Frosinone-Torino, il debuttante Stellone sfida mastro Ventura

Frosinone-Torino, il debuttante Stellone sfida mastro Ventura

Verso Frosinone-Torino / Due tecnici con un bagaglio di esperienza decisamente diverso. Eppure, qualche punto in comune, c’è

Commenta per primo!
torino-milan

Stellone contro Ventura, Ventura contro Stellone: è questa una delle sfide nelle sfide più interessanti dell’ormai imminente confronto tra Frosinone e Torino. Da una parte un allenatore giovane e pronto a fare il suo esordio in Serie A, dall’altro un tecnico esperto che si accinge ad affrontare la quinta stagione alla guida del Toro.

QUI STELLONE – Vero e proprio beniamino dei tifosi, l’ex attaccante granata è uno dei principali artefici del miracolo Frosinone. Giunto sulla panchina dei ciociari nel 2012, il tecnico romano ha prima collezionato un 6° posto in Lega Pro e ha poi condotto l’incredibile doppio salto di categoria dei laziali con la finale Playoff vinta contro il Lecce nel 2014 e il 2° posto in Serie B nella passata stagione. Insomma, un vero e proprio simbolo di quella che sarà per il Frosinone la pagina più importante e prestigiosa della propria storia. Per lui, l’esordio in Serie A rappresenterà la possibilità di affacciarsi con prepotenza nel parco dei migliori allenatori italiani: il primo banco di prova sarà con uno dei maestri del nostro calcio.

QUI VENTURA – Non avrà vinto scudetti o Champions League, ma Giampiero Ventura ha ormai dimostrato di essere un maestro di calcio a tutti gli effetti. Quinta stagione al Torino (la quarta in Serie A) ed altrettante annate all’insegna della continuità e della crescita: è così che il tecnico genovese ha guidato il Toro dagli anni bui della Serie B al derby vinto contro la Juventus lo scorso aprile, passando per la notte magica del San Mames. Quest’anno mister libidine potrà contare su un organico rinnovato e ringiovanito da una finestra di calciomercato che definirla positiva risulterebbe un eufemismo. Contro il Frosinone, sarà importante non sottovalutare la gara, ma con lui al timone la certezza è che ciò non accadrà mai: sta per aprirsi la stagione del possibile e definitivo salto di qualità del suo Toro.

Due mister molto diversi, ma accomunati da un ciclo vincente e dalla totale e motivata fiducia delle due piazze. Un testa a testa da seguire per tutti i 90 minuti: tra chi ama giustamente sognare e chi vuole alzare l’asticella ed ambire a traguardi prestigiosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy