Filipe, l’alter ego di D’Ambrosio

Filipe, l’alter ego di D’Ambrosio

di Gianluca Sacchetto

L’ufficializzazione è arrivata curiosamente ieri sera, proprio mentre il Torino era impegnato nel triangolare contro Frosinone e Gubbio. Ed ora Filipe Oliveira è pronto a mettersi a disposizione del tecnico per la seconda parte della preparazione, che comincerà il 3 agosto alla Sisport. Sarà lui l’alternativa a Danilo D’Ambrosio…

di Redazione Toro News

di Gianluca Sacchetto

L’ufficializzazione è arrivata curiosamente ieri sera, proprio mentre il Torino era impegnato nel triangolare contro Frosinone e Gubbio. Ed ora Filipe Oliveira è pronto a mettersi a disposizione del tecnico per la seconda parte della preparazione, che comincerà il 3 agosto alla Sisport. Sarà lui l’alternativa a Danilo D’Ambrosio sulla fascia destra.

Non è un mistero che Petrachi e Lerda vogliano due interpreti per ruolo e, considerando quanto sia dispendioso il ruolo di terzino in un modulo come il 4-2-3-1, non c’è pericolo che venga lasciato in panchina ad osservare i compagni molto spesso. All’occorrenza, inoltre, Filipe potrà giocare anche in posizione più avanzata, in quello di esterno alto o per meglio dire di trequartista destro.

La sua carriera iniziò proprio in quella posizione, mentre con il passare delle stagioni si è abbassato sempre più fino alla linea difensiva. Giocatore rapido e dal buon dribbling Filipe, che nel caso verrà impiegato insieme a Garofalo formerà un duo decisamente offensivo sulle due fasce, ebbe una grandissima occasione nel 2002 con il trasferimento al Chelsea, dove però non ebbe grande fortuna, vuoi per la giovane età, vuoi per il passaggio ad un calcio molto diverso da quello portoghese.

Adesso è arrivata questa avventura italiana: prima con il Parma, dove stava svolgendo la preparazione, e ora al Toro. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto della metà. Petrachi crede fortemente in lui, dopo averlo già visto e apprezzato ai tempi di Pisa ed è convinto di aver a messo un grande colpo. Aspetteremo il verdetto del campo per capire se il diesse granata avrà avuto ragione, come successo praticamente sempre nel mercato di gennaio.

(foto: rr.pt)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy