Europa League / Torino-Zenit, Jug ”il dispensa cartellini”

Europa League / Torino-Zenit, Jug ”il dispensa cartellini”

L’arbitro della sfida / Il direttore di gara sloveno ha già diretto la Fiorentina nella scorsa edizione: portò bene ai Viola

Martin Jug è un arbitro affermato sulla scena europea. Diventato internazionale in giovane età, 26 anni, il fischietto sloveno è sempre stato avvezzo alle competizioni importanti. Ha sempre arbitrato in maniera costante l’Europa League, fin dal 2007-2008 arbitrando le qualificazioni. Vero e proprio esordio nella competizione europea è nel 2011-2012, stesso anno in cui iniziò ad arbitrare i preliminari di Champions. Nel 2013-2014 arbitrò la prima partita nella massima competizione europea, dirigendo il Real Madrid.

CARTELLINO FACILE – Oltre a vantare numerose presenze nelle coppe europee, il fischietto sloiveno ha il cartellino facile. Nella massima serie del campionato sloveno ha una media di più di quattro cartellini a partita. Inoltre ha dispensato 6 cartellini rossi. Nelle coppe europee il classe ’80 non ha quasi mai dato meno di 3 cartellini gialli. Ciò denota la volontà del fischietto sloveno di voler sempre tenere sotto controllo la situazione. Questo fattore dovrà esser tenuto in considerazione dai granata, se non vorranno trovarsi in inferiorità numerica come all’andata.

UN PRECEDENTE CON LE ITALIANE – Jug ha già diretto un’italiana. Ha infatti arbitrato il match di Europa League tra Grasshopper e Fiorentina, terminata con la vittoria di quest’ultima per 1 a 2. In una partita molto tranquilla Jug riuscì a dare ben tre cartellini gialli. Al di là dello stile arbitrale sia auspica una direzione giusta da parte del fischietto sloveno così da creare le migliori condizioni per la rimonta del Toro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy