Empoli-Torino 2-1: i granata si congedano con la 17ª sconfitta stagionale

Empoli-Torino 2-1: i granata si congedano con la 17ª sconfitta stagionale

Triplice fischio / Joel Obi accorcia le distanze nella ripresa: qualche ombra sul futuro di Ventura e Petrachi parla con il diesse Carli prima del match. I granata chiudono dodicesimi, scavalcati proprio dai toscani

10 commenti

Termina il campionato del Torino e al di là del risultato della sfida odierna contro l’Empoli, il pensiero che passa nella mente di tutti i tifosi granata è che finalmente la stagione è finita. Si stacca la spina e con la dovuta attenzione si potrà ripartire programmando al meglio il prossimo anno.

Ci sarà ancora Ventura alla guida del Toro? La risposta arriverà molto probabilmente in settimana, al termine del summit programmato con protagonisti il tecnico, il direttore sportivo e il presidente Urbano Cairo. Nel caso in cui lo stesso Ventura se la sentirà di proseguire con nuove motivazioni e il doppio della grinta, allora sarà ancora lui il condottiero granata. Diversamente il club cambierà strategia, con Mihajlovic ad oggi in polo position e Giampaolo decisamente più defilato. Sebbene il lungo colloquio al Castellani tra Petrachi e il direttore sportivo dei toscani Carli, possa porre qualche interrogativo in più e aprire a nuovi scenari. Di mercato e non solo.

Nella ripresa al Castellani, va subito in scena lo spartito dei padroni di casa che avanzano tambureggianti e raddoppiano grazie alla rete del polacco Zielinski, il quale beffa con un fendente rasoterra il malcapitato Padelli sul primo palo. Quindi, finalmente, anche il Torino reagisce e riesce ad accorciare le distanze: cross di Zappacosta e colpo di testa vincente di Joel Obi.

La squadra di Ventura chiude la stagione complessivamente con 12 vittorie, 9 pareggi e 17 sconfitte, di cui 6 successi, 6 pareggi e 7 tonfi in casa, mentre in trasferta il ruolino di marcia recita: 6 vittorie, 3 pareggi e 10 sconfitte. Un totale di 45 punti che valgono per i granata la dodicesima posizione in graduatoria, con tanto di parte destra della classifica. Alle spalle proprio dell’Empoli che vincendo in casa l’ultima sfida stagionale ha pertanto scavalcato la truppa piemontese.

Il campionato del Toro termina qui, una stagione colma di rimpianti e di rammarico. Un campionato iniziato con aspettative ben diverse e nel quale, dopo i sogni di gloria europei, i granata non sono riusciti a portare a casa nemmeno il minimo sindacale…

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. mauro69 - 8 mesi fa

    Per la verità, oggi la squadra non avrebbe meritato di perdere: i 2 legni colpiti e quell’occasione di Benassi solo davanti al portiere gridano vendetta. Un pareggio sarebbe stato il minimo per quel che si è visto in campo. Ma come spesso accade la sfiga ci ha visto bene. Tanto non sarebbe cambiato nulla.
    Personalmente sono più dispiaciuto per l’infortunio di Baselli. Per la prossima stagione, oltre a un nuovo allenatore, consiglio di ingaggiare anche un esorcista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 8 mesi fa

      Io invece consiglio a qualcuno di tirare fuori i soldi per degli ingaggi da serie A.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mauro69 - 8 mesi fa

    Per la verità oggi la squadra non avrebbe meritato di perdere: i due legni colpiti e quell’occasione di Benassi solo davanti al portiere gridano vendetta.
    Il pareggio sarebbe stato il minimo per quel che si è visto in campo.
    Ma come spesso accade la sfiga ci ha visto bene.
    Tanto non sarebbe cambiato nulla.
    Onestamente sono più dispiaciuto per l’infortunio di Baselli.
    Per la prossima stagione, oltre a un nuovo allenatore, converrà ingaggiare anche un esorcista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 8 mesi fa

    Un mese fa, considerando la nostra “forza”, ipotizzavo 4 sconfitte nelle ultime partite. Mi sono sbagliato solo per lo strano miracolo di Udine. Questo non per gufare, ma sperando che il disastro potesse convincere chi di dovere a prendere drastici provvedimenti per il prossimo campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. angelboy79 - 8 mesi fa

    avVentura finita…grazie mister

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Brawler Demon - 8 mesi fa

    Se arrivasse uno come Giampaolo, anche un calciatore come Belotti diventerebbe un “sogno proibito”.
    Se proprio Ventura dovesse andarsene, speriamo in Mihajlovic, uno che magari prima di firmare il contratto pretende un certo tipo di calciatori e che ti dice in faccia “io con questi calciatori, più di questo non posso fare”.
    Ora, non fatemi credere che con l’attuale squadra altri allenatori avrebbero fatto meglio, perché io non ci credo, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Lucius - 8 mesi fa

    Siamo davvero soddisfatti perché la squadra, di cui il mister è la guida, dopo aver onorato con grande impegno l’intitolazione dello stadio al Grande Torino e la ricorrenza di Superga, anche oggi si è battuta oltre ogni limite per festeggiare il 40o anniversario dello scudetto.
    Che vergogna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ToroFuturo - 8 mesi fa

    Ventura, stipendio da 1.300.000 € a stagione? Con uno zero di meno sarebbe già troppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fedeltoro49 - 8 mesi fa

      col cazzo che rinuncerà a tutti questi soldi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. fedeltoro49 - 8 mesi fa

      Solo se è un pazzo rinuncerà a questa pacchia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy