Europa League: termina la pausa invernale per lo Zenit, Torino di fronte all’ostacolo Udinese

Europa League: termina la pausa invernale per lo Zenit, Torino di fronte all’ostacolo Udinese

Verso Zenit-Torino / La situazione delle due squadre in attesa del confronto di giovedì prossimo: sabato gli uomini di Villas-Boas torneranno a giocare nel torneo nazionale dopo 3 mesi, granata a caccia del loro 13° risultato utile consecutivo

Commenta per primo!

Zenit e Torino si avvicinano inesorabilmente all’incontro di giovedì prossimo in terra russa. Proviamo a delineare le situazione delle due formazioni ad una settimana dall’attesissimo appuntamento europeo.

QUI ZENIT – Giunti terzi in un girone di Champions League composto da formazioni dal valore tecnico generale non certamente eccelso (Monaco, Bayer Leverkusen e Benfica), gli uomini di Villas-Boas hanno recentemente eliminato il Psv Eindhoven dall’Europa League con un successo per 1 a 0 in Olanda e un perentorio 3 a 0 casalingo al ritorno. Nonostante il buon esito del doppio confronto europeo (che ha visto il brasiliano Hulk e la punta Rondon in grande spolvero), lo Zenit non può sicuramente vantare la miglior condizione fisica: la lunga pausa del campionato russo, cominciata il 6 dicembre scorso e destinata a terminare fra due giorni, potrebbe farsi sentire nel computo dei due incontri con i granata. A tal proposito, sabato prossimo, i russi, primi in classifica con ben 7 punti di distacco dal CSKA Mosca, sfideranno in casa l’Ural, match al termine del quale potremo avere qualche informazione in più sullo stato di forma di Hulk e soci. 

QUI TORINO – Valori tecnici più modesti, ma un’organizzazione di gioco e una disciplina tattica da fare invidia ai migliori club europei per i granata di Ventura. Il Toro giungerà al doppio confronto con lo Zenit con nulla da perdere e tutto da guadagnare. Reduci da 13 risultati utili consecutivi in campionato e dall’impresa del San Mamès, Glik e compagni sono infatti una delle formazioni più in salute di tutte le massime serie del nostro continente e domenica pomeriggio affronteranno l’Udinese al Friuli. La partita contro gli uomini di Stramaccioni è tanto interessante quanto insidiosa e rappresenta un’importante occasione per dar seguito all’impressionante scia positiva di risultati e presentarsi all’appuntamento europeo di giovedì prossimo nelle migliori condizioni psicofisiche possibili.

Mancano ancora 7 giorni al fischio d’inizio della gara tra Zenit e Torino, ma il confronto a distanza è già iniziato ormai.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy