Gaston Silva, arriva la sentenza: al Torino 1,4 milioni. Il Pumas perde la causa

Gaston Silva, arriva la sentenza: al Torino 1,4 milioni. Il Pumas perde la causa

Il caso / L’argentino è stato al centro di una contesa davanti alla FIFA per il suo discusso trasferimento della scorsa estate

di Marco De Rito, @marcoderito
Gaston SIlva, Le formazioni ufficiali di Bologna-Torino

Si chiude (forse) il  triangolo tra Gaston Silva, il Pumas e l’Independiente. La querelle, che ha tenuto banco l’anno scorso, aveva visto il Torino partecipe ma solo marginalmente. La FIFA ha dato ragione all’ex  granata e agli argentini, respingendo l’istanza dei messicani.

LA VICENDA –  La scorsa estate Silva si rifiutò di trasferirsi al Pumas. Le parti avevano trovato l’accordo ed era anche stato firmato un pre-contratto da parte della madre-procuratrice del giocatore; effettivamente, mancava il sigillo del difensore. In Messico avevano già dato l’ufficialità. Nel frattempo il classe 1994 era stato sedotto dall’Independiente, aveva deciso di non andare in Messico ed era invece volato in Argentina per le visite mediche. Gli argentini offrivano al club di Via dell’Arcivescovado la stessa cifra del Pumas (1,4 milioni di euro) e quindi al Torino cambiava ben poco il fatto che si trasferisse da una parte o dall’altra.

Gaston Silva in Sisport
Gaston Silva in Sisport

LE ACCUSE – Tutto ciò aveva fatto infuriare il club di Città del Messico che aveva risposto con una lettera durissima indirizzata al giocatore (leggi qui). “Stiamo valutando le azioni giuridiche da intraprendere. Nessuno può prendere in giro il Pumas e il calcio messicano”. Non si è fatta attendere la replica del calciatore: “Decido io dove giocare” (leggi qui). Gaston Silva poi scrisse anche a Urbano Cairo (leggi qui) affermando che se non fosse andato all’Independiente, non si sarebbe mosso da Torino. Dopo un aut-aut di 48 ore (leggi qui) da parte del Pumas verso il difensore, alla fine Gaston Silva firmò con gli argentini e così i messicani hanno intrapreso le vie legali.

Calciomercato Torino, ultimatum del Pumas a Gaston Silva: “Ti aspettiamo entro 48 ore”

LA SENTENZA – Oggi la Fifa ha emesso la sentenza sulla vicenda dando ragione al giocatore e all’Independiente. Per il Torino è una bella notizia. Secondo quanto riporta AM , l’accordo tra i piemontesi e il Pumas era valido e quindi i messicani dovranno versare nelle casse dei granata 1 milioni e 400 mila euro ma il pre-contratto non ha validità effettiva e quindi il comportamento del giocatore è stato legittimo. Oltre il danno anche la beffa per il Pumas, che comunque non si rassegna e farà ricorso al TAS.

 

 

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. steacs - 6 mesi fa

    Ottimo ora riprendiamo anche Burdisso, il prossimo anno per eventuali squalifiche sopra di noi meglio puntare al dodicesimo posto, meglio non rischiare troppo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 6 mesi fa

    Sentenza incredibile. Il Pumas deve pagare il cartellino di un giocatore che non ha mai tesserato? E soprattutto il Toro viene pagato due volte?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ACT1906 - 6 mesi fa

    Società indegna, vendi bastardo lasciaci stare FORZA TORO,…… il NOSTRO TORO!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. GlennGould - 6 mesi fa

    Altra entrata economica. Che non servirà assolutamente a niente. La gloria, l’essenza di una fede, la storia unica di un club, il senso di appartenenza unico al mondo.. tutto verso la distruzione totale, in nome della popolarità di un uomo, del suo successo giorno dopo giorno, e del bilancio in stra attivo. Primo secondo e contorno. Il conto? Il conto arriverà quando cederà il toro.. ricamo perfetto, complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13758358 - 6 mesi fa

    credo. che gaston silva non sia argentino….
    mimmobg

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

    Bene. Damascan è pagato. Siamo a posto così

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 6 mesi fa

      Fai in fretta tu. E se arrivasse un periodo negativo? Meglio vendere un paio di quelli buoni, vorrai mica fallire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

        Giusto, non sia mai. Meglio mettere al sicuro i conti traballanti con qualche succulenta plusvalenza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bilancio - 6 mesi fa

        Ah ah ah…Urby temporeggia solo quando compra…ma se c’e’ da vendere lo fa con grande anticipo, poi chiede/esige che non se ne dia notizia fino a ridosso della scadenza e poi….e si “non potevamo rifiutare”….”siamo stati colti impreparati e non c’era piu tempo” ecc (Cerci, Zappacosta ecc)
        Grande Urby, un volpone del mercato.
        Il miglior presidente e finora l unico che mai la cairese abbia avuto!!! Miticoooo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marino - 6 mesi fa

          Addirittura Cerci non era stato venduto come da lui scritto sul suo account, ma un hacker malintenzionato si era fraudolentemente inserito a aveva scritto questo. E in effetti proprio questo fanno gli hackers, bucano i profili dei calciatori per fare degli scherzi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Bilancio - 6 mesi fa

            Si, lo hanno trovato quell hacker, …era Ansaldi che si stava cimentando con faccebuk, ora ci ha riprovato con Iago!

            Mi piace Non mi piace
  7. Bilancio - 6 mesi fa

    Lancio un idea ad Urby:

    Situazione:
    35 in cassa + questi 1,4 + 60/65 di diritti tv = 96,4 +/-
    Meno costi di gestione, stipendi, abbonamento telefonico e rate dell iphone di petrus ecc.

    Problema:
    Ne avanzano..troppi.

    Soluzione:

    Lista acquisti contrattualizzabili entro il 6 luglio con impegno biennale:
    ARTE
    ANTIQUARIATO
    AIRONE
    GARDENIA
    BELL’ITALIA
    BELLEUROPA
    IN VIAGGIO
    NATURAL STYLE
    FOR MEN MAGAZINE
    SETTIMANALE DI PIÙ

    Conclusione:
    In questo modo raggiungiamo il pareggio di bilancio nella cairese ed aumentiamo il fatturato nelle controllate del gruppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 6 mesi fa

      Il pezzente quando ha comprato il Toro non lo conosceva nemmeno la vicina di casa. Era proprietario di 2 (DUE) giornaletti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13746076 - 6 mesi fa

    I tifosi del Torino FC ringraziano Silva per l’ennesima plusvalenza (?).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13782778 - 6 mesi fa

    E il nano malefico si mette in tasca altri soldi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13685686 - 6 mesi fa

      Ma va? E vai con il business grazie al toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 6 mesi fa

    Fantastico, ora si può andare sul mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy