Franco Ramallo, la potenza uruguagia che non sbocciò mai al Toro

Franco Ramallo, la potenza uruguagia che non sbocciò mai al Toro

Figurine / L’attaccante, nel giro della Celeste, arrivò da potenziale protagonista nel 2001 e scivolò subito nell’anonimato

1 Commento

Arrivò al Torino da talento in erba, un mix potenzialmente devastante di tecnica e fisicità che avrebbe potuto fare il botto in Italia. Così non fu. E Franco Ramallo, che oggi compie 38 anni, arrivato a Torino nel 2001 quand’era già nel giro della nazionale dell’Uruguay, si perse nei meandri della Serie A prima, e della Serie B poi, senza mai riuscire ad incidere e svincolandosi senza generare rimpianti al momento del fallimento dei granata, nel 2005. Nel complesso, per lui, solo 4 reti in campionato e poco altro in Coppa Italia. Un talento in patria, che non riuscì ad esplodere sotto la Mole.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kathmandu Granata - 2 mesi fa

    Mitico lo incontrai in Piazza Vittorio e gli dissi grande Franco continua cosi…l’avevo visto segnare in ripartenza contro il Verona…poi il nulla…poteva essere una sorta di Bruno Peres a livello quadricipiti femorali…ma gli ando male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy