Fontana (Gazzetta dello Sport): “Partita più importante per il Toro. Ma l’Atalanta sta bene”

Fontana (Gazzetta dello Sport): “Partita più importante per il Toro. Ma l’Atalanta sta bene”

Il giornalista: “Gasperini a Bergamo è considerato un top-player”

di Marco De Rito, @marcoderito

Fra due giorni è tempo di tornare in campo per Torino-Atalanta, gara valida per la 25° giornata di Serie A. Nella marcia di avvicinamento alla sfida, ecco un punto di vista vicino alla squadra di Gasperini: a concedersi alle nostre colonne è stavolta Francesco Fontana, stimato giornalista della Gazzetta dello Sport che segue le vicende dell’Atalanta.

Francesco Fontana, la partita di sabato può essere un crocevia per le due squadre?  

“Secondo me manca ancora un po’ prima di dare delle sentenze. Mettendo sulla bilancia la partita, credo sia leggermente più importante per il Torino se non altro per un motivo di classifica: è dietro alla Dea. C’è molto traffico in zona Europa e può cambiare tutto da una giornata all’altra, quindi per l’Atalanta è una partita che ha il suo peso, come lo era il Milan. Ma a febbraio di decisivo non può esserci nulla”.

La sconfitta subita dal Milan può influenzare la gara contro il Toro? 

“Credo di no, l’Atalanta non è una squadra obbligata ad arrivare quarta. Ci sono due squadre di qualità superiori come Milan e Roma. Perciò i nerazzurri non devono assolutamente pensare troppo alla partita contro il Milan, nella quale per un tempo hanno giocato alla grande meritando il vantaggio con Freuler. Nella ripresa hanno accusato il contraccolpo ma non credo sia una partita che possa lasciare degli strascichi. La Dea può vincere o perdere all’ombra della Mole ma indipendentemente dalla sconfitta con i rossoneri. L’Atalanta non ha perso contro una squadra che lotta per non retrocedere ma contro il Milan, credo che sia un passo falso che possa assolutamente starci”.

Qual è la ricetta di Gianpiero Gasperini, che sta facendo benissimo a Bergamo? 

“Credo che la ricetta di Gasperini parta dall’ambiente, dalla mentalità che c’è all’Atalanta. Bergamo è l’ambiente ideale perfetto dove poter lavorare, dove lui cerca di imporre un certo tipo di calcio. Vado indietro di qualche tempo: Atalanta-Napoli del 2016, quando Gasp stravolse la squadra proponendo molti giovani. In quel momento Percassi tenne duro, in qualsiasi altra società Gasperini sarebbe saltato prima di entrare in campo con i partenopei, poi da lì è nata un’altra storia. La ricetta, quindi, credo sia che a Bergamo c’è l’ambiente ideale per fare calcio e Gasperini è considerato un top-player”.

Come sta fisicamente l’Atalanta? 

“Bene. Lo shock d’inizio stagione è stato psicologico ma, – in questa seconda parte di campionato – con la mancanza dell’impegno europeo, come aveva fatto intendere Gasperini dopo la partita di Cagliari, può rivelarsi una soluzione in più per poter recuperare le energie. L’Atalanta sta bene, è una delle formazioni che corre di più. Credo che il club nerazzurro arrivi molto bene alla partita, da valutare le condizioni del Papu perché è tutta la settimana che si allena a parte, credo che difficilmente partirà dal 1′ “.

Si affrontano una difesa solida (Torino) con un attacco fantasioso (Atalanta). Che partita sarà? 

“Io azzardo un’analisi tattica. L’Atalanta fa meno fatica in trasferta, perché l’avversario si apre di più e quindi può scoprirsi un po’ di più: a campo aperto la squadra di Gasperini può essere devastante. Il Torino, anche per una questione di classifica, deve tentare di giocare. Si affrontano un grande attacco e una grande difesa, il Toro però ha anche dei calciatori importanti in attacco e deve cercare di giocarsi la partita”.

9 Commenta qui

Annulla risposta

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13653020 - 4 mesi fa

    Mi sembra che di pazienza……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658280 - 4 mesi fa

    ma Gasperini al primo campionato con l atalanta ha fatto piu di 70 punti , xche qualcuno si doveva lamentare… al toro se fai una cosa cosi magari vincendo anche un derby ti costruiscono un trono… al toro sinisa il primo anno è arrivato ben lontano dall europa nonostante un belotti in gran forma, chiaro che se crei le aspettative nella gente e poi la stessa si vede partire un ljajic all ultimo giorno di mercato senza rimpiazzarlo e ora stiamo a parlare da mesi che ci vuole uno che fa assist e se non andremo in Europa sarà x questo motivo qui…,io penso che giustamente tutti i tifosi siano scettici e pessimisti sulle reali capacità di valutazione dei nostri allenatori dirigenti e c…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata69 - 4 mesi fa

      Vai a rivedere le prime giornate di quel campionato, abbiamo rilanciato noi l’Atalanta con Gasperini prossimo all’esonero. Aveva iniziato anche lui schierando i “vecchi” del gruppo, poi per disperazione ha puntato il tutto per tutto sui giovani. Gli è andata bene,bravo lui, bravi i giocatori, ma io mi ricordo le prime giornate e chi metteva in campo. Una tifoseria come la nostra avrebbe fatto l’ira di dio invocando l’esonero senza dargli il tempo di fare correttivi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata69 - 4 mesi fa

    Qui da noi ,dopo 2 partite sbagliate di fila, verrebbe messo alla gogna come ogni altro allenatore… siamo una tifoseria ipocrita…l’erba del vicino è sempre più verde…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ToroFuturo - 4 mesi fa

    Il calcio costruttivo di Gasperini contro il calcio decostruttivo di Mazzarri. Tifo Toro per fede, ma scambiarei volentieri gli allenatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mimio - 4 mesi fa

    Siamo lontani anni luce da loro come organizzazione societaria. Tanto di cappello all’Atalanta e speriamo che sabato non vinca il migliore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROHM - 4 mesi fa

      A Bergamo se vendono i migliori e prendono degli sconosciuti a poco prezzo nessuno scende in piazza a protestare.Però così facendo se non si azzecca gli acquisti sconosciuti si va in B come gli è gia successo.A Torino e al Toro non si può fare.C’è un blasone e una storia diversa da Bergamo.Magari avessimo un po’ più di pazienza….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ACT1906 - 4 mesi fa

        Pazienza dici….
        Dopo 14 anni… Pazienza dici??????
        E va bhe…
        FORZA TORO!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 4 mesi fa

          Tanto è inutile..

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy