Empoli-Torino 1-0: “Big Mac” pesante all’intervallo

Empoli-Torino 1-0: “Big Mac” pesante all’intervallo

Primo tempo al Castellani / Il bolide dell’attaccante di Giampaolo non lascia scampo a Padelli. Nel finale palo clamoroso di Zappacosta su punizione, mentre Baselli esce in barella per un sospetto problema al ginocchio. Nel recupero, Martinez fa vibrare la traversa

2 commenti

Ultima di campionato per il Torino di Giampiero Ventura che al Castellani schiera nuovamente Glik in difesa ma da marcatore di destra. Una posizione che aveva occupato agli inizi del passaggio al 3-5-2, prima di essere definitivamente dirottato al centro. Dove ora c’è Pontus Jansson e a chiudere il trio Moretti con Gaston Silva che non risulta nemmeno in panchina.

Bruno Peres e Zappacosta sono confermati sulle corsie esterne, rispettivamente a sinistra e destra, posti a fiancheggiare i compagni della mediana: Baselli, Gazzi e Obi. In avanti invece, altra panchina per Immobile rientrato all’ultimo dall’infortunio patito nel Derby. E come contro il Napoli, partono Belotti e Martinez dal primo minuto, con il venezuelano che prova a farsi vedere dai compagni.

L’Empoli, dall’altra parte del campo, non sta certo a guardare e spinge subito sull’acceleratore con le imbeccate di Leandro Paredes e Saponara per i tagli di Zielinsky, Costa (su palla inattiva) Maccarone e Pucciarelli.

Ed è così che al 13′ i toscani passano in vantaggio con l’eterno “Big Mac” Maccarone: bolide di prima intenzione dal limite dell’area sull’appoggio dalla sinistra di Saponara il quale aveva dapprima ben dialogato con Pucciarelli.

La prima vera occasione granata arriva intorno al 20′ quando Obi crossa in mezzo per Belotti ma il giocatore, partito in offside, non riesce in ogni caso ad imprimere la giusta potenza al pallone. Cinque minuti dopo ci prova anche Zappacosta ma la sua conclusione viene deviata in angolo e sugli sviluppi del corner non ci sono problemi per la difesa dell’Empoli.

Al minuto 33 Bruno Peres prova a dare la scossa ma Pugliesi è bravissimo a sventare la conclusione ad effetto del brasiliano e sulla ribattuta Belotti spara alto: anche in questo caso si alza la bandierina, ma la punta sembrava in posizione regolare.

Il Toro nel finale prova quindi a rialzare la testa, aumenta il ritmo e Zappacosta coglie un palo clamoroso su punizione dal limite dell’area: il montante vibra ancora e grida vendetta. Pochi istanti dopo invece, Baselli si ferma e alza bandiera bianca, lasciando il posto a Benassi. Per il centrocampista granata c’è il sospetto di un problema a ginocchio.

Nei minuti di recupero anche Martinez, servito da Benassi, si trova tra i piedi l’occasione giusta per pareggiare, ma il venezuelano scheggia la parte alta della traversa. E così, con di mezzo anche la sfortuna, il Toro chiude il primo tempo in svantaggio contro un Empoli in grande stato di forma e di grazia

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 1 anno fa

    un Empoli in grande stato di forma e di grazia …

    su su , sta facendo il minimo indispensabile, ovvero quello che il toro dovrebbe fare.

    la sfiga non esiste, la palla o entra o no, palo o fuori non cambia niente, deve entrare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. angelboy79 - 1 anno fa

      Concordo in pieno con te…come cazzo di fa a dire Empoli in “stato di grazia”????…sono quattro chiaviche capitanata dal vecchio e pelato di Big Mac che però a differenza nostra un passaggio ogni tanto lo azzeccano…poi oltre che scarso siamo storicamente anche sfigati è infatti abbiamo preso due passi che ancora vibrano…comunque se avevo ancora qualche minimo dubbio se sperare che resti o meno Ventura grazie a questa ennesima prestazione raccapricciante mi sono tolto ogni perplessità…avVentura finita!!!…ti ringraziamo comunque…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy