Farnerud, il Toro ha bisogno di te

Farnerud, il Toro ha bisogno di te

Dopo la partita con il Pescara sono molti gli spunti di discussione. Uno di questi riguarda il rendimento di Alexander Farnerud. Il centrocampista infatti è stato uno di quei giocatori che non ha convinto nella gara contro gli abruzzesi. Per carità non è stato l’unico, ma la situazione dello…
di Redazione Toro News
Dopo la partita con il Pescara sono molti gli spunti di discussione. Uno di questi riguarda il rendimento di Alexander Farnerud. Il centrocampista infatti è stato uno di quei giocatori che non ha convinto nella gara contro gli abruzzesi. Per carità non è stato l’unico, ma la situazione dello svedese fa pensare.

QUALITA’, MA… – Dopo l’arrivo in questa campagna acquisti le aspettative sull’ex giocatore dello Young Boys sono alte. Le qualità messe in mostra nel campionato svizzero hanno fatto sognare i tifosi. Ma nella sfida di domenica, di quello che ha mostrato lo scorso anno non c’è stata traccia. E’ vero, ogni giudizio affrettato può rivelarsi inutile e quantomai errato, ma per ora il ragazzo sembra mostrare qualche difficoltà. Durante la preparazione estiva Ventura lo ha testato nel centrocampo a 5 come perno centrale. Una posizione che non ha convinto. Farnerud ha bisogno di ampi spazi da attaccare. Non a caso egli nasce proprio come mezz’ala sinistra. A quel punto il tecnico genovese ha optato per collocarlo nella posizione a lui più congrua, ma i risultati al momento non sembrano migliori.

TITOLARE SENZA GRINTA – Sabato sera Ventura gli ha dato fiducia facendolo partire da titolare, ma le risposte del campo non hanno soddisfatto. E’ apparso contratto e con il passare dei minuti si è eclissato fino al momento della sostituzione. Quello che sembra diverso rispetto alle scorse stagioni è l’atteggiamento. Attualmente manca di quella grinta e di quell’agonismo che lo hanno contraddistino. Le differenze tra la Serie A e la massima serie svizzera sono enormi, con tutto il rispetto per il calcio elvetico.

IL TORO HA BISOGNO DI LUI – Ma il “Principe di Svezia” ha testato anche il calcio che conta giocando in Europa League e con la sua nazionale. Dunque certi palcoscenici li ha assaggiati. Non si può e non si deve parlare già di un caso Farnerud sia chiaro, d’altra parte il campionato non è neppure cominciato e inoltre gli si deve dare il tempo di adattarsi al tipo di gioco di Ventura, ma ora è tempo di tirare fuori il carattere e mostrare a tutti di che pasta è fatto. Tutti aspettano dandogli fiducia ma l’esordio in campionato con il Sassuolo è alle porte e il Toro ha bisogno di lui. 

Redazione TN

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

0

Recupera Password

accettazione privacy