Genoa-Torino 1-0: Toro non pervenuto, Rigoni lo beffa

Genoa-Torino 1-0: Toro non pervenuto, Rigoni lo beffa

Primo tempo / I granata in campo per i primi 20 secondi, poi solo rossoblù: c’è molto da cambiare

14 commenti

Non un bel Toro quello che chiude il primo tempo di un gol a Marassi contro il Genoa: mai un tiro nello specchio per gli uomini oggi in bianco, che non hanno mai trovato l’occasione di avvicinarsi a Lamanna.

Mihajlovic riparte dalle certezze lasciate allo Juventus Stadium, reinserendo Moretti e Acquah dopo la squalifica che ha impedito loro di prendere parte alla sfida persa contro il Napoli. La vera novità, però, è la scelta di inserire Iturbe a destra al posto i Iago Falque. Dall’altra parte, Juric risponde inserendo l’ex Cofie in mediana e scegliendo Rigoni al posto di Pandev a fianco a Palladino e Simenone.

I ritmi sono subito alti, e Rigoni spende il primo giallo  su Baselli dopo neanche 3′, mentre il secondo è di Rossettini che arriva in ritardo su Simeone al 10′. Al 16′, Lombardo (che sostituisce lo squalificato Mihajlovic) è costretto al primo cambio, inserendo Lukic per un Baselli che non si è ripreso dalla botta sul ginocchio subita ad inizio match. Il gioco granata non è fluido, ed è il Genoa ad avvicinarsi di più alla porta avversaria: Belotti e compagni si sbilanciano e lasciano spazio alle ripartenze avversarie, senza però riuscire a costruire azioni pericolose.

Ci riesce invece il Genoa, che passa da una punizione dal lato corto dell’area di rigore: Veloso calcia con il mancino una palla che rientra verso la porta, sulla linea arriva Rigoni in anticipo su Hart a gonfiare la rete. Il Toro prova a scuotersi, ma l’assenza di motivazioni si sente eccome; e così Acquah è costretto all’ammonizione sullo scatto centrale di Laxalt, mentre Ljajic cerca di prendersi palloni nella propria metà campo, Iturbe non riesce ad innescare la propria velocità e Boyé non si accende. In particolare, è la densità centrale degli uomini di Juric – che si stanno giocando la salvezza – a impedire al Toro di sviluppare con continuità il gioco. Da qui bisognerà trovare la chiave per riuscire ad offendere un Genoa che non potrà giocare 90′ su questi ritmi, lasciando da parte quel nervosismo che porta, all’ultimo secondo, all’ammonizione di Lukic per proteste.

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ettore - 6 mesi fa

    Cedere subito Ljaic, Jago Falque,Iturbe,Castan , De Silvestri e acquistare un centrocampista serio come MilinkovicSavic della Lazio anche se ci dovesse costare. Le squadre si fanno con i buoni giocatori:siamo stufi di seghe,mezze seghe e superseghe.Hart appartiene alle mezze seghe (vedere i due goal fatti dal Genoa:roba da aprire un’inchiesta per vendita di partite).Se il Dr Cairo non se la sente ceda la Societa’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. rocket man - 6 mesi fa

    CACCIATE MIHAJLOVIC E QUELL’INUTILITA’ DI LJAJIC!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 6 mesi fa

      Se ha un minimo di dignità leva le tende con tutto il suo (scarso) staff.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. sylber68 - 6 mesi fa

    Ranieri tutta la vita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 6 mesi fa

      Magari.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 6 mesi fa

    che peccato, ho acceso in ritardo e mi sono perso VENTI SECONDI DI TORO.

    IL SASSUOLO NE HA FATTI 4 al CAGLIARI ALLA FACCIA DELLE MOTIVAZIONI!!!

    Dai che ce ne fanno 2 o 3 domenica prossima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fedeltoro49 - 6 mesi fa

    Via Mihajlozemanovic,ha rotto le palle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. smecchi_599 - 6 mesi fa

    Concordo perfettamente…e non tirate fuori la solita storia delle motivazioni…perché le altre squadre (anche senza motivazioni) tirano comunque fuori gli attributi !!!
    Tatticamente non ci siamo…e, spero, mandino a casa Mihajlovich prima che ci porti in serie B.
    Meno chiacchiere…pugni…sceneggiate…proteste e calci…e più fatti !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Flower17 - 6 mesi fa

    Una domanda ma il gol era in fuorigioco o sbaglio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. smecchi_599 - 6 mesi fa

      L’unico in fuorigioco è il Toro…e il suo allenatore…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ilpalodiBeruatto - 6 mesi fa

    Dimentichiamo la retorica e rendiamoci conto di quale sia il problema più evidente: l’allenatore. Per Ventura dopo 5 anni l’avVentura è finita. Dopo 8 mesi anche per Miha l’avVentura è finita. Una squadra allo sbando sul piano tecnico-tattico, Belotti è totalmente fuori dal gioco e non per colpa sua, la più assoluta incapacità di imbastire un’azione ragionata. Solo corsa isterica e senza senso. e di fronte c’è il Genoa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rossogranata - 6 mesi fa

      Cairo ha serie intenzioni di darsi alla politica….e non sbaglia. Sinisa è un bravo allenatore di serie B…e se lo merita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 6 mesi fa

      Finalmente si comincia ad aprire gli occhi. Concordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Filadelfia - 6 mesi fa

      E sono 18 partite consecutive che prendiamo gol. Record (ovviamente negativo) della stagione 1950 eguagliato. Umiliazione senza fine. Grazie Sinisa

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy