”Domani non ci saranno Parisi nè Verdi”

”Domani non ci saranno Parisi nè Verdi”

nostri inviati a Omegna
Della Casa  / Rosso

Mister Ventura interviene in conferenza stampa alla vigila di Torino-Lumezzane, ecco le parolein diretta.

“Sono contento del chiarimento con Sgrigna: sono io debitore a lui perchè mi piacciono le persone schiette e che non mi fanno perdere tempo. Provandolo da esterno l’avrei fatto giocare fuori ruolo. Anche questa è crescita”.

“Cosa…

nostri inviati a Omegna
Della Casa  / Rosso

Mister Ventura interviene in conferenza stampa alla vigila di Torino-Lumezzane, ecco le parolein diretta.

“Sono contento del chiarimento con Sgrigna: sono io debitore a lui perchè mi piacciono le persone schiette e che non mi fanno perdere tempo. Provandolo da esterno l’avrei fatto giocare fuori ruolo. Anche questa è crescita”.

“Cosa mi aspetto? La vittoria, ovviamente, e vedere la squadra che sappia partire bene per dare entusiasmo ad un ambiente fiaccato. Il nostro obiettivo è però evidentemente il campionato, ma chiaramente vogliamo passare anchein Coppa”.

”Finalmente si ricomincia a giocare: io vivo di adrenalina, per cui ben venga che si ricominci a giocatore. Ci tengo però a sottolineare una cosa: in quaranta giorni di ritiro non c’è stato nemmeno un capello fuoriposto a nessuno dei ragazzi, oggi invece alla vigilia della prima partita ufficiale uno stiramentino ad uno – Verdi, ndr – una botta all’altro – Chiosa, ndr – il terzo con l’influenza – Vives, ndr – mi sembra un po’ incredibile…”

”Vives dovrebbe recuperare per domani, ma se non ce la facesse giocherà senza problemi Suciu: in campo col Varese ha dimostrato di saper fare e giocare, è cresciuto molto in questo periodo”.

”Verdi e Oduamadi resteranno di sicuro: sono giovani e devono ancora un po’ abituarsi a giocare in prima squadra, soprattutto Odu deve capire bene cosa vuol dire giocare nel Toro, in un campionato di serie B, in una formazione che deve vincere per forza”.

”Non mi piace parlare dell’anno scorso, ma a Bari alla terza giornata eravamo terzi in campionato, poi ho perso sette giocatori in dieci giorni, eravamo senza riserve ed a metà novembre eravamo già praticamente retrocessi: bisogna fare quadrato per fare un bel lavoro, perchè se si imposta un certo tipo di gioco e di programma e poi si rovina tutto così…”

”Gazzi? Era un giocatore che stimavo molto, sia dal punto di vista tecnico sia da quello umano: è chiaro che mi sarebbe piaciuto se fosse arrivato, ma non facciamo drammi. L’altro giorno ho fatto la battuta su Barreto per l’attacco, chi posso dire per il centrocampo?! Se si allenasse un po’ di più direi De Rossi, d’altronde ci ho sempre creduto (aggiunge ridendo, ndr) nel suo arrivo”.

”Mi hanno parlato benissimo di De Feudis, come giocatore ma soprattutto come persona, quindi sarei felicissimo se arrivasse”

”Domani sicuramente non giocherà Parisi perchè è ancora un po’ indietro, Verdi che ha uno stiramentino ed ovviamente Pagano che ancora sta recuperando”.

 

(foto: M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy