Fiorentina-Torino: Maksimovic pronto a far dimenticare qualche errore di troppo con l’Athletic

Fiorentina-Torino: Maksimovic pronto a far dimenticare qualche errore di troppo con l’Athletic

Focus on/ Il centrale serbo si prepara a tornare titolare in campionato dopo tre turni di assenza

Commenta per primo!

Dopo una prova in coppa non esente da qualche sbavatura Nikola Maksimovic si candida al ruolo di titolare anche contro la Fiorentina, stante la squalifica di Bovo.

PERIODO DI APPANNAMENTO – A seguito di una prima parte di stagione vissuta quasi sempre da titolare il centrale serbo sta adesso vivendo un periodo di leggero appannamento. Dopo aver saltato la partita contro la Sampdoria per un affaticamento muscolare infatti Nikola è stato lasciato fuori da Ventura anche nelle sfide contro Verona e Cagliari. Il ritorno dal primo minuto contro l’Athletic giovedì sera ha portato qualche pregevole uscita palla al piede, ma anche un grave errore sul primo gol dei baschi, con una scivolata completamente fuori tempo che ha spianato la strada all’assist per il gol di Iñaki Williams.

TITOLARE A FIRNEZE? – Anche domenica sera in campionato comunque Maksimovic dovrebbe partire dal primo minuto. L’assenza di Bovo per squalifica infatti riduce le possibilità di rotazione di Ventura. Il centrale serbo ha grande importanza negli schemi di Ventura: spesso è il giocatore che inizia ad impostare l’azione dei granata, camuffandosi in un certo senso da playmaker. Anche le statistiche non  fanno che confermare la sua importanza negli ingranaggi del Torino e la sua polivalenza. Maksi infatti è, tra i giocatori del Torino che hanno disputato almeno 10 partite, il secondo  come media di palloni recuperati a partita e il terzo come percentuale di passaggi riusciti, dietro a Glik e Moretti (quest’ultimo dato conferma una volta di più quanto centrale sia il trio di difensori nell’impostazione di gioco del tecnico granta).

GRANDE CORRETTEZZA – Un’altra qualità importante del serbo, soprattutto rispetto ai compagni di reparto, è la correttezza negli interventi. Tra i centrali granata Nikola è infatti il giocatore che ha ricevuto meno cartellini: una sola ammonizione, contro le 6 di Glik, le 5 di Moretti, le 4 di Bovo e l’espulsione rimediata da Jansson. Un dato questo che spesso viene sottovalutato, ma che è molto importante perché permettere al giocatore di poter essere aggressivo per tutta la partita contro gli avversari, senza patire condizionamenti dettati dal rischio di un’espulsione che ovviamente penalizzerebbe la squadra. Il Torino quindi avrà bisogno di ritrovare subito il miglior Maksimovic da domenica sera in poi, sperando che quella scivolata a vuoto contro l’Athletic resti solo un ricordo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy