Europei Under 21, Serbia-Macedonia: per Lukic e Milinkovic è già ‘dentro o fuori’

Europei Under 21, Serbia-Macedonia: per Lukic e Milinkovic è già ‘dentro o fuori’

Nazionali / Secondo turno per il Girone B: le due compagini quasi obbligate a vincere. I due granata si candidano come titolari

Poche ore, e sarà nuovamente tempo di tornare in campo per due delle compagini impegnate in questa edizione – che non sta finora deludendo le aspettative – degli Europei Under 21: è oggi la giornata dedicata al secondo turno degli incontri tra le Selezioni del Gruppo B, ed alle 18.00 arriverà il fischio d’inizio per il match ad alta tensione tra Serbia e Macedonia. Perchè ad alta tensione? La classifica del girone risponde molto chiaramente a questa domanda: entrambe sono ferme a quota 0, reduci da una sconfitta, ed il bottino pieno in questo scontro diretto rappresenta quindi la comune occasione per evitare una altrimenti probabilissima eliminazione.

                   Minieri, agente Bonifazi: “Rientrerà a Torino e partirà per il ritiro” 

Spagna e Portogallo – che si affronteranno questa sera – sono infatti appaiate a quota tre e qualsiasi risultato le favorirebbe in caso di pareggio nella partita precedente. Se dunque Serbia e Macedonia dovessero spartirsi il bottino e ritrovarsi al fischio finale entrambe con un solo punto collezionato dopo due partite, è facile comprendere come l’avventura in questi Europei sarebbe probabilmente al capolinea, se non aggrappata ad una esilissima speranza. Si tratterà dunque di un vero e proprio incontro da dentro o fuori, ed in occasione di questa sfida ecco che i due giovani granata presenti nella rosa serba si candidano per vestire le casacche da titolari.

Per il portiere Milinkovic-Savic (titolare contro il Portogallo all’esordio, ma non perfetto in occasione del primo gol subito) sarebbe una conferma, per il centrocampista Lukic invece arriverebbe il debutto in questa edizione della competizione poichè nella prima sfida, contro i lusitani, era inaspettatamente rimasto in panchina per tutta la durata dell’incontro. Il CT Lalatovic potrebbe quindi, considerando l’esito finale negativo della prima gara, cambiare parzialmente le carte in tavola e riaffidarsi quest’oggi anche al duttile mediano granata, che nel corso delle qualificazioni per questa competizione era stato pedina di notevole importanza nello scacchiere tattico serbo. Ore 18.00, Serbia e Macedonia si sfidano per il tutto per tutto: in palio una vittoria per riaprire il Girone B, Milinkovic e Lukic scalpitano per partire dal primo minuto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy