Gazzi, lottatore per un posto che vede sempre più interpreti

Gazzi, lottatore per un posto che vede sempre più interpreti

Focus on / Il mediano ex Siena ha lottato sin dalla prima giornata per un posto da titolare, il quale però, in chiave futura, vede sempre più protagonisti

probabili formazioni

Alessandro Gazzi, nel corso di questa stagione, è stato protagonista di un continuo duello per una maglia da titolare con Vives. Il centrocampista ex Siena, anche a causa dei frequenti infortuni, ha perso palesemente questo testa a testa, a favore ovviamente del mediano partenopeo, il quale, quest’anno, ha giocato una delle sue migliori stagioni, non deludendo mai il pubblico granata, che lo ha fischiato davvero molto poco, anche quando la squadra non girava molto. Il carattere è stato il fattore che ha fatto la differenza in questo duello, poiché la cattiveria, e la compostezza allo stesso tempo, del mediano partenopeo hanno prevalso nelle scelte di Ventura.

centrocampo
Giuseppe Vives, ha gestito bene il suo ruolo davanti alla difesa

Il classe ’83 però ha anche avuto le occasioni per mettersi in mostra, scendendo in campo per ben 14 volte: soltanto 10 da titolare. Evidentemente però, la sua discontinuità non ha colpito fino in fondo l’allenatore ligure, il quale gli ha preferito Vives, che a suon di ottime prestazioni e ottimi interventi difensivi, si è guadagnato la simpatia dell’intero palcoscenico granata. Il futuro per Gazzi però sembra essere molto grigio, poiché la sua data anagrafica non segue quella linea tracciata dalla società, una linea giovane che né il partenopeo e né l’ex Siena rispettano. Il verdetto di questo duello potrebbe quindi decidersi nel corso della prossima stagione, quando anche i colpi di mercato diranno la loro.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy