Empoli-Torino: ultima vetrina stagionale, Zappacosta vuole brillare

Empoli-Torino: ultima vetrina stagionale, Zappacosta vuole brillare

Focus on / L’esterno, che non ha convinto appieno nel corso dell’annata, cerca la terza maglia da titolare consecutiva per mettersi in mostra

Un viaggio sulle montagne russe: così può essere brevemente descritta la prima stagione al Torino di Davide Zappacosta, talentuoso esterno prelevato nella sessione di calciomercato estivo dall’Atalanta insieme al compagno Baselli. Sono molte le difficoltà incontrate nel corso dell’annata dal laterale, dalla concorrenza sulle corsie ad un rendimento troppo altalenante, che nel complesso non è riuscito a convincere totalmente. Spesso relegato in panchina, quando chiamato in causa il giovane non sempre è stato in grado di incidere sulla fascia alternando ottime prove a prestazioni scialbe.

Zappacosta, Le probabili formazioni
Campionato altalenante per Zappacosta: buone prove alternate a scialbe prestazioni

Un esempio lampante di questa tendenza alla discontinuità è rappresentata dalle ultime due prove offerte dal laterale: contro Udinese e Napoli infatti Zappacosta ha ottenuto la maglia da titolare, ma i risultati sono stati contrapposti. L’ex Atalanta si è fatto coinvolgere dalla prestazione generale della squadra diventandone quasi l’emblema in entrambe le occasioni, e se in terra friulana ha macinato la corsia e si è rivelato una spina nel fianco costante per gli avversari creando parecchi pericoli, contro i partenopei la prova offerta non è decisamente stata sufficiente: tanta confusione, pochissima incisività.

Zappacosta pagelle di torino-genoa
Zappacosta festeggia il gol contro il Genoa, l’unico del suo campionato

Ecco che domenica il Torino disputerà l’ultima partita del proprio campionato, e Zappacosta cerca il terzo gettone consecutivo dal primo minuto per mettersi in mostra nell’ultima vetrina stagionale: fare la differenza d Empoli per porre le basi in vista della prossima stagione e dimostrare finalmente appieno il proprio valore, obiettivo come detto ancora non centrato. Le qualità del laterale non si discutono, quello che è mancato nel corso della stagione è stata la continuità: è chiaro come questa non possa essere trovata adesso, con una sola partita da disputare, ma scendere in campo dal primo minuto ed offrire una prestazione sopra le righe fornirebbe maggiore convinzione all’esterno stesso ed all’ambiente nei suoi confronti. Zappacosta punta l’Empoli, per dimostrare finalmente di essere uno dei gioielli granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy