Fiorentina – Torino: Vives, l’eroe che non ti aspetti

Fiorentina – Torino: Vives, l’eroe che non ti aspetti

Focus on / Il mediano granata è stato l’artefice dell’impresa al Franchi, un primo gol che vale oro. Ma contro il Napoli sarà squalificato

Ci si aspettava Maxi Lopez, Quagliarella o se proprio dobbiamo trovare un nome a effetto Benassi, ma mai più quello di Vives. La rete segnata dal 34enne mediano del Toro nel finale di gara è la prima in campionato e va a incorniciare una prestazione degna di nota.

UN GOL, MA DI QUELLI PESANTI – Rete importante quella siglata dal centrocampista granata, capace di rispondere subito all’improvviso gol di Salah. A Vives il gran merito di essersi fatto trovare pronto in area di rigore e di trafiggere con un ottimo diagonale il portiere viola. In maglia granata ora sono ben quattro i centri, con l’ultima perla siglata nella passata stagione nella gara vinta contro il Chievo Verona per 4-1 alla 17° giornata.

BUONA PRESTAZIONE – Rete a parte, l’ex Lecce ha dimostrato di essere in palla, guidando magistralmente il centrocampo granata non solo da capitano vero, ma anche da guerriero d’altri tempi. Tanti palloni recuperati per tutti i novanta minuti e pieno controllo del centrocampo, anche se talvolta non è riuscito a dettare perfettamente i tempi di gioco alla sua squadra. Il suo destro vincente che batte Tatarusanu al 87′ lo consacra indubbiamente a eroe di giornata. Buona gara dunque per il centrocampista napoletano, che tra campionato ed Europa League ha accumulato la bellezza di ben 24 presenze, risultando fondamentale nello scacchiere tattico di Ventura. Nonostante Vives non sia più un novizio, Vives sa ancora come farsi apprezzare e la prestazione di ieri non può che esserne la conferma.

MA CONTRO IL NAPOLI SARA’ ASSENTE – Prestazione degna di nota, macchiata da un cartellino giallo ricevuto dopo appena dieci minuti che lo costringerà a non poter scendere in campo domenica prossima nel posticipo contro il Napoli. Assenza che non ci voleva per il tecnico Ventura, che considerando la trasferta di Bilbao di giovedì, avrebbe preferito averlo a disposizione per far girare la squadra. Piccolo dato curioso: il giocatore partenopeo non sarà della partita contro la squadra di Benitez e per un napoletano doc come lui non sarà affatto facile assistere alla gara dalla tribuna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy