Gaston Silva, il primo mese di Granada: presenza fissa nella peggior difesa iberica

Gaston Silva, il primo mese di Granada: presenza fissa nella peggior difesa iberica

Il terzino uruguayano è ultimo in classifica con la squadra spagnola

1 Commento
Gaston SIlva, Le formazioni ufficiali di Bologna-Torino

Tra i giocatori granata che sono stati ceduti in prestito, ce ne sono due che sono emigrati all’estero, si tratta di Pontus Jansson e Gaston Silva; mentre lo svedese è felice e si sta ritagliando uno spazio importante nella Championship inglese (equivalente della Serie B italiana) con il Leeds, squadra nella quale potrebbe giocare anche in futuro, mentre l’uruguyano è stato ceduto in prestito secco al Granada.  

L’avventura dell’esterno sinistro non sta andando a gonfie vele, il giocatore gioca con continuità (6 presenze totali), ma la squadra spagnola al momento è ultima in classifica nella Liga e ha la peggior difesa del campionato, nonostante non abbia incontrato avversari irresistibili in queste prime giornate di Liga. Le prestazioni dell’uruguayano in terra di Spagna sono rivedibili, oltre a giocare come terzino mancino è stato impiegato anche come centrale di sinistra e fino ad oggi sta partecipando con parecchie sbavature agli orrori messi in mostra dalla retroguardia del Granada, a sua parziale discolpa si può dire che il ragazzo si è trovato in un contesto molto difficile e complicato per un ragazzo della sua età.

Al termine di questa stagione, Gaston Silva dovrebbe ritornare al Torino, ma ad oggi sembra che per lui non ci sia un futuro così semplice con la maglia granata; infatti l’esplosione di Antonio Barreca – prodotto del settore giovanile del Toro vera sorpresa in questo inizio di stagione – preclude ancor di più lo spazio che potrebbe trovare l’esterno (o centrale sinistro, all’occorrenza) uruguayano una volta tornato “all’ombra della Mole”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. The Mtrxx - 2 mesi fa

    Leggendo questo articolo mi chiedo come Ventura abbia potuto insistere su Silva l’anno scorso al posto di insistere e lanciare Barreca.

    Alla faccia della crescita, e non venitemi a dire che Barreca l’anno scorso non era pronto…

    Ciao ciao Silva

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy