Gasperini annientato, è la rivincita di Walter Mazzarri

Gasperini annientato, è la rivincita di Walter Mazzarri

Focus on / Il tecnico del Toro trova le soluzioni giuste per imbrigliare l’Atalanta e vince meritatamente il confronto con il collega nerazzurro

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Quando non si sente più di tanto l’assenza dei singoli il merito è dell’organizzazione e della struttura di squadra che l’allenatore ha creato. È il modo migliore per descrivere il momento del Toro, che in questo momento può permettersi di ruotare gli uomini mantenendo un’architettura ben definita ed efficace. Senza Rincon e Djidji, Mazzarri ha comunque costruito una partita praticamente perfetta, imbrigliando l’Atalanta e vincendo con autorità. Ha vinto anche il confronto con Gasperini, elogiato giustamente negli ultimi anni ma che si è dovuto arrendere al collega granata.

DUELLI – Una sfida impostata sui duelli, praticamente uomo contro uomo, con Meité da finto trequartista a lottare con Mancini, Lukic e Baselli da mezze ali ad impostare e contenere e i fondamentali duelli sulle fasce. La verità è che i granata hanno avuto la meglio nella maggior parte dei duelli, soprattutto sulle fasce, in cui la fisicità di De Silvestri e Aina è stata fondamentale per contenere Castagne e Hateboer. La gabbia per Zapata ed Ilicic ha funzionato al meglio, Nkoulou, Moretti e Izzo hanno giganteggiato anche per merito di un insufficiente Kulusevski, cambio errato di Gasperini.

APPROCCIO – Anche a livello mentale è stato nettamente migliore l’approccio dei granata nei due tempi e questo può solo voler dire che i granata sono stati preparati al meglio per il match dal proprio allenatore. Un po’ troppo remissiva la Dea, arresasi praticamente alla seconda rete granata, con Gasperini che ha anche risparmiato Toloi per la Coppa Italia non mandando un buon segnale ai suoi. L’allenatore bergamasco ha sottovalutato una sfida che è stata più ostica del previsto, Mazzarri ne ha approfittato e si è preso una grande rivincita.

42 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13814870 - 3 mesi fa

    annientato una parola grossa…abbiam vinto una importante partita con un secondo tempo giocato alla grande..con i nostri soliti difetti..e anche pregi. Mi spiace x Gallo che non segna mai. .ma fa talmente tanto altro… ( ieri velocissimo ) che non lo si può nemmeno criticare. Io non lo faccio. Per una volta tutti bravi bravi e speriamo nella continuità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13966898 - 3 mesi fa

    Abbiamo giocato con Belotti e cioè senza l’attacco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ciccio Graziani - 3 mesi fa

    Due ottimi allenatori due carriere che parlano, forse, sicuramente meglio Mazzarri che seguo dai tempi della Reggina e dell europa league con la Samp. Complimenti anche a Gasperini per quello che ha costruito. Sempre forza Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Colbacco_60 - 3 mesi fa

    “Annientato” è fuori luogo. Poi la sfida l’abbiamo vinta noi e meritatamente. A Mazzarri bisogna riconoscere due cose: ha sistemato le leggerezze mentali e la squadra adesso va sempre in campo col cuore e dando tutto. In secondo luogo, fisicamente non abbiamo niente da invidiare a nessuno e reggiamo benissimo i 90 minuti. Con Mihailovic, dopo un’ora i ragazzi scoppiavano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Oni - 3 mesi fa

    Abbiamo vinto vero ma non annientato nessuno perche come gioco ancora siamo delle capre il primo gol poi una carambola infinita e poi senza nulla toglierci a noi ma l’Atalanta un po’ la testa alla semifinale c’è l’aveva visto che x loro è una partita dove si giocano un intera stagione nella doppia sfida con la viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LeoJunior - 3 mesi fa

    Il calcio è una brutta bestia e ci si deve mettere d’accordo su cosa sia bello o brutto. Sarri gioca un calcio meraviglioso ma probabilmente chiuderà la carriera senza aver mai vinto nulla. Mou metteva gli autobus davanti alla porta e Et’o terzino ma ha vinto CL. Cholo dicono difenda e basta ma in realtà riparte che è una bellezza e vince. Poi c’e da decidere se sia più bello vedere un attacco che segna o una difesa che non subisce. Alla fine il risultato scrive la storia è quello conta. Altrimenti andremmo a vedere il circo, non una partita di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

    Soriano avrà messo il like al gol del gobbo argentino?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marco59 - 3 mesi fa

    Redazione, evitate di pompare come i dannati ed esaltare una prestazione, sicuramente buona ed efficace, ma senza considerare i meriti dell’avversario il quale, nei primi venti minuti, prima della forzata sostituzione di Gosens conun pessimo Kulusevski, ci stava mettendo alle corde.

    “annentato”…!!!!

    ….ma fatevi furbi…e pensate alle prossime due partite con due squadre che non hanno nulla da perdere perchè devono salvarsi e non permetteranno certamente le libertà avute con l’Atalanta…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello_621 - 3 mesi fa

      Redazione, cambiate subito l’articolo o vi denuncia all polizia postale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco59 - 3 mesi fa

        …solita battuta pernosa…!!!

        …sai far meglio, oltrechè insultare come al solito, gadano…???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Il Grillo Parlante - 3 mesi fa

        @Torello621
        la scorsa settimana ti ho visto dare del “picio” a @piemunteis.
        Personalmente non mi vanterei del fatto che tanto non ti fanno nulla. Non e’ intelligente. Tutto li. Con molto rispetto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco59 - 3 mesi fa

          Vedi, Grillo, lui è veramente un “fine intenditore”…!!!

          Sicuramente lo avrà fatto con “molto affetto”…!!! :-)

          Non capisce una fava, ma come insulti non lo batte nessuno…a parte Pepe…!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Torello_621 - 3 mesi fa

          In effetti sono andato a verificare, quello che citi tu è l’altro nick che definisce tutti aziendalisti e conclude invitando con disprezzo “ad andare in maratona” dove ci sarebbe, a suo dire, la feccia, cito sempre, degli schiaffeggiatori di chi non canta. Quest’altro personaggio esagitato è invece quello che mi ha dato, tra l’altro del tossicodipendente. Mi scuso per le intemperanze, ma mi sento di confermare che il qui sotto personaggio merita ben poco rispetto per come rivolge continui apprezzamenti al nostro Presidente e la Società, il fatto che si rivolga con disprezzo a me invece non mi tange, come pare ovvio dal tenore delle risposte. Per quanto concerne la favoletta della polizia postale, per cui ho massimo rispetto come cittadino, mi limito a sfottere il raglio dell’asino e non certo a pretendere una presunta impunità, ove ovviamente ne ricorrano i presupposti seri. Resta il fatto che i continui attacchi al Toro, definito cairese, al Mister, al DS e al Presidente mi fanno girare un po’ le palle, anche nonostante il mio scarso livello intellettivo da te acclarato.Tutto qui.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il Grillo Parlante - 3 mesi fa

            @Torello621,
            sei un’equilibrista, non potendo aver ragione sul fatto che dai del “picio” a chi non la pensa come te, allora ti arrampichi su cose non vere, o mezze verita’. Del tipo che si parla di “tutti aziendalisti” od altro. La verita’ e’ che tu prendi a nomi chi ti pare e lo scusi come ti pare. Seconda cosa: non tirare in ballo altri qui presenti, cioe’ marco59. Io non c’entro con lui e ne’ con piemontese. QUindi 5/6 del tuo intervento non mi riguardano, li lo hai solo citato perche’ altrimenti non sai come poter scusare il fatto che ti ho citato.
            Non hai scusanti. Puoi inventare cio’ che vuoi ma tu e i tuoi compagni di merende quando ci sono le partite, cercate di zittire chi esprime opinioni diverse dalla vostra. Una volta una persona una volta un’altro di voi. Quindi a noi da fastidio avere sempre qualcuno che ti viene a soffiare sul collo perche’ la pensa in un modo diverso. Perche’ non fai come fa @granatiere come fa @daniele o tutti gli altri. Esprimi la tua e non rompi a chi non la pensa come te. Mettere in mezzo @Marco59 non c’entra nulla. Non e’ mio amico ne’ fratello ne’ dalla mia parte o dalla tua. Io parlo di te e non di lui. Se lui fa certe cose non mi riguarda.
            Spero che ci siamo capiti. Io non ho nulla contro di te. Ho solo spiegato cio’ che intendo.

            Mi piace Non mi piace
          2. Marco59 - 3 mesi fa

            “Chi è causa del suo mal, pianga se stesso”.

            Mai proverbio fu più azzeccato…!!!

            Mi piace Non mi piace
    2. Luke90 - 3 mesi fa

      Permettimi solo una considerazione … se una squadra ti mette alle corde per 20 minuti o anche un tempo intero ecc… se non fa gol significa che o non sono stati così bravi (ma non credo sia questo il caso) o che sono stati altrettanto bravi gli avversari a non farli segnare o forse hai avuto fortuna (ma parlare di Toro e fortuna… si apre un capitolo..)…. quello che voglio dire è che di un fatto possiamo vederne diverse sfaccettature…
      quindi perché dobbiamo deprimerci, criticare ecc in caso di sconfitta e non gioire per una vittoria, che pochi avevano pronosticato, e che in questo caso credo meritata … aldilà dei 20minuti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco59 - 3 mesi fa

        Nessun problema Luke90, ho solo messo i puntini sulle i, in quanto l’Atalanta ci ha messo in difficoltà per 20 minuti, ma la vittoria è sacrosanta e meritata, ci mancherebbe.

        Dico solo che è meglio non esaltarsi troppo e stare con i piedi per terra e lavorare a testa bassa per evitare altre “sorprese”, come avvenuto dopo il match contro la Sampdoria.

        Perdere altri punti ora diventerebbe deleterio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. GlennGould - 3 mesi fa

    Sempre parlando di rivincite..
    Immagino che qui c’è chi si ricorda cosa ha fatto il Chievo anni fa contro di noi; ecco, sarei davvero felice se prox settimana si prendessero a Torino una scoppolata di quelle da mettere la testa nella sabbia per l’imbarazzo. Io certe cose non me le scordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mirafiori64 - 3 mesi fa

      se si parla di rivincite, tra due settimane arriva il bologna, mandare i bolognesi in b non avrebbe prezzo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco59 - 3 mesi fa

        …allenatore compreso…!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

        Occhio che Soriano mette un like al tuo post.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granata - 3 mesi fa

    Articolo un po’ stiracchiato, così come certi commenti dei tifosi. Considerare pesante l’ assenza di Djidji mi pare eccessivo, dire che Gasperini – che aveva essenze di peso come Gomez e De Roon, ha perso Gosens dopo 18′ (sostituito da un inguardabile Kulusevski) e ha risparmiato pensando alla Coppa Italia Palomino e Toloi – è stato annientato mi pare una battuta di spirito. Forse l’ articolista si è dimenticato il primo tempo della partita, quando l’ Atalanta ha giocato meglio del Torino. Certo, alla lunga la solidità del Toro è stata determinante, ma ancora più determinante è stato il ripensamento di Mazzarri che ha rimesso Iago Falque in campo e ha puntato a centrocampo sui piedi buoni di Meitè e Baselli. Insomma, alla fine la nostra maggiore determinazione ha prevalso sul gioco più razionale ma poco incisivo dell’ Atalanta (faccio solo notare che il possesso palla è stato del 64% per i bergamaschi e del 36% per la squadra di Mazzarri). Tutto bene, ma non facciamo i soliti Capitan Fracassa alla prima vittoria per poi fare i catastrofisti al primo inciampo. Stiamo con i piedi per terra, mettiamo in sacoccia questi utilissimi tre punti, sperando che anche il buon Belotti torni a segnare (magari aiutato da una disposizione tattica meno penalizzante per lui). E rispettiamo un allenatore competente come Gasperini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. attosi - 3 mesi fa

      Si può discutere di tutto ma che ieri Mazzarri abbia annientato Gasperini non ci sono proprio dubbi. Questo non vuol dire che Gasperini sia un incapace. Non basta essere bravi un tempo (e l’Atalanta è stata brava). Non basta soprattutto quando l’avversario sceglie appositamente di farti correre il doppio confidando sulla propria difesa e sulla convinzione che tanto non avresti segnato. Nel secondo tempo l’Atalanta non aveva più benzina e alzando il pressing Mazzarri le ha praticamente impedito di replicare.Poi ci vuole anche un po’ di fortuna ma la partita è andata esattamente come l’ha preparata Mazzarri. Almeno questo gli va riconosciuto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

      Molti sottovalutano l’assenza di De Roon che è uno dei migliori centrocampisti del campionato italiano, anzi, per me, la sua assenza ha pesato, per l’Atalanta, più di quella del Papu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. alexku65 - 3 mesi fa

      granata. Grande e sensato comnento. Lascia i Mazzariani ebeti crogiolarsi. Hanno bisogno di credere che il paradiso è qui in terra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. bigmac - 3 mesi fa

      A noi mancava anche Rincon, lui si molto importante per il nostro centrocsmpo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Abbiamo vinto con merito. Questa vittoria è diversa da quella stiracchiata contro l’Inter. Nel secondo tempo ho finalmente visto una fase offensiva come Dio comanda. La fase offensiva è il problema che ha afflitto la squadra nel girone di andata, nel ritorno sto vedendo cose diverse e questo mi rende ottimista.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Conta7 - 3 mesi fa

    Il bello e il brutto del calcio è che ognuno può avere la sua idea e alcune sfumature sono squisitamente personali.
    Ci sono, però, delle cose oggettive che non si possono disconoscere.. E tra queste la sapienza tattica di Mazzarri.
    Se tutti i giocatori che lo hanno avuto dicono che sia pazzesco nel preparare le partite, un motivo ci sarà.

    Gasperini sta avendo questa grande esperienza all’Atalanta, per carità, ma sullo spessore generale non c’è paragone.
    Mazzarri ha giocato Champions, Europa League.. E soprattutto in quasi tutte le sue esperienze è riuscito ad andare oltre le aspettative.
    Può stare simpatico o antipatico perchè non è un ruffiano, ma è senza dubbio una garanzia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

      È vero. Ci sono delle cose oggettive che non si possono disconoscere ma non sono le riflessioni che fai tu su Mazzarri e sul confronto con Gasperini. Anche quest ultimo ha giocato l europa league fino a qualche mese fa. All inter ha fallito anche Mazzarri. All andata inoltre mi pare che non si sia vista questa sapienza tattica di Mazzarri, infatti come gioco ci hanno piallati. Diciamo che ti stai facendo prendere dal giusto entusiasmo per una bella vittoria ma la realtà oggettiva è che ne Mazzarri ne Gasperini sono dei fuoriclasse come tecnici. Sono più o meno sullo stesso piano e sono gli allenatori che due squadre come Toro e Atalanta possono permettersi. Con due filosofie diverse. Più prudente Mazzarri, più propositiva Gasperini. Se sono veramente bravi lo dirà la classifica finale. Quella si che sarà un dato incontrovertibile. Le altre sono solo opinioni, la tua come la mia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Conta7 - 3 mesi fa

    Il bello e il brutto del calcio è che ognuno può avere la sua idea e alcune sfumature sono squisitamente personali.
    Ci sono, però, delle cose oggettive che non si possono disconoscere.. E tra queste la sapienza tattica di Mazzarri.
    Se tutti i giocatori che lo hanno avuto dicono che sia pazzesco nel preparare le partite, un motivo ci sarà.

    Gasperini sta avendo questa grande esperienza all’Atalanta, per carità, ma sullo spessore generale non c’è paragone.
    Mazzarri ha giocato Champions, Europa League.. E soprattutto in quasi tutte le sue esperienze è riuscito ad andare oltre le aspettative.
    Può stare simpatico o antipatico perchè non è un ruffiano, ma è senza dubbio una garanzia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. mirafiori64 - 3 mesi fa

    i risultati si hanno partendo da una grande difesa, gli zeman faranno divertire ma non vinceranno mai niente, in una partitella se mettiamo 11 attaccanti contro 11 difensori vinceranno 99 volte su cento i difensori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13973712 - 3 mesi fa

    Col Milan l’Atalanta nel primo tempo aveva espresso una superiorità nettissima mettendo però a segno un solo gol, che poi il Milan è riuscito a ribaltare. può darsi che l’Atalanta abbia iniziato un periodo di flessione dopo una rincorsa notevole. vedremo nelle prossime giornate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mirafiori64 - 3 mesi fa

      il gioco dell’atalanta è un gioco molto dispendioso, reggere per 90 minuti è dura, se poi gioci col frosinone è un conto se giochi col milan appena cali ti bastonano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Vlad51 - 3 mesi fa

    …Spero sia una risposta alla parte di tifoseria che inneggia a Gasperini come se fosse Gesù Cristo e continua a fare paragoni con Mazzarri…..Quantomeno grazie a Mazzarri abbiamo una delle difese più solide e dinamiche del campionato….adesso abbiamo anche qualche esterno che fà le diagonali giuste e un centrocampo che in fase di interdizione non è da meno….manchiamo in costruzione e fantasia in attacco ma è noto che le squadre che hanno un centrocampo che difende bene ed una difesa forte prima o poi i risultati arrivano….cosa è cambiato dal girone di andata??? niente in questo periodo abbiamo un po’ di fortuna in più….per quanto riguarda Sirigu io l’ho detto fin da quando era giovane che se sta bene è più forte di Buffon ed in realtà lo sta dimostrando….per quanto riguarda il mercato di Gennaio approvo il non aver comprato si sta dimostrando un bene….In generale in due anni gli unici veri acquisti discutibili sono stati appunto Zaza e Soriano….Lukic gran centrocampista e lo si vedeva già quando giocava nella sua nazionale….Rincon a volte un po confusionario ma sicuramente grinta e quantità da vendere…Baselli se è sereno è bravo sia in interdizione che ad impostare…cosa Manca al toro per l’europa la lucidità dell’ultimo passaggio e la lucidità di vedere il compagno libero solo in mezzo all’area

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. patricio.hernandez - 3 mesi fa

      be’ paragonare mazzarri che ha un gioco di merda con gasperini mi pare veramente troppo..essere contenti per aver vinto questo scontro diretto mi pare piu’ che giusto ma poi basta la’…….un po’ di obbiettivita’ per favore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. mirafiori64 - 3 mesi fa

    beh adesso non esageriamo, come gia detto da altri a loro mancava il papu e per loro è un giocatore fondamentale, molto piu di rincon per noi, diciamo anche che loro nel primo tempo hanno fatto la partita anche se hanno avuto solo una palla gol, la cosa che mi ha piu impressionato dell’atalanta è stata la facilita di palleggio, il loro portatore di palla aveva sempre due uomini liberi su cui scaricare il pallone, questo è frutto di una grande organizzazione di gioco e di movimento continuo senza palla che ovviamente alla lunga paghi il secondo gol gli ha tagliato le gambe da li in poi sono stati un squadra normale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13658280 - 3 mesi fa

    le squadre competitive si formano avendo riserve all altezza, noi non siamo piu forti dell atalanta nell undici titolare però abbiamo tante riserve di pari forza o quasi mentre loro perdono tanto se gli manca uno…facciamo valere questo nostro punto di forza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. GlennGould - 3 mesi fa

    Più che cambio errato, sarebbe più corretto parlare di cambio obbligato, visto che in quel ruolo non ne aveva altri. Quanto al resto, giusto dare a Walter ciò che è di Walter.
    Non di meno, doveroso sottolineare come l’Atalanta, senza il Papu, sia più debole; specie per il ruolo fondamentale in cui gioca quest’anno e vista la qualità della rosa bergamasca, è un giocatore per loro insostituibile.
    Ieri non c’era, e si è visto. Eccome. Tutto il peso della qualità è andato su Ilicic, che nel secondo tempo è scomparso. E, senza la qualità di Ilicic e Gomez, l’Atalanta è ridimensionata. E infatti nella ripresa la differenza fra le due squadre è apparsa netta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

      Vero Glen@ quello che scrivi, però anche a Mazzarri sono mancate due pedine fondamentali Rincon e Djidji non sono assenze di poco conto, inoltre a mio avviso se l’assenza di Djidji sarà prolungata purtroppo questa si rifletterà negativamente sulla classifica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. GlennGould - 3 mesi fa

        Si, e parliamo di un Rincon in grande forma. Ma, mio parere, Gomez è molto più importante per loro di quanto Rincon lo sia per noi.
        Non per sminuirlo, ci mancherebbe, ne ho parlato bene e difeso da alcuni attacchi, e lo sai; ma da loro Gomez è veramente insostituibile.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 mesi fa

          Il papu è uno di quei giocatori che fanno la differenza e che fanno grande un allenatore.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. GlennGould - 3 mesi fa

        Per ciò che riguarda Djidji, sarà fondamentale capire se dovrà operarsi, il che significherebbe un mese emmezzo di stop almeno, oppure no. Nel secondo caso potrebbe essere a disposizione già contro il Chievo, o massimo settimana successiva.
        La sua assenza certo pesa, ma visto come ha giocato Moretti, neanche tanto. Moretti mi stupisce ogni volta, davvero un grandissimo professionista.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy