Di Cesare, lottatore umile: nel Toro i suoi tre anni più importanti

Di Cesare, lottatore umile: nel Toro i suoi tre anni più importanti

Figurine/ Compie oggi 32 anni Valerio Di Cesare, per lui tre anni al Toro, l’esordio in Serie A e un contributo sempre generoso

 

Esattamente 32 anni fa nasceva a Roma Valerio Di Cesare, ex difensore granata che ha lasciato a Torino un ottimo ricordo. Rimasto sotto la Mole per tre stagioni fino al 2013, nonostante non sia mai stato considerato un top player, ha certamente reso più di molti altri grazie alla grinta e al cuore in ogni partita.

Nasce calcisticamente nella Lazio, che abbandona in giovane età per accasarsi al Chelsea dove non debutta però in prima squadra. Tante le sue esperienze, ma le più significative prima di quella granata sono senza dubbio Mantova e Vicenza, dove veste in entrambe le occasioni le rispettive maglie per due anni.  Divenuto uno dei difensori più esperti della serie cadetta, nel 2010 firma per il Torino. La stagione successiva si gioca il posto con Glik, e al termine del campionato conquista la promozione in Serie A, ottenuta grazie alla nuova guida tecnica di Ventura. Esordisce nella massima serie proprio con il granata, in un match contro l’Udinese. Seppure senza essere titolare, in quella stagione colleziona comunque 9 presenze, due delle quali in entrambi i derby contro la Juve, dove mostra sempre grande spirito di sacrificio e voglia di non mollare. 

Da quelle partite specialmente, gli deriva l’immagine positiva che ancora oggi ha, dopo due anni passati a Brescia: quella di un giocatore generoso, pieno di grinta e che quando è chiamato in causa non si tira mai indietro.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy