Fiorentina-Torino Story: i 4 match più significativi

Fiorentina-Torino Story: i 4 match più significativi

Le partite / Le due squadre si sono affrontate diverse volte, e l’ultima vittoria granata risale al 1976

Story

Torino e Fiorentina si troveranno l’una davanti all’altra in campionato, nell’anticipo delle 12:30. Al “Franchi” ci sono stati degli incontri fra i Viola e i granata davvero avvincenti e significativi. Partendo dall’ultima vittoria del Toro, che risale al 1976, per arrivare fino al pareggio dello scorso anno.

OTTOBRE 1976 – Il Torino non vince al Franchi da quasi 40 anni in campionato, quando “Ciccio” Graziani regalò la vittoria ai granata. Quello, lo ricordano tutti, è stato un anno speciale, perché il Toro vinse il campionato grazie alle finalizzazioni dei “Gemelli del gol”, che divennero famosi ovunque. In quel match, però, il campionato era diverso, il Torino cercava di riconfermarsi dopo una lunga cavalcata della stagione passata.

LA RIMONTA MANCATA – Una partita che il Torino visse al cardiopalma fino alla fine fu quella del 21 aprile 2013: i granata stavano percorrendo l’annata in Serie A, dopo essere stati promossi nella massima serie l’anno precedente. In quella partita di fine campionato, nella quale il Torino cercava di salvarsi, successe di tutto. La Fiorentina, con in panchina Vincenzo Montella, passa in vantaggio per ben 3-0 nel primo tempo, pensando di aver chiuso la partita. Ma in chiusura di primo tempo e nel secondo, il Torino venne fuori e riuscì a rimontare la gara, con il gol del 3-3 dell’ex Cerci. Tuttavia l’impresa granata venne cancellata da Romulo, che a 4 minuti dalla fine del match trafisse la porta granata e portò la Viola alla vittoria.

Cerci, rigore, lacrime, Torino, story
La disperazione di Alessio Cerci dopo aver fallito il rigore decisivo

L’EUROPA SFUMATA (E POI RAGGIUNTA) – Un’altra partita fondamentale al “Franchi” fu quella del 18 maggio 2014, nella quale il sogno granata di Europa League si spense (ma solo per qualche settimana). La Fiorentina passò in vantaggio con un rigore di Giuseppe Rossi, ma il Torino ci credette comunque, e riuscì ad agguantare il pareggio con Marcelo Larrondo (un gol dell’ex). Ma la Viola è inarrestabile, e Ante Rebic riporta la Viola in vantaggio: nonostante questo il Toro, con un gran gol di Kurtic, riagguanta la partita e ci crede fino in fondo. E poi, all’ultimo minuto, un rigore per i granata. Cerci si incarica di battere, data anche l’assenza di Immobile, ma l’ala ex Roma sbaglia, e il sogno si sgretola tra le lacrime dei giocatori del Torino.

L’ULTIMA SFIDA – Nell’ultimo match giocato tra le due squadre al “Franchi” non ci sono state tante emozioni, prima di arriavare agli ultimi minuti. Una partita tranquilla, in cui le squadre erano più attente a non farsi male che ad attaccare. Ma la Fiorentina, con un guizzo di Salah, riesce a portarsi in vantaggio al minuto numero 85: il Torino non ci sta, e con Giuseppe Vives riesce a sventare il colpo del pareggio, che permette al Torino di portare a casa un punto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy