Fiorentina-Torino 1-1: le statistiche lo dicono chiaro, i viola meritavano di più

Fiorentina-Torino 1-1: le statistiche lo dicono chiaro, i viola meritavano di più

I dati del match / I granata tengono di più il pallone, ma la differenza nei tiri totali colpisce: 16 a 6 per i viola

di Redazione Toro News

Le statistiche di Fiorentina-Torino fanno capire una volta di più che, all’interno di un risultato tutto sommato giusto – l’1-1 tra viola e i granata – se c’è una squadra che avrebbe meritato di più è quella di Stefano Pioli.

I TIRI – Un dato eloquente su tutti è quello relativo ai tiri effettuati: la Fiorentina stravince il conto avendo calciato verso la porta 16 volte contro solo le 6 granata. E’ nell’ordine delle cose che questo dato sia favorevole a chi gioca in casa, ma la forbice resta ampia se si considera che la gara aveva un’importanza notevole per il Torino ancor più che per la Fiorentina. Così per quanto riguarda i tiri nello specchio: 8-2.

IL POSSESSO PALLA – E dire che il Torino ha tenuto la palla più dei viola: 32 minuti 1 16 secondi contro i 22 minuti e 42 secondi della Fiorentina. I passaggi riusciti del Torino sono poi 309 contro i 235 della Fiorentina. Mettendo in relazione questi dati con quelli relativi ai tiri, risalta il fatto che il giro palla del Torino sia stato spesso sterile, sono mancate sia le soluzioni offensive sia il coraggio di adottarle.

LE PARATE – Poco da dire sul numero di parate: sono 7 quelle di Sirigu, solo una quella di Lafont. Se insomma il risultato – seppur deludente – non è da buttare, la prestazione del Torino non è arrivata. Serve una scossa e serve velocemente: mercoledì sera c’è lo scontro diretto contro la Sampdoria.

Screenshot (644)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giaguaro 66 - 3 settimane fa

    Mazzarri, sei un grande…povero illuso! Ma a chi la vuoi ancora raccontare! 6 tiri verso la porta in 95 minuti, che non vuole dire in porta, compreso l’unico che è entrato, in porta…bravo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy