      Ricordo grandi individualita’ e grande carisma in certi giocatori,quello si’,
      ma non e’ che giocavamo chissa’ quale calcio spettacolare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. granata - 2 anni fa

    Chi nn sa chi ignora dove si trova o a cosa significa giocare nel TORO nn ha giustificazioni.soprattutto per chi da 5 anni sta qua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. granata - 2 anni fa

    Vero però qualcuno o forse quasi tutti nn hanno capito niente del Torino perchè nessuno gle lo spiega e il risultato è quella porcheria di mercoledì.voyager ha fatto un servizio su Superga e quindi sul grande Torino questa sera meraviglioso questa è la ns appartenenza per cui nn accettiamo il quale Qui so becero e ignorante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    capisco la pioggia di commenti che vi è piovuta inaspettatamente addosso grazie a questa debacle,
    però sarebbe meglio non aizzare gli animi con questi articoli sperando solo che noi tifosi ci scanniamo e alziamo il numero dei link.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LEONEDIFUOCO2 - 2 anni fa

      Io vorrei solo un allenatore come Mondonico, io gia’ dal Carpi non volevo piu’ Ventura….saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy