Gazzi, un altro compleanno in granata: una fascia da capitano per Torino-Verona

Gazzi, un altro compleanno in granata: una fascia da capitano per Torino-Verona

Figurine / Il 28 gennaio 1983 nasceva il rosso mediano, colonna del centrocampo granata e fedelissimo di Ventura

1 Commento

Spegne oggi le candeline Alessandro Gazzi, centrocampista del Torino nato a Feltre il 28 gennaio 1983. Fedelissimo del tecnico Ventura (che già l’aveva allenato a Bari), il rosso mediano sta vivendo la sua quarta stagione in maglia granata e, nonostante le ricorrenti voci di mercato che lo vogliono lontano dalla Mole per trovare maggiore continuità (l’ultima in direzione Cagliari, che sembra definitivamente allontanata), resterà in granata ancora almeno fino a giugno. Negli scorsi mesi ha trovato l’intesa con la società per rinnovare ulteriormente il proprio contratto. Gazzi incarna alla perfezione quello spirito che è caratteristica del Toro, quella grinta e l’atteggiamento di sudare la maglia e dare sempre il cento per cento sul terreno di gioco tanto apprezzato dalla piazza.

Gazzi formazioni Torino
Tutta la grinta di Gazzi nel festeggiare una rete di capitan Glik

A queste caratteristiche che l’hanno contraddistinto nel corso della carriera, il mediano ha negli ultimi anni aggiunto un buon miglioramento tecnico. Certo, il suo punto forte sia ancora il recupero palla: Gazzi rappresenta infatti un perfetto frangiflutti a protezione della linea difensiva. Con 87 presenze e tre reti all’attivo in maglia granata, il muro rosso è uno dei giocatori più longevi presenti nell’attuale rosa del Torino e rappresenta una pedina fondamentale per lo scacchiera di Ventura: il suo contributo a centrocampo è spesso sottovalutato ma sempre utile, e già dalla sfida di domenica contro il Verona Alessandro Gazzi potrà nuovamente dimostrare il proprio valore sul terreno di gioco.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 1 anno fa

    …credo che Gazzi sia mancato al TORO + di quanto molta gente pensi…già col Sassuolo si è visto un buon Gazzi…ma ancora al 60%…la sua forza e determinazione in mezzo al campo e fondamentale per il TORO…tecnicamente non è un fenomeno…ma di palle ne perde sempre pochissime…e ne recupera tante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy