El Shaarawy resta in Nazionale, furia Padova

El Shaarawy resta in Nazionale, furia Padova

di Gianluca Sacchetto

È arrivata anche l’ufficialità. Stephan El Shaarawy non sarà della partita domenica allo stadio Olimpico. “Siamo furibondi, questa è una vergogna” è il messaggio che lascia trapelare il Padova. E a far arrabbiare è la motivazione: il “non voler fare torti al Torino”, riferiscono gli stessi patavini. Soprattutto quest’ultimo…

di Gianluca Sacchetto

È arrivata anche l’ufficialità. Stephan El Shaarawy non sarà della partita domenica allo stadio Olimpico. “Siamo furibondi, questa è una vergogna” è il messaggio che lascia trapelare il Padova. E a far arrabbiare è la motivazione: il “non voler fare torti al Torino”, riferiscono gli stessi patavini. Soprattutto quest’ultimo aspetto ha mandato su tutte le furie il presidente Cestaro e il suo braccio destro Foschi, che ha cercato fino alla fine di trovare una soluzione.

Noi sappiamo di giocare davanti a 25 mila persone – è il pensiero della società veneta – Ma non aver Stephan è una grossa penalizzazione per noi”. Un clima incandescente, quindi, a Padova, che con ogni probabilità si ripercuoterà anche sulla partita di domenica. A quasi un anno di distanza, sembra di rivivere i giorni successivi alla gara di andata contro il Brescia. Anche se le motivazioni per l’assenza del “Faraone”, per lo meno quelle che ci erano state comunicate, erano altre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy